News ed eventi

News ed eventi

  • Modular QC Seco per semplificare la produzione di componenti di piccole dimensioni

    MODULAR QC SECO PER SEMPLIFICARE LA PRODUZIONE DI COMPONENTI DI PICCOLE DIMENSIONI

    News
      Seco Tools ha introdotto i portautensili Modular QC per i produttori che vogliono migliorare la loro produttività nella lavorazione di componenti di piccole dimensioni. Il sistema consente una sostituzione rapida, semplice e precisa degli inserti grazie alla possibilità di rimuovere una parte dell’utensile e sostituire l’inserto all´esterno della macchina. I portautensili QC sono inoltre dotati della tecnologia Seco Jetstream Tooling® e Jetstream Tooling® Duo per un’efficiente evacuazione dei trucioli.                                                                     Seco QC Modular Toolholder       i tornitori possono anche utilizzare questo sistema per sostituire le testine di taglio e gli inserti con un secondo set per un´efficienza ancora maggiore. Alcune testine di taglio QC sono inoltre dotate di perni in metallo duro doppi per un preciso e duraturo posizionamento degli inserti. La tecnologia Seco Jetstream Tooling® dirige con precisione il liquido refrigerante ad alta pressione attraverso il portautensile QC verso la zona di taglio. Seco Jetstream Tooling® Duo, disponibile su alcune testine, aggiunge un secondo canale del liquido refrigerante sul lato inferiore della sede dell’inserto. Il secondo canale del liquido refrigerante può essere chiuso se necessario per una maggiore versatilità. I nuovi portautensili QC includono testine di taglio per tornitura ISO, scanalatura, filettatura e troncatura. I codoli sono disponibili in misure metriche di 1010 mm, 1212 mm e 1616 mm e in pollici da 0375", 050" e 0635". Per ulteriori informazioni sui portautensili Modular QC, è possibile contattare il funzionario Seco di zona oppure chiamare la filiale Seco più vicina.   Seco Tools Italia S.p.A. Via Roma 2 22070 Guanzate Co  
    • 29.03.2020
  • Comunicato Stampa SMC: Pinza magnetica per il trasporto di pezzi con superfici irregolari o forate

    COMUNICATO STAMPA SMC: PINZA MAGNETICA PER IL TRASPORTO DI PEZZI CON SUPERFICI IRREGOLARI O FORATE

    News
      SMC ha aggiunto la nuova pinza magnetica MHM per la manipolazione affidabile e sicura dei pezzi con superfici irregolari   SMC, azienda specializzata nella pneumatica, rilascia la pinza magnetica MHM che supporta nella movimentazione di pezzi con superfici irregolari offrendo una manipolazione affidabile e sicura e tempi ciclo ridotti che aumentano la produttività.   Con una forza di tenuta fino a 1000 N, MHM trattiene i pezzi anche quando l´alimentazione dell’aria viene arrestata, assicurando la massima tranquillità quando si tratta di movimentare i pezzi in modo affidabile e sicuro.  Inoltre, con una forza residua di 0.3 N max., la durata del ciclo si riduce e la produttività viene migliorata.   “Grazie alla collaborazione con i nostri clienti, è emersa la necessità di sviluppare una pinza per pezzi che le ventose non riuscivano a movimentare. – ha sottolineato Dafne Parigi, Product Manager di SMC Italia -  La pinza magnetica MHM risponde a questa esigenza grazie a un design intelligente che offre flessibilità, risparmio sui costi e affidabilità.”     Adatta per diverse applicazioni di trasferimento, la forza di tenuta della pinza MHM può essere regolata modificando la distanza tra il magnete e il pezzo tramite la vite di regolazione. Realizzato in gomma fluorurata, l’anello di contatto previene i danni ai pezzi, consentendo un risparmio sui costi; inoltre impedisce che il pezzo scivoli durante le operazioni migliorando la sicurezza. Dotata di tre superfici di montaggio e della possibilità di montare sensori, MHM offre flessibilità e un maggiore controllo del processo.   Maggiori informazioni su SMC: Dal 1959 SMC è sinonimo di innovazione nel settore dei componenti pneumatici per l’automazione industriale.Con 12.000 prodotti base e più di 700.000 varianti, dal trattamento aria alla strumentazione, alle valvole e attuatori, offre soluzioni d’avanguardia per l’industria Automobilistica, per l’industria Elettronica, Alimentare e Life Science. Lo sviluppo tecnologico costante, l’efficienza nella produzione e distribuzione, la formazione continua sono i presupposti sui quali si basa l’attenzione e vicinanza al cliente in tutti i processi produttivi, per garantire sempre le migliori soluzioni.   S.M.C. Italia S.p.A. www.smcitalia.it mailbox@smcitalia.it      
    • 26.03.2020
  • BIG KAISER pubblica il nuovo catalogo prodotti

    BIG KAISER PUBBLICA IL NUOVO CATALOGO PRODOTTI

    News
        Le informazioni dettagliate sugli utensili dell’azienda svizzera sono rese disponibili in 5 lingue, in formato sia cartaceo che elettronico.                                                                                                     Ruemlang, Svizzera – 24 marzo 2020 – È ora disponibile la terza edizione del catalogo prodotti di BIG KAISER, il leader mondiale nella realizzazione di utensili e soluzioni per lavorazioni meccaniche di altissima qualità e precisione.   La nuova edizione del catalogo di BIG KAISER illustra in oltre 500 pagine gli utensili e le soluzioni ad alte prestazioni dell’azienda svizzera, con localizzazioni in lingua italiana, inglese, tedesca, francese e spagnola. La fruizione è duplice: come sfogliabile online o PDF da scaricare, e come catalogo cartaceo richiedibile gratuitamente. Il catalogo in formato elettronico si rivela estremamente semplice da consultare sia su computer che su smartphone e tablet.       La terza edizione del catalogo BIG KAISER è disponibile sia in versione cartacea (richiedibile gratuitamente) che digitale, come sfogliabile online o pdf per il download. I prodotti sono organizzati in sezioni: Portautensili, Utensili modulari per la barenatura, Utensili da taglio e Strumenti di misura.   Alla gamma di utensili di BIG KAISER si affiancano nel catalogo le soluzioni della casa madre BIG DAISHOWA, tra i principali produttori al mondo di portautensili e sistemi di misura ultra precisi.   I prodotti sono comodamente organizzati in sezioni di immediata comprensione: portautensili, sistemi modulari per la barenatura, utensili da taglio e strumenti di misura. La versione online del catalogo consente di controllare immediatamente online, in tempo reale, la disponibilità dei prodotti. È possibile inviare una richiesta di quotazione in un clic, e ordinare in pochi passaggi il proprio utensile. Oltre ad offrire una visione di insieme dell’intero portfolio, il catalogo rende anche disponibili informazioni relativamente alle applicazioni e semplifica la navigazione tra le numerose pagine grazie ad un funzionale strumento per la ricerca.     A sinistra: testa compatta SW 20; al centro: EWE 2-32, la testina micrometrica digitale più piccola al mondo; a destra: la testa digitale per alesare EWE 68 con connettività wireless alla app di BIG KAISER.     “Gli utilizzatori devono essere in grado di trovare immediatamente ciò di cui hanno bisogno e devono poter accedere senza fatica ad informazioni chiave riguardo le applicazioni di interesse. Avendo BIG KAISER più di 20.000 prodotti a catalogo, la quantità di dati è enorme”, fa notare Giampaolo Roccatello, Chief Sales & Marketing Officer Europe di BIG KAISER. “Il nuovo catalogo rende queste operazioni estremamente semplici, e permette ai nostri Clienti di individuare, selezionare e ordinare direttamente online la soluzione ideale per le loro esigenze di lavorazione”.     La gamma di teste di alesatura di precisione di BIG KAISER comprende le teste digitali EWE 68 (al centro), le teste della serie SW a doppio tagliente (a sinistra) e le teste di alesatura di precisione EWN 2-32 ed EWN 04-15   BIG KAISER Precision Tooling AG Fondata nel 1948, BIG KAISER progetta, produce e commercializza utensili sofisticati e soluzioni per lavorazioni meccaniche di alta precisione. Con 170 dipendenti a livello globale, le filiali BIG KAISER si trovano in Svizzera, in Germania e negli Stati Uniti. La gamma di prodotti, realizzata al 100% in Svizzera e in Giappone, comprende più di 20.000 utensili di precisione conformi ai più severi standard di qualità; tra questi: porta pinze, mandrini idraulici, teste di alesatura, taglienti e strumenti di misura. Azienda che da sempre anticipa le tendenze di mercato ponendo una particolare attenzione all’adesione ai principi di Industry 4.0 con un focus su innovazione, precisione e sicurezza, BIG KAISER sviluppa e produce autonomamente i componenti elettrici ed elettronici delle sue soluzioni, quali display digitali, sistemi di misura, e sistemi per il controllo e il monitoraggio via wireless degli utensili di barenatura e alesatura. BIG KAISER è parte del gruppo BIG Daishowa, che impiega 900 dipendenti nel mondo.   www.bigkaiser.com/it 
    • 24.03.2020
  • Comunicato Stampa Messe Stuttgart: AMB offre l´orientamento

    COMUNICATO STAMPA MESSE STUTTGART: AMB OFFRE L´ORIENTAMENTO

    News
        Per la ventesima volta luogo di incontro del who-is-who della lavorazione dei metalli | Innovazioni e approcci orientati alle soluzioni su uno spazio espositivo di 120.000 mq       Gli utenti e i fornitori si incontreranno nuovamente a Stoccarda dal 15 al 19 settembre 2020 davanti ai nuovi prodotti e alle soluzioni che interessano tutti gli aspetti della lavorazione di metalli con asportazione di trucioli. Dall´inizio degli anni ´80, la AMB offre a espositori, associazioni, rappresentanti della stampa e visitatori una piattaforma per le più recenti tecnologie nella e per la lavorazione dei metalli con asportazione di truciolo. Oltre alle tematiche specifiche inerenti l´approvvigionamento e gli investimenti, il contatto personale e il trasferimento di conoscenze in colloqui, conferenze e discussioni sono importanti fattori di successo per tutti i partecipanti. "La AMB festeggia quest´anno il suo 20° anniversario e, fin dai suoi inizi nel 1982, si è coerentemente sviluppata in una guida per il settore", afferma Roland Bleinroth, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Messe Stuttgart. "Soprattutto in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, punti fermi come la AMB sono essenziali, perché l´orientamento e le nuove visioni per la produzione di domani sono necessarie sin da ora", sottolinea Bleinroth.         Futuro sicuro grazie alla digitalizzazione   Fin dall´inizio, la AMB ha fatto suo il compito di offrire questo orientamento e rendere sperimentabili dal vivo le innovazioni. Qui, ai visitatori specializzati verrà mostrato come ottenere una maggiore crescita delle vendite e risparmi sui costi, in particolare attraverso una maggiore produttività e un incremento dell´efficienza dei loro impianti e delle loro macchine. Anche l´esposizione di quest´anno sulla lavorazione dei metalli presenterà nuovamente ai visitatori numerosi approcci che mostrano, ad esempio, come con l´aiuto di Industry 4.0 e della digitalizzazione dei processi, la loro produzione possa diventare sempre più adeguata alle esigenze future e più efficiente. Gunnar Mey, responsabile del dipartimento Industria della Messe Stuttgart, concretizza il concetto: "AMB 2020 offre agli espositori un palcoscenico per dimostrare quali progetti nel campo della digitalizzazione sono già stati realizzati con successo. I visitatori troveranno le applicazioni adatte, le macchine e i sistemi più recenti e il giusto interlocutore per ogni compito specifico del settore. In questo modo, AMB riunisce la domanda e l´offerta in modo orientato alla soluzione."             Grandi sfide – Gli espositori mostrano le loro soluzioni alla AMB   Nonostante un buon inizio nel 2020 con un aumento degli ordini per l´industria meccanica e impiantistica tedesca, la maggior parte delle aziende di lavorazione e trasformazione dei metalli si trova attualmente ad affrontare grandi sfide. In particolare nell´importante settore dei clienti dell´industria automobilistica sono necessari processi di cambiamento di ampia portata a causa dei nuovi concetti di mobilità: "Negli ultimi anni circa il 18 percento dei visitatori della AMB è stato coinvolto nella costruzione di veicoli", spiega Mey. "Per questo gruppo target, ma anche per i visitatori del settore della tecnologia medica, aerospaziale o delle tecniche di costruzione, gli espositori della AMB mostreranno soluzioni per aprire nuovi orizzonti e trovare risposte alle domande più pressanti. Ora è il momento di cercare attivamente nuovi mezzi e modi di produzione, soluzioni innovative e partner adeguati. La AMB offre il contesto ideale per questo", aggiunge Mey, perché "quest´anno a Stoccarda, i leader del mercato mondiale della lavorazione dei metalli con asportazione di truciolo saranno di nuovo presenti e i visitatori potranno sperimentare dal vivo centinaia di macchine sotto truciolo".   Per rendere la visita il più efficiente possibile, la AMB è strutturata come segue: nel L-Bank Forum (padiglione 1) e nella Jacques Lanners Halle (padiglione 3) si trovano gli utensili di lavorazione e i dispositivi di bloccaggio. Nella Mahle Halle (padiglione 4) e nella Oskar Lapp Halle (padiglione 6) l´attenzione è rivolta ai torni e ai torni automatici. I padiglioni 7, 9 e il Paul Horn (padiglione 10) comprendono il programma espositivo di fresatrici, macchine utensili ad asportazione, tecnica di misura e sicurezza della qualità, nonché celle/sistemi di produzione flessibili, centri di lavorazione e dentatrici o trapanatrici. Il padiglione 5 espone le rettificatrici e le rettificatrici per utensili e tutto ciò che è collegato ad esse. La Alfred Kärcher Halle (padiglione 8) presenta le innovazioni nelle segatrici e troncatrici alla mola, nella tecnologia delle superfici, nei marcatori, nelle macchine per la tempra e il riscaldamento, nella lubrificazione e refrigerazione, nonché nella tecnologia di sicurezza e ambientale. I fornitori nel campo dei processi commerciali digitali e della produzione, del software e dell´ingegneria, nonché della tecnologia di controllo e di azionamento saranno ubicati nel padiglione 2 (ICS) e nell´area dell´ingresso Est. Qui si trovano anche i fornitori di elementi meccanici e di accessori in generale, mentre i produttori di mandrini e i relativi fornitori di servizi saranno insieme nella galleria del L-Bank-Forum (padiglione 1).     Il programma quadro convince con valore aggiunto   Il "Digital Way" lanciato nel 2018 si svolgerà quest´anno oltre l´intera durata della AMB. Per la prima volta, tutti gli espositori AMB potranno presentare le loro soluzioni e applicazioni digitali in un Guide Book. I visitatori avranno un accompagnatore con il quale potranno iniziare un tour individuale autoguidato verso questi espositori della AMB sia tramite promemoria online, l´app associata allo smartphone o un libretto stampato. Così possono trovare il partner più adatto a loro al fine di elevare le potenzialità della digitalizzazione nella propria azienda.   Un nuovo formato del programma quadro della AMB 2020 è la Trend Lounge, che offre ai visitatori un forum gratuito per il trasferimento di conoscenze e lo scambio con gli esperti. Durante i cinque giorni del forum, l´attenzione si concentrerà su vari argomenti come la digitalizzazione o la produzione additiva nella lavorazione e trasformazione dei metalli.       Con la Smart Factory all´ingresso Est, i visitatori possono sperimentare dal vivo come una catena di processo completa può essere collegata digitalmente e in gran parte automatizzata. Qui diverse aziende illustrano le singole fasi del processo dall´inizio di un ordine fino al prodotto finito, sia in forma reale che virtuale.   Nuove visite guidate su temi d´attualità, ulteriori offerte di conferenze e interessanti concorsi ed eventi speciali completano il programma quadro della AMB.   La AMB   Alla ventesima edizione della AMB che si terrà dal 15 - 19 settembre 2020 sono attesi circa 90.000 operatori e 1.500 espositori presso il centro fieristico di Stoccarda. Su un´area di oltre 120.000 metri quadrati lordi saranno esposte le innovazioni e gli ulteriori sviluppi di macchine utensili ad asportazione di trucioli, utensili di precisione, tecniche di misura e sicurezza della qualità, robotica, tecniche di maneggio di pezzi e utensili, robot, tecniche di maneggio dei pezzi e degli utensili, Industrial Software & Engineering, componenti, gruppi assemblati e accessori. La AMB 2020 gode del sostegno dei seguenti patrocinatori: VDMA Associazione di categoria degli utensili di precisione, VDMA Associazione di categoria software e digitalizzazione e l´Unione tedesca delle fabbriche per le macchine utensili (VDW).     Follow us at https://twitter.com/amb_stuttgart
    • 17.03.2020
  • BIG KAISER consolida i risultati positivi del 2019 gettando le basi per una nuova fase di crescita

    BIG KAISER CONSOLIDA I RISULTATI POSITIVI DEL 2019 GETTANDO LE BASI PER UNA NUOVA FASE DI CRESCITA

    News
        L’azienda svizzera potenzia la sua capacità produttiva ampliando il parco macchine, rinforzando il team e aumentando la capacità produttiva. Ruemlang, Svizzera – 10 marzo 2020 – BIG KAISER, leader mondiale nella realizzazione di utensili e soluzioni per lavorazioni meccaniche di altissima qualità e precisione, ha reso noto il suo piano di investimenti per il potenziamento della produzione, logistica e infrastrutture, e per il reclutamento di personale in tutta Europa a supporto delle attività con i Clienti.   Il costruttore di utensili svizzero, rinomato per le sue soluzioni tecnologiche innovative, di qualità e precisione, intende assicurare la sua leadership investendo svariati milioni di euro in nuove macchine e centri di lavoro. Tra questi spiccano due nuovi torni CNC DMG Mori, uno dei quali asservito da robot. L’intero parco macchine sta poi attraversando un processo di rinnovamento in modo da allinearsi ai più moderni requisiti Industria 4.0. Nel corso del 2020, BIG KAISER continuerà questo processo di ammodernamento con l’acquisto di un tornio Spinner e di un tornio CNC Hardinge con robot per il carico/scarico dei pezzi. Grazie a queste integrazioni, l’azienda porterà la sua capacità produttiva a 3.000 ore annue nel suo stabilimento in Svizzera.   Reto Adam, CEO di BIG KAISER, “La forte crescita di BIG KAISER nel 2018 ha posto le basi per un consolidamento nel 2019 e per gli attuali investimenti sostanziali. Il nostro obiettivo è mantenere la posizione di leadership conquistata nel settore degli utensili, e garantire la massima efficienza, flessibilità e know-how per soddisfare in modo tempestivo le esigenze dei nostri Clienti e le richieste del mercato”.  
    • 10.03.2020
  • Le SIAMS devient automnal pour raison médicale

    LE SIAMS DEVIENT AUTOMNAL POUR RAISON MéDICALE

    News
          Après avoir consulté tous ses exposants, le salon de l’ensemble de la chaîne de production des microtechniques annonce à son tour qu’il est repoussé. Les organisateurs relèvent l’incroyable support et les encouragements de leurs exposants. En quelques minutes, c’était plus de 100 questionnaires remplis et après 24 heures, la majorité des exposants avait répondu aux sollicitations des organisateurs. Ces derniers les remercient chaleureusement. Report indispensable Les risques ont été jugés trop sérieux pour conserver les dates initiales. En cas d’annulation de dernière minute, tous les frais des organisateurs et des exposants auraient été engagés. Avec une décision aujourd’hui, ces charges financières sont minimisées même si elles restent importantes. « De plus, de nombreux exposants nous ont dit que le risque de faire une manifestation n’ayant pas de visiteurs était trop important et qu’ils annuleraient leur participation au cas où nous aurions maintenu le SIAMS » explique Laurence Roy responsable clientèle. Un processus le plus transparent possible Tous les exposants ont pu prendre position quant au report et une tendance très claire s’est dessinée pour l’alternative du mois de novembre même si les avis étaient plus tranchés du côté des exposants provenant de Suisse alémanique. « Le SIAMS est reporté du 10 au 13 novembre. Nous allons proposer à nos exposants de mettre en place tout ce qui a été prévu pour avril sept mois plus tard » précise Pierre-Yves Kohler, directeur. Tous les exposants seront contactés très rapidement de manière à voir les modalités et conséquences de ce report.  « Toutes les expositions techniques européennes de ce début d’année sont reportées et c’est très compliqué de trouver la bonne période, par exemple la Foire de Hanovre a choisi mi-juillet » conclut la responsable clientèle à ce sujet. Une cascade de conséquences Et si la majeure partie des exposants va probablement suivre les organisateurs sur ce changement de dates, il est bien possible que ceci pose des problèmes à certains, notamment par exemple pour les spécialistes du meulage puisque GrindTec, l’exposition allemande de ce domaine prendra place à la même période.  Ceci aura également des conséquences plus locales, notamment au niveau du Forum de l’Arc. Catherine Hahn, présidente du conseil d’administration du Forum précise : « Nous sommes en contact avec les responsables de Moutier Expo qui devront changer les dates de la manifestation et nous contacterons prochainement les propriétaires de camping-cars pour réaliser la planification détaillée de l’automne prochain ».   Les meilleurs exposants du monde Les organisateurs de SIAMS remercient les exposants et les partenaires de leur soutien dans cette période chaotique et les assurent qu’ils vont immédiatement remettre l’ouvrage sur le métier pour faire du SIAMS 2020 une superbe édition, même si elle est reportée.  Informations: https://www.siams.ch/News/default.asp
    • 05.03.2020
  • La morsa autocentrante diventa anche mano di presa: un’applicazione SCHUNK

    LA MORSA AUTOCENTRANTE DIVENTA ANCHE MANO DI PRESA: UN’APPLICAZIONE SCHUNK

    News
    Il nuovo modulo a punto zero VERO-S NSE-A3 è stato sviluppato da SCHUNK appositamente per le macchine a carico automatizzato     L’asservimento automatizzato è sempre più diffuso nell’ambito delle lavorazioni meccaniche,  anche nel caso di lotti singoli o ridotti, ed è una delle soluzioni più idonee per migliorare drasticamente la produttività, sfruttando la sinergia tra sistemi di presa e tecnica di serraggio. Leader di competenza in questo campo, SCHUNK presenta una soluzione innovativa sviluppata dalla Gressel , azienda svizzera del Gruppo, con storica esperienza nel bloccaggio pezzo: R-C2, la morsa autocentrante diventa anche mano di presa. R-C2 rivoluziona l’asservimento macchina utensile e si pone come ottima alternativa al sistema pallettizzato, grazie alla sua duplice funzionalità: può fungere sia da morsa autocentrante per il bloccaggio pezzo sulla tavola macchina durante la lavorazione, sia da modulo di presa per la manipolazione e la movimentazione del pezzo su robot. Durante MECSPE, in programma dal 18 al 20 giugno, al padiglione 2 stand H21, una cella dimostrativa realizzata da Quick Load, integratore di isole robotizzate con ventennale esperienza nel settore, illustrerà i vantaggi di questa innovazione. Evitando investimenti onerosi per un sistema di pallettizzazione e con pochi dispositivi di presa e serraggio, è ora possibile implementare un processo ottimizzato non presidiato per il carico e scarico della macchina utensile. Il sistema R-C2 si compone di due elementi: una morsa autocentrante a elevate prestazioni, con mandrino completamente incapsulato, e un modulo di automazione montato sul polso del robot. Questo modulo è dotato di motore elettrico e di un attacco esagonale mediante il quale è possibile collegare e attuare la morsa per la presa pezzo. Il motore elettrico permette di regolare liberamente la forza di serraggio fino a 35 kN (100 Nm) e di effettuare le funzioni di monitoraggio con tecnologia laser e RFID. Ricalcando il concept vincente della modularità e della standardizzazione dei componenti che contraddistingue l’assortimento SCHUNK, R-C2 è adattabile ai cambi rapidi per robot SWS e VERO-S NSR, affinché possa essere integrato in svariate applicazioni di automazione. L’applicazione dimostrativa si compone di tre diverse aree principali: una zona dedicata alla lavorazione, un’altra al magazzino morse e un’ultima al magazzino pezzi. L’area di lavorazione è attrezzata con un rialzo in alluminio per favorire un accesso ottimale al pezzo su cui è montato un modulo a punto zero per automazione VERO-S NSE A3, ottimizzato per l’utilizzo di pallet singoli, in modo da facilitare il carico-scarico robotizzato. Il magazzino morse presenta stazioni di appoggio e contiene diverse taglie di morse autocentranti KONTEC KSC compatibili con il sistema R-C2 e attrezzate con diverse ganasce a seconda dell’esigenza. I pezzi grezzi e finiti sono, invece, stoccati in un magazzino a torre a controllo numerico realizzato da Quick Load, quale soluzione versatile e compatta, particolarmente adatta per pezzi medio-piccoli di qualsiasi forma, con carrelli mobili trasportabili. Il robot scelto, infine, per questa applicazione è un robot affidabile e di alta qualità dell’azienda giapponese Nachi, modello MC20 con payload di 20 kg e ripetibilità di ±6 mm.   Una volta terminata la lavorazione di un pezzo, il modulo a punto zero VERO-S NSE A3 si apre e rilascia la morsa, il robot aggancia direttamente la morsa, grazie al sistema R-C2, e scarica la macchina, depositando la morsa con il pezzo lavorato sul magazzino morse nella stazione di appoggio. Qui aggancia una nuova morsa con un pezzo grezzo già bloccato e la mette in macchina, dove avviene l’accoppiamento con il modulo a punto zero VERO-S NSE A3 e la lavorazione può iniziare. In parallelo alla lavorazione, il robot può tornare nuovamente nella stazione di appoggio del magazzino morse, dove aveva lasciato la morsa precedentemente utilizzata con pezzo finito, lo aggancia e lo scarica definitivamente nel magazzino pezzi finiti. Qui, preleva e blocca con la stessa morsa un pezzo grezzo per poi depositare morsa e pezzo grezzo bloccato nella stazione di appoggio. Da qui, il ciclo si ripete fino alla fine del lotto di produzione.   Più info a: https://schunk.com/it_it/home-page/
    • 05.03.2020
  • HANNOVER MESSE 2020 postponed

    HANNOVER MESSE 2020 POSTPONED

    News
      HANNOVER MESSE 2020 has been postponed to the week of 13 to 17 July. Deutsche Messe AG is thus responding to global developments related to the Coronavirus.   Hannover. Deutsche Messe made the decision to postpone HANNOVER MESSE 2020 to July 2020 in close cooperation with the Hannover Region Health Authority, the HANNOVER MESSE Exhibitors´ Council and the partner associations VDMA (German Engineering Federation) and ZVEI (German Electrical and Electronic Manufacturers´ Association). The Hannover Region Health Authority had strongly recommended that Deutsche Messe follow the advice of the Robert Koch Institute, which includes comprehensive measures to safeguard health when hosting major events. For instance, fever measuring stations at all entrances and not allowing people from risk areas or those who have had contact with people from risk areas to enter the exhibition center. This would have entailed a comprehensive evaluation of all trade fair participants – from exhibitors and visitors to service providers, exhibit builders and catering companies. Deutsche Messe is unable to implement the proposed measures. In addition, their implementation would impair the staging of the event to such an extent that the event would not fulfill its purpose or would do so only with considerable restrictions for exhibitors and visitors. Since the health of exhibitors, visitors, employees, and the public is the top priority for Deutsche Messe, the decision was made in consultation with HANNOVER MESSE´s exhibitor advisory councils to switch to the July date. "With the July date, we offer our exhibitors the earliest possible time slot to present their innovations to a global audience and to initiate business," says Dr. Jochen Köckler, Chairman of the Board of Management of Deutsche Messe AG. "In view of the global economic challenges triggered by the Coronavirus in the first half of the year, the new date offers great opportunities. Thus the world´s most important industrial trade fair can provide important impetus for the global economy at an early stage." "The VDMA supports the decision of Deutsche Messe AG. In regards to the current challenges caused by the Coronavirus, postponing HANNOVER MESSE until July is the best possible option," says VDMA Chief Executive Thilo Brodtmann. "We assume that the situation will calm down in the coming months and that the mechanical engineering industry will then benefit from a reviving business situation." "Today´s decision by Deutsche Messe AG to postpone HANNOVER MESSE comes at the right time," emphasizes Wolfgang Weber, Chairman of the ZVEI Management Board. "As an internationally important industrial trade show, its USP is the gathering of people from all over the world. This can only happen if there are no health risks. Furthermore, it is important for the electrical industry to present its products for Industry 4.0, electrification and greater energy efficiency to the public this summer." Further informations at: https://www.hannovermesse.de/en/expo/
    • 04.03.2020
  • Torino, a Novembre il Salone della Manutenzione Industriale

    TORINO, A NOVEMBRE IL SALONE DELLA MANUTENZIONE INDUSTRIALE

    News
        Arriva a Torino SEPEM Industries, il Salone della Manutenzione Industriale. Farà tappa dal 17 al 19 novembre presso i padiglioni di Lingotto Fiere, simbolo della storia industriale italiana. L’evento, che raccoglie le soluzioni a tutte le necessità produttive delle imprese industriali, è nato nel 2006 in Francia e da allora è sempre cresciuto fino ad arrivare ad avere 7 edizioni biennali. SEPEM Industries è il primo evento europeo che propone risposte pratiche ai bisogni degli stabilimenti produttivi: tecnologie, processi, macchinari, manutenzione e servizi.   Perché Torino? Secondo il Rapporto Rota 2019 Torino rimane oggi, con Bologna, la città metropolitana italiana maggiormente caratterizzata dall’industria (che impiega oltre un quarto degli addetti totali). L’area del capoluogo piemontese è tra le prime per densità di piccole e medie imprese del settore manifatturiero e rappresenta da sempre il crocevia del cosiddetto triangolo industriale. Queste le ragioni per cui nel Novembre 2020 la città diventerà la prima tappa di SEPEM Industries fuori dal territorio francese.     SEPEM è una fiera professionale con caratteristiche innovative. Quali specificità, dunque? ·       E’ internazionale ma lavora su scala regionale. Questo significa che ogni evento si rivolge alle realtà industriali di una determinata area produttiva. Questa prima edizione italiana avrà come soggetto proprio il triangolo industriale: Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Liguria. L’adattamento della manifestazione a un dato territorio ne consente di mantenere l’efficacia e di attivare o mantenere reti di scambio tra imprese locali; ·       Si rivolge principalmente ai cosiddetti “colletti blu”: i responsabili o incaricati di produzione, della logistica, della sicurezza e di tutti i settori operativi dell’impresa. Uno stabilimento incontra necessità ricorrenti, che si tratti di materiali, processi, manutenzione o servizi. Ai referenti operativi, di solito, manca il tempo per trovare soluzioni adeguate. SEPEM le raccoglie tutte in una fiera; Fino ad oggi la manifestazione ha raccolto 220.000 professionisti che l’hanno visitata alla ricerca delle soluzioni adatte alla propria impresa. Dall’altro lato 16.000 fornitori che hanno animato la manifestazione nei 15 anni della sua esistenza.   Informazioni pratiche Dal 17 al 19 novembre 2020 | Lingotto Fiere (Torino
    • 02.03.2020
  • ULTRA 80: un nuovo caricatore di barre del gruppo LNS

    ULTRA 80: UN NUOVO CARICATORE DI BARRE DEL GRUPPO LNS

    News
    Il prossimo lancio sul mercato da parte del costruttore svizzero, specialista in questo settore, non è solo un´evoluzione della attuale gamma Sprint. ULTRA 80 è una vera rivoluzione nel campo dei sistemi di caricamento automatico delle barre.     Un basamento imponente LNS introduce qualcosa di nuovo nel mercato dei caricatori di barre, impiegando una trave centrale di supporto in ghisa minerale, estremamente rigida e con un peso di 700 kg. La sua massa incrementa la rigidità della macchina mentre le particolari caratteristiche di questo materiale assorbono e minimizzano le vibrazioni generate dalla barra in rotazione, il tutto a vantaggio di una superiore qualità ed efficienza in lavorazione . Per realizzare questa trave di supporto, il Gruppo LNS utilizza uno specifico processo di produzione brevettato. Gli inserti e le piastre metalliche sono pre-posizionati durante il processo di formatura e colata, risultando integrati nella struttura stessa della trave . Successivamente la trave viene rifinita e la precisione della produzione è tale che non necessita alcuna ulteriore lavorazione di ripresa. . La macchina completa pesa fino a 2 tonnellate e rimane perfettamente stabile, anche con barre in rotazione didiametro 80 mm e un peso di oltre 160 kg.     Supporto anteriore In risposta alle - nuove esigenze del mercato, LNS ha progettato un sistema di supporto anteriore estremamente flessibile, per ridurre al minimo indispensabile la necessità di riattrezzare l’unità . Il supporto anteriore è un elemento essenziale per la gestione della barra, prima che questa entri nel mandrino del tornio, mantenendo la stessa perfettamente centrata ed allineata.,. La regolazione di questo elemento di guida avviene automaticamente sul diametro barra che si dovrà gestire, riducendo al minimo l’intervento dell’operatore. Questo concetto di supporto anteriore, innovativo e brevettato, è complementare al principio del caricatore idrodinamico (Hydrobar) e non lo sostituisce. Infatti, ULTRA 80 rimane fedele alla filosofia LNS per offrire le caratteristiche di guida ideali. Questa tecnologia, su cui da anni si basa la reputazione dell´azienda, è ancora una caratteristica peculiare del caricatore ULTRA 80. L´elevato flusso di olio iniettato nelle singole boccole di guida, abbinato alla forza centrifuga della barra in rotazione, contribuisce al sostentamento e centraggio idrodinamico ottimale della barra stessa in lavorazione.   Le numerose altre innovazioni del caricatore ULTRA 80 L´interfaccia uomo-macchina (HMI) fornita con ULTRA 80 sfrutta un ampio display touchscreen a colori e numerosi menu sensibili al contesto, che guidano in modo semplice ed intuitivo l´operatore attraverso i vari comandi da impostare. Grazie all’aiuto della grafica a colori, questo pannello operatore, fornendo messaggi e avvisi con testo e immagini, offre un layout che consente agli utenti di accedere direttamente a tutte le informazioni necessarie per aumentare la produttività e la sicurezza, Il caricatore ULTRA 80 è disponibile in due versioni, con rampa di carico interna o elevatore esterno con magazzino a terra, per offrire ai clienti la configurazione più adatta alle loro esigenze. Il sistema di inserimento ed estrazione, di nuova progettazione e concetto, è dotato di un booster meccanico per permettere di utlizzare le varie tipologie di pinze in commercio e disponbili sul mercato.     Con oltre 45 anni di esperienza in questo settore estremamente specializzato dell´industria meccanica, il Gruppo LNS ha nove siti produttivi ed è presente in tutto il mondo. Più di 170.000 dei suoi caricatori di barre sono utilizzati in combinazioni torni di ogni marca. Questo nuovo caricatore di barre è stato appositamente progettato per movimentare barre lunghe, tonde ed esagonali fino a 80 mm di diametro. Con questo nuovo prodotto, l´azienda consolida la sua posizione di leader in grado di fornire attrezzature per macchine utensili sotto forma di soluzione completa.   LNS Italia srl Via Mons. Colombo 34 21053 Castellanza - VA sales.it@LNS-europe.it www.LNS-europe.com Mr. Enrico Galliani Phone : +39 0331 501 901
    • 02.03.2020
  • Comunicato Rochexpo: Jean-Paul Gaydon nuovo CEO

    COMUNICATO ROCHEXPO: JEAN-PAUL GAYDON NUOVO CEO

    News
      Il 17 febbraio, Jean-Paul GAYDON entrerà a far parte dell´Associazione Foire Exposition Haute-Savoie Mont-Blanc ROCHEXPO come Amministratore delegato. Succede a Mathieu HERROU, che ha lasciato l´incarico per seguire un nuovo progetto professionale. "L´esperienza di Jean-Paul GAYDON è completamente in linea con la strategia di sviluppo e rinnovamento del centro espositivo dell´Alta Savoia. Dovremo gestire i lavori di una nuova sala, con un budget di oltre 20 milioni di euro, con il sostegno della Regione AURA, del Consiglio dipartimentale dell´Alta Savoia e del Comune di La Roche-sur-Foron - un progetto di strutturazione per il nostro territorio. Philippe CARRIER, presidente di ROCHEXPO   "Grazie all´esperienza di Jean-Paul GAYDON, ROCHEXPO mira a posizionare la destinazione dell´Alta Savoia e il suo Rocky Park a lungo termine con i professionisti del turismo d´affari." Spiega Philippe CARRIER, presidente di ROCHEXPO.   Per informazioni e visite: https://www.rochexpo.com/
    • 02.02.2020
  • Comunicato Stampa Sandvik: La punta per fori corti più lunga al mondo -> CoroDrill® DS20

    COMUNICATO STAMPA SANDVIK: LA PUNTA PER FORI CORTI PIù LUNGA AL MONDO -> CORODRILL® DS20

    News
      CoroDrill® DS20 offre la massima penetrazione possibile: è la prima punta a inserti multitaglienti a raggiungere profondità pari a 7 volte il diametro. Non è più necessario girare i componenti di grandi dimensioni per eseguire la foratura dall´altro lato, a causa della lunghezza insufficiente delle punte a inserti multitaglienti. Frutto di sette anni di R&S, CoroDrill® DS20 è destinata a diventare un nuovo punto di riferimento nel campo della foratura profonda ad alta precisione. Guardate questo filmato dimostrativo per vedere CoroDrill DS20® in azione.   GUARDA IL VIDEO
    • 28.01.2020
  • Röhm rinnova la serie Captis 2020

    RöHM RINNOVA LA SERIE CAPTIS 2020

    News
      Röhm Italia Srl (it.roehm.biz) presente in Italia da oltre 50 anni, è la filiale italiana della omonima azienda Tedesca che, da oltre 110 anni, produce attrezzature meccaniche di bloccaggio pezzo ed utensile ed accessori per macchine utensili e robot www.roehm.biz.   Röhm nella sua consueta politica di ampliamento e ammodernamento della gamma che, lo scorso anno per esempio, ha visto la presentazione durante la EMO di Hannover del nuovo mandrino DURO-A, ci presenta attraverso il suo Direttore Generale, Alberto Ferrarese, la rinnovata serie CAPTIS alla quale sono state apportate recentemente modifiche di design e non solo.   CAPTIS, il mandrino porta-pinze per serraggio esterno che si declina anche per interno nella denominazione ABSIS-C, nelle versioni manuale ed automatico, rotante e stazionario è, da molti anni, sinonimo di flessibilità, precisione ed alta forza di serraggio, e da oggi acquisisce con il nuovo design, più compatto, anche minori ingombri esterni.    CAPTIS nella versione rotante, sia manuale che automatico per presa esterna, è da sempre particolarmente apprezzato per la lavorazione di tornitura da barra, ma anche per tronchetti, soprattutto per l’utilizzo delle sue famose pinze a segmenti intercambiabili di collegamento dei petali, che le rendono estremamente longeve, in quanto consentono all’operatore di sostituire in autonomia i segmenti, quando questi si sono consumati, cosa  che invece non è possibile con le pinze tradizionali vulcanizzate .  CAPTIS nella versione stazionaria, fissato su tavola macchina o su quarto asse, è particolarmente adatto per la lavorazione di fresatura su centri di lavoro, di pezzi cilindrici o esagonali (dipende dal tipo di pinza per presa esterna utilizzata) ed anche per l’impiego su macchine di misura. CAPTIS nella versione manuale o automatica, rotante o stazionaria, declinato per presa interna ad un foro installando in meno di un minuto il dispositivo ABSIS-C, consente appunto con lo stesso attrezzo base CAPTIS una conversione rapida di lavorazione da presa esterna a quella interna. La serie CAPTIS comprende le versioni: D = con effetto staffante e foro passante, A = con effetto staffante contro il poggia-pezzo, AF = senza effetto staffante e predisposto per fine corsa anteriore e posteriore. Le precisioni di ripetibilità di questi dispositivi sono di 0,01 mm. che, unite ad una perfetta distribuzione della forza di serraggio su tutta la superfice di presa pezzo, ne fanno accessori per la macchina, versatili e precisi con un rapido e sicuro recupero dell’investimento fatto. Come tutti i prodotti Röhm, oltre che essere protetti da normale garanzia di legge, sono progettati per durare a lungo nel tempo in quanto realizzati con acciai di pregiata qualità, ricavati da barra stabilizzata e scavata dal pieno e non ricavati da forgiati. Röhm Italia srl, per il 2020, propone la famiglia CAPTIS, con una speciale promozione, che consente agli acquirenti di un dispositivo completo, la consegna OMAGGIO di una pinza a segmenti intercambiabili del diametro che desiderano ed anche un set di segmenti corrispondenti anch’esso in OMAGGIO. Alberto Ferrarese è convinto di ottenere, con questa promozione e la solita ben nota qualità Röhm, un buon successo di vendite come, del resto, è già stato in passato per le altre novità presentate.  Per ulteriori informazioni: ROEHM ITALIA Via G. Reiss Romoli, 17 - 20019 Settimo Milanese (MI) - IT Tel. +39 02 92 10 35 31 - Fax +39 02 92 10 17 53 www.roehm.biz - rohmitalia@roehm.biz
    • 26.01.2020
  • IL 10 MARZO 2020, SIMODEC SARA’  « AL CENTRO DEL SETTORE »

    IL 10 MARZO 2020, SIMODEC SARA’ « AL CENTRO DEL SETTORE »

    News
          - Giornate tematiche sullo sviluppo sostenibile, l’innovazione, il lavoro e la formazione, l’internazionalizzazione - Uno spazio prospettico - Appuntamenti d’affari internazionali - Uno spazio lavoro-formazione - Un focus sulla RSI e lo sviluppo sostenibile « Simodec Green »   La Roche-sur-Foron novembre 2019 - Rochexpo, organizzatore di SIMODEC, è lieto di annunciare che il Salone Internazionale della Macchina Utensile per tornitura a barra avrà luogo dal 10 al 13 marzo 2020 nei 22.000 mq del Quartiere delle Esposizioni dell´Alta Savoia a La Roche sur Foron. Vera e propria vetrina dell´eccellenza industriale francese riconosciuta e acclamata a livello internazionale, SIMODEC propone, per la prossima edizione, la valorizzazione del territorio della Valle dell’Arve, le sue specificità, nonché i valori che quest´ultima trasmette: dinamismo economico, know-how e innovazione, sviluppo sostenibile e notorietà internazionale. L’edizione 2020 mira a federare tutti i protagonisti del settore delle lavorazioni meccaniche, confermare il ruolo di precursore, innovatore e intermediario del salone, promuovendo nel contempo la posizione del salone sul suo territorio, Savoia Monte-Bianco confermandone la legittimità grazie alla sua posizione geografica al centro dell’industria della tornitura a barra. SIMODEC 2020 rappresenta anche l´occasione per riaffermare il posizionamento internazionale (espositori e visitatori) che ha reso possibile il suo successo sin dalla creazione, il tutto in un´atmosfera conviviale.   “Osservatori ben informati concordano sul fatto che le condizioni industriali sono complicate al momento, in particolare nel settore automobilistico. Ciò ha un impatto diretto sull´eccellenza dell’attività di tornitura a barra", afferma Mathieu Herrou, direttore di SIMODEC 2020."In occasione di questa edizione di SIMODEC, volevamo offrire ai nostri visitatori soluzioni di adattamento per non soffrire in questa fase di crisi temporanea, grazie a conferenze, seminari o incontri d´affari».   Le Novità dell’edizione 2020   Per questa nuova edizione, SIMODEC ha deciso di offrire numerose novità, pur mantenendo quello che è stato il suo successo per 66 anni.   Quattro giornate tematiche:   ·       Martedì 10 marzo : Giornata Innovazione ·       Mercoledì 11 marzo : Giornata  Ambiente – RSI & Sviluppo Sostenibile ·       Giovedì 12 marzo : Giornata Internazionale ·       Venerdì 13 marzo : Giornata Lavoro e Formazione   Spazio « Futuro» :   Al centro di SIMODEC, questo nuovo spazio animato sarà un´opportunità per i visitatori per tenersi informati attraverso conferenze, testimonianze, feedback, agevolare incontri e scambi sulle buone pratiche. Inoltre, questo nuovo spazio fornirà approfondimenti per comprendere meglio le sfide, ampliare la visione e fornire gli strumenti per adattarsi meglio ad un settore fluttuante.   Spazio Lavoro-Formazione : Sviluppato da SNDEC, CSM e Campus des Métiers, lo spazio "Place des Talents" aiuterà a comprendere le esigenze di competenze ricercate dalle aziende per adattare la formazione e garantire l´occupazione dei giovani laureati. In programma: sperimentazione di professioni tecniche in modo ludico e pedagogico, informazioni sull´orientamento e la formazione del territorio, dimostrazioni di macchine e robot. È anche in questo spazio che i candidati del concorso Robotfly cercheranno di  qualificarsi. Il forum Mix & Métiers si svolgerà venerdì 13 marzo. Proposto da Synergie, in collaborazione con Pôle Emploi (Centro per l’impiego), ha l’obiettivo di promuovere l´occupazione femminile nell’industria attraverso conferenze guidate da aziende impegnate nella femminilizzazione delle professioni industriali e una tavola rotonda che riunirà le donne che ricoprono posizioni "al maschile".   Un centro risorse  Ambiente / Responsablità Sociale delle Imprese : SIMODEC Green :   L´obiettivo di Rochexpo è quello di stimolare una dinamica collettiva che ispiri attorno ai temi della protezione ambientale, dello sviluppo sostenibile e della RSI. Nel programma di questo spazio, conferenze sul tema e relatori di qualità, una valorizzazione delle buone pratiche, informazioni pratiche e pragmatiche e scambi sul tema con i partner di SIMODEC: SNDEC, CETIM, Mont Blanc Industries Pole, Thésame, Alpège, CSM, OSST e l´Agence Auvergne-Rhône-Alpes Entreprises. Infine, SIMODEC valorizzerà le azioni di sviluppo sostenibile intraprese per quanto riguarda la gestione dei rifiuti.   Appuntamenti d’affari internazionali :   Nel 2018, il salone ha dato origine a un fatturato di 48 milioni di euro tra espositori e visitatori e Rochexpo intende continuare a sviluppare il "business" generato da SIMODEC. Giovedì 12 marzo, verranno organizzati incontri d´affari internazionali in collaborazione con l´Agence Auvergne-Rhône-Alpes Entreprises. L´obiettivo per i partecipanti è incontrare potenziali partner internazionali e avviare cooperazioni commerciali, tecnologiche o di ricerca ed innovazione.   Collaborazioni importanti per SIMODEC 2020   Al fine di offrire sempre più qualità e contenuti, SIMODEC beneficia del supporto dei principali attori industriali e dell´innovazione sia a livello regionale che nazionale : • SNDEC (Unione Nazionale della Tornitura a Barra) • CETIM (Centro tecnico per industrie meccaniche e tornitura a barra) • Il cluster di competitività delle industrie del Monte Bianco • Camera di commercio e industria dell´Alta Savoia • Thésame (rete tecnologica per le aziende di meccatronica, produzione e gestione dell´innovazione). • SYMOP (Unione delle macchine e delle tecnologie di produzione) • FIM (Federazione delle industrie meccaniche) • Regione Auvergne-Rhône-Alpes • Agence Auvergne-Rhône-Alpes Entreprises • CSM Haute-Savoie (Unione Camere di Metallurgia dell’Alta Savoia) • Campus des Métiers et des Qualifications (Campus Professioni e Qualifiche) • Pôle Emploi (Centro per l´impiego) • Synergie     www.salon-simodec.com CIFRE CHIAVE 2018: • 22.000 mq di esposizione • Più di 300 espositori francesi e internazionali • Più di 500 marchi rappresentati • 18.700 professionisti del settore, di cui l´11% di visitatori internazionali   Il salone in immagini: https://urlz.fr/94Lu     I SETTORI DEL SALONE : • Attrezzature di produzione • Periferiche per macchine • Utensili da taglio • Metrologia e controllo • Assemblaggio e robotizzazione • Ambiente e sicurezza • Forniture industriali • Manutenzione e subfornitura • Servizi • Produzione additiva   Contatti  : Delegazione in Italia :                                                                                Rochexpo Saloni Internazionali Francesi Srl                                                          Emmanuelle Caillat, Rochexpo - Simodec adelpriore@salonifrancesi.it                                                                  ecaillat@rochexpo.com Tel. : 02/43 43 56 27                                                                              Tel. : 00336/87 80 87 58  
    • 21.01.2020
  • Comunicato Stampa Kennametal: Nuovi orizzonti per il sistema porta pinze ER

    COMUNICATO STAMPA KENNAMETAL: NUOVI ORIZZONTI PER IL SISTEMA PORTA PINZE ER

    News
    Kennametal rende le torrette più flessibili e i mandrini porta pinze più efficienti Ampliamento dell’offerta delle unità di bloccaggio utensili per torrette che hanno riscosso molto successo: unità motorizzate predisposte per il sistema porta pinze ER.   Kennametal ha annunciato oggi un ampliamento delle unità di bloccaggio utensili per torrette (TACU): unità motorizzate predisposte per il sistema porta pinze ER in combinazione con una linea di pinze ER in metallo duro integrale, filettate per alloggiare frese a fissaggio meccanico screw-on. » Insieme, le nuove unità TACU ER e le pinze ER in metallo duro integrale sono un ottimo connubio di tecnologia. Disponibili nelle misure da ER25 a ER40 con filettature che vanno da M8 a M16, questa innovazione permette di aggiungere ai torni delle capacità simili a quelle di un centro di lavoro. Questi nuovi prodotti offrono la flessibilità di utilizzare le pinze ER standard con frese a candela in metallo duro integrale, o le nuove pinze ER in metallo duro integrale insieme alle frese a candela a fissaggio meccanico screw-on», ha affermato Ronald West, Manager, Tooling Systems. Sigillate affinché il refrigerante scorra attraverso l’utensile, c’è un distanziale di un millimetro per creare un ulteriore spazio di fuga con le frese a candela di grandi dimensioni e un perno di posizionamento preciso per il minimo disallineamento assiale o radiale. Il suo design molto compatto riduce la possibilità di interferenze nelle macchine più piccole. Rispetto ad una pinza ER standard del tipo elastico, è molto rigida e si possono così eseguire operazioni di taglio più profonde. L’offerta TACU può essere utilizzata su torni a controllo numerico di sette marchi leader, sia con attacchi VDI che BMT e con una varietà di blocchi statici e motorizzati. I TACU sono equipaggiati per utilizzare il refrigerante sia internamente che esternamente, fino a un massimo di 12.000 giri/min su specifici utensili motorizzati. » Questa ulteriore aggiunta aumenta notevolmente quel che possiamo offrire con TACU», ha affermato West.   Pinze ER in metallo duro integrale, nelle dimensioni ER25, ER32 ed ER40. Compatibili con qualsiasi mandrino ER standard e qualsiasi unità di bloccaggio utensili per torrette porta pinze ER. Trasformare un tornio a controllo numerico in una fresatrice fornendo la compatibilità con qualsiasi fresa di piccolo diametro screw-on grazie alle unità motorizzate ER.   Informazioni su Kennametal Con più di 80 anni di leadership tecnologica nelle lavorazioni industriali, Kennametal Inc. offre ai propri clienti la massima produttività grazie alla competenza maturata nella scienza dei materiali, nella realizzazione di utensili e nelle soluzioni antiusura. Le aziende dei settori aerospaziale, movimento terra, energia, meccanica generale e automotive si rivolgono a Kennametal per essere aiutate a produrre con la massima precisione ed efficienza. Ogni giorno circa 10.000 dipendenti collaborano con i clienti in oltre 60 Paesi per renderli sempre più competitivi nei rispettivi mercati di riferimento. Nell´anno fiscale 2018 Kennametal ha generato un fatturato di quasi 2,4 miliardi di dollari. Per saperne di più, si prega di visitare il sito www.kennametal.com.   Kennametal Italia S.p.A. Via Lombardia, 32 20098 San Giuliano Milanese (MI) Italy www.kennametal.com    
    • 21.01.2020
  • A trois mois de la manifestation, les organisateurs de SIAMS ont le sourire

    A TROIS MOIS DE LA MANIFESTATION, LES ORGANISATEURS DE SIAMS ONT LE SOURIRE

    News
      Si la conjoncture économique n’est plus aussi positive que lors de la dernière édition de SIAMS, les exposants continuent de faire confiance à la manifestation pour les aider à communiquer et à se présenter au mieux. Le salon est complet depuis plusieurs mois et de nombreuses nouveautés seront dévoilées aux visiteurs à Moutier du 21 au 24 avril.   Sous sa nouvelle image « Au cœur de l’Arc jurassien des microtechniques », le salon est plus que jamais une vitrine incontournable du savoir-faire microtechnique de ses exposants, de l’Arc jurassien et de la Suisse de la haute précision.    Laurence Roy et Pierre-Yves Kohler, une équipe dynamique au service des clients de SIAMS.   Le Forum de l’Arc est plein   Avec environ 435 exposants pour une surface totale louée d’un peu moins de 8´000 m2, le Forum de l’Arc est plein depuis plusieurs mois et les organisateurs n’envisagent pas de changements pour le futur à ce niveau. Laurence Roy, responsable clientèle explique : « Le SIAMS est un salon très pointu à taille humaine et nous voulons absolument le rester. Notre taille et le nombre d’exposants sont stables depuis plusieurs éditions. Nous pourrions éventuellement envisager l’adjonction de tentes, mais le SIAMS risquerait d’y perdre son âme et ses spécificités ». C’est pourquoi le SIAMS reste ce salon à l’ambiance presque familiale et sympathique très loin de la surenchère marketing un peu bling-bling. Alors certes, parfois c’est un peu étroit et il est difficile de se croiser dans les allées, mais c’est aussi pour cela qu’on l’aime.   Toujours mieux pour les exposants   Si le SIAMS semble être en bonne position comparativement à certaines autres manifestations, les organisateurs ne se reposent pas et veulent « en donner toujours plus » aux exposants. « Participer à une exposition est souvent pénible pour les exposants et nous souhaitons vraiment leur enlever cette épine du pied. Toutes nos actions visent à simplifier leur inscription, leur participation à l’exposition ou leur communication par exemple » explique Pierre-Yves Kohler le directeur.   La communication    Un exposant pressé peut par exemple trouver des modèles de lettres ou de signature courriel sur le site. Il peut également créer des affiches personnalisées et des documents en quelques clics de souris ou communiquer largement avec le portail d’informations. Il dispose de tutoriels en ligne qui lui permettent de découvrir très simplement les marches à suivre. « De plus, nous envoyons régulièrement des newsletters à nos clients et nous avons mis en place deux séances d’informations à leur intention le 21 janvier. Une quarantaine d’entreprises y ont participé et le retour de nos exposants est très positif » précise la responsable clientèle.   Le portail d’informations microtechniques   Si le salon est le cœur du système, l’exposant à SIAMS dispose d’un puissant outil de communication intégré. Il peut communiquer largement par le biais du portail d’informations microtechniques de SIAMS, et les exposants répondent présents ! En période hors SIAMS, le site reçoit 3´400 visites par mois et les nouvelles publiées sont vues 26´000 fois par mois sur twitter. Aujourd’hui, plus de 2’900 nouvelles très ciblées liées à la microtechnique ont été publiées par les exposants et les organisateurs. Ceci permet aux exposants de communiquer efficacement tout au long de l’année et de renforcer l’attractivité de leur participation à la manifestation.   Toujours mieux pour les visiteurs et les exposants   S’il y a bien des sujets sensibles, ce sont ceux de la restauration et des parkings, ceci tant pour les visiteurs que pour les exposants. En ce qui concerne les parkings, les solutions mises en place en 2018 (parking autour du Forum de l’Arc, au Laives, à la patinoire et à la gare de Court) restent d’actualité pour cette année. Cette solution avait bien fonctionné. Par contre, le nombre de bus navettes est augmenté pour assurer que les visiteurs ne perdent pas de temps. « Nous avons eu de la chance lors des deux dernières éditions de bénéficier d’un temps estival, mais nous devons envisager le mauvais temps… et en ce cas, l’attente est encore moins possible » ajoute Laurence Roy.   Lors de l’édition de 2018, le Restaurant Les Deux Tours a rencontré un bon succès, notamment avec sa superbe terrasse. Il était complété d’un « take-away » au rez-de-chaussée du Forum de l’Arc et d’un « Food Truck » à l’entrée de la grande halle du haut. Les organisateurs annoncent le même dispositif, mais celui-ci est encore renforcé. Le restaurant dispose de menus plus simples également et l’entrée de la halle 1.2 est dorénavant couverte, ce qui permet aux clients des Food trucks (qui seront deux cette année) de profiter d’une pause dans de bonnes conditions. Pour les visiteurs, c’est la garantie d’un service rapide et sympathique. La carte traiteur offerte par les Deux Tours ainsi que le service de livraison du petit Mag de Moutier se sont également étoffés. Ainsi les exposants disposent d’un grand choix de restauration pour leur stand. « Nous offrons à nouveau un restaurant VIP pour les exposants, mais comme ils n’ont souvent pas le temps de quitter leur stand, nous avons voulu augmenter les possibilités et leur simplifier la vie ici également » conclut le directeur à ce sujet.       Des nouveautés à découvrir en nombre   Si les exposants restent encore discrets sur leurs nouveautés, plusieurs ont déjà annoncé qu’ils allaient profiter du SIAMS pour frapper un grand coup et dévoiler de vraies innovations qui feront date. Nous avons notamment entendu parler d’une nouvelle catégorie de machines transferts ou de micro-usines intégrées. En avril, le SIAMS 2020 sera à nouveau la vitrine de toute une région extraordinaire pour qui la microtechnique est le cœur qui bat au rythme de la satisfaction de ses clients, qu’ils soient d’ici ou d’ailleurs, partout dans le monde.   Réservez les dates dans vos agendas : SIAMS 2020, Forum de l’Arc Moutier du 21 au 24 avril. Les billets d’entrée gratuits seront téléchargeables sur le site de la manifestation dès le 15 février.   Nombreuses informations complémentaires et images sur https://www.siams.ch/presse/images-du-salon
    • 21.01.2020
  • Comunicato Stampa NUM: Il Leader Svizzero della tecnologia CNC si espande in India

    COMUNICATO STAMPA NUM: IL LEADER SVIZZERO DELLA TECNOLOGIA CNC SI ESPANDE IN INDIA

    News
      10 dicembre 2019 — NUM AG apre una filiale a Bangalore nel novembre 2019. Con l´espansione in Asia, l´azienda internazionale con sede a Teufen, in Svizzera, continua ad affermarsi come leader tecnologico nel campo dei controlli numerici. Con l´espansione in India, NUM aumenta la sua presenza locale e la sua offerta di vendita e assistenza orientata al cliente.   "La sede di Bangalore ci permetterà di rispondere molto più rapidamente alle richieste dei clienti e di espandere ulteriormente il nostro marchio. Siamo ben rappresentati in Cina e Taiwan da molti anni e ora vorremmo rafforzare ulteriormente la nostra posizione qui", afferma l´amministratore delegato NUM India Rajesh Nath.     Rajesh Nath e il CEO Peter von Rüti hanno creato la filiale a sud di Bangalore. Gli uffici si trovano nel distretto di Jayaprakash Narayan Nagara, in un´area commerciale all’interno di un moderno complesso di uffici. "Aprendo una filiale in India, stiamo sfruttando il nostro potenziale di crescita. Allo stesso tempo, il team indiano sta ampliando la nostra esperienza nelle vendite, nell´assistenza e nel supporto post-vendita", aggiunge von Rüti. NUM parte dal presupposto che Bangalore, in quanto sede high-tech, in futuro influenzerà fortemente il mercato del controllo numerico e quindi promuoverà fortemente il potenziale di sviluppo delle soluzioni a controllo numerico.   Con l´ufficio di Bangalore, NUM è ora rappresentata a livello internazionale in dodici sedi.   www.num.com
    • 12.12.2019
  • Novità Röhm: cresce la famiglia di mandrini DURO

    NOVITà RöHM: CRESCE LA FAMIGLIA DI MANDRINI DURO

    News
    I costruttori di macchine e gli specialisti della produzione migliorano permanentemente l´efficienza dei loro processi per una maggiore produttività. Per affrontare le sfide di un moderno ambiente di produzione è, quindi, necessario massimizzare i tempi di produzione durante l´utilizzo della macchina e aumentare la velocità e la flessibilità. Per questo motivo, Röhm ha sviluppato il nuovo mandrino DURO-A, che presenterà in anteprima mondiale alla EMO ad Hannover 2019. È una soluzione ideale per numerose applicazioni di lavorazione e presenta numerosi vantaggi per l´utente. Nuovo mandrino ad alta forza di serraggio residua in rotazione : forte, leggero e compatto Come nuovo membro della famiglia di mandrini DURO, il nuovo mandrino DURO-A integra il mandrino a cambio rapido delle griffe, DURO-A RC, presentato lo scorso anno. Vero campione di potenza, con una forza di serraggio costante per oltre 500.000 cicli, forza di serraggio massima fino al 30% superiore e con una riduzione del peso del 10%, prevale sui mandrini ad alta forza di serraggio, comparabili. La forza di serraggio costante, garantisce un bloccaggio affidabile anche dei pezzi da lavorare molto pesanti. Il peso del mandrino, che è stato ridotto del 10%, non sollecita l’elettro-mandrino della macchina e garantisce che la velocità massima e la frenata dell´intero sistema, siano raggiunte più rapidamente, il che contribuisce a migliorare l´efficienza della macchina utensile riducendone l’assorbimento energetico. Inoltre, il design compatto del mandrino DURO-A, con un profilo della faccia migliorato e un´altezza complessiva ridotta, garantisce una migliore accessibilità degli utensili motorizzati. Lo speciale e ampiamente collaudato sistema a piani inclinati, con pistone ad anello, ideato da Röhm, offre un controllo ottimizzato della forza centrifuga, per sopportare le massime velocità di rotazione. Foro passante più grande e velocità di rotazione massime più elevate Gli altri punti salienti tecnici includono il foro passante, che è stato ampliato fino al 30%, nonché la velocità massima di rotazione, superiore fino al 35% per garantire uno spettro più ampio di pezzi da lavorare e un assortimento più diversificato di applicazioni. La fabbricazione precisa del prodotto e la costruzione stabile, determinano un´elevata concentricità di 0,01 mm (per griffe superiori a gradino) - per un´eccellente qualità durante la lavorazione, ridotto squilibrio e velocità di rotazione elevate. Röhm, lo specialista Tedesco del serraggio e della presa, è convinto della qualità e dell´affidabilità del suo nuovo mandrino, ciò è dimostrato, tra l´altro, dalla garanzia triennale offerta ai suoi clienti (ai sensi delle condizioni di garanzia DURO-A) - e tutto questo viene fornito con un eccellente rapporto prezzo / prestazioni/ qualità. Röhm cerca il campione del potere ! Röhm ha preparato una nuova sfida per i visitatori della fiera EMO di Hannover, dal 16 al 21 Settembre 2019, presso il proprio stand H30, del padiglione 3. Questa volta, la sfida riguarda la forza e a chi può adattarla al nuovo mandrino della famiglia di autocentranti Röhm campione di potenza, il DURO-A. Premi interessanti attendono i vincitori e chiunque vi parteciperà.   Roehm Italia mette a disposizione numerosi biglietti di ingresso omaggio alla fiera EMO di Hannover, fino ad esaurimento Richiedeteli via mail a : rohmitalia@roehm.biz o telefonando allo 02-92103531  
    • 09.12.2019
  • Finitura di superfici ottiche di qualità con la nuova FANUC ROBONANO α-NTiA

    FINITURA DI SUPERFICI OTTICHE DI QUALITà CON LA NUOVA FANUC ROBONANO α-NTIA

    News
    Nuovo centro di tornitura ad elevata precisione per applicazioni con utensili diamantati a punta singola   La costante crescita dei mercati globali dei componenti ottici nei settori eyecare, medicale, automobilistico e aerospaziale, offre l´opportunità di sviluppare nuovi prodotti per affrontare nuove sfide. A tal fine, ROBONANO è la soluzione introdotta da FANUC per la finitura di superfici ottiche di qualità. ROBONANO è una macchina ultra-precisa con risoluzione a 0,1 nm e stabilità di posizionamento finale, capace di offrire finiture superficiali a livello nanometrico e superfici a forma libera estremamente accurate che soddisfano i requisiti delle applicazioni anche più impegnative. Alcuni esempi includono lenti sferiche e asferiche utilizzate nelle applicazioni informatiche (IT), modificatori di luce per installazioni a LED, display head-up di diverse dimensioni impiegati nell´industria automobilistica, canali microfluidici utilizzati nello sviluppo di dispositivi LOC (lab-on-a-chip), e molti altri. ROBONANO, progettata e prodotta in Giappone utilizzando i noti e rinomati standard di qualità e affidabilità FANUC, è disponibile in due modelli: ROBONANO α -NMiA per fresatura tracciatura a 5 assi e la nuova ROBONANO α -NTiA per applicazioni di tornitura.   In occasione di EMO Hannover 2019, FANUC ha presentato per la prima volta in Europa il centro di tornitura ad elevata precisione ROBONANO α NTiA. Gli assi X e Z sono gestiti da efficienti motori lineari FANUC, e offrono una corsa di 200 mm e avanzamento fino a 1.000 mm/min. È presente anche un´opzione per l´asse B per fornire alla macchina la flessibilità di una tavola rotante progettata per le applicazioni più avanzate. Tutti gli assi sono dotati di cuscinetti idrostatici. Il mandrino macchina può raggiungere i 4.000 giri/min. Gli accessori standard includono il più recente CNC FANUC, pannello operatore con ampio schermo touchscreen, centralina idraulica e smorzatore di vibrazioni a pavimento. Di serie sono inclusi anche sistemi di raffreddamento ad acqua attiva e di controllo della temperatura dell´aria compressa, per garantire una lavorazione stabile nel tempo.   ROBONANO α-NTiA va ad affiancarsi al centro di fresatura e tracciatura a 5 assi ROBONANO α-NMiA, introdotto nel mercato europeo nel 2018. Entrambe le macchine sono caratterizzate da un´elevata precisione di posizionamento e da una risoluzione del comando di programmazione di soli 0,1 nanometri, pari a 10-10metri o 1 Angstrom, l´unità di lunghezza utilizzata per misurare le dimensioni di molecole e atomi.     20 anni di know-how tecnologico ROBONANO α-NTiA beneficia di oltre 20 anni di esperienza di FANUC nello sviluppo di macchine precise e innovative. Inoltre, tutte le ROBONANO utilizzano la tecnologia di automazione standard di FANUC che comprende CNC, motori lineari, motori torque, amplificatori e interfacce uomo-macchina (HMI). Inoltre, FANUC ha sviluppato un portautensili proprietario per la tornitura con utensili a punta singola e un portautensili per la fresatura di superfici ottiche con frese diamantate.    
    • 09.12.2019
  • ALGRA SpA DMG MORI PARTNER AWARD 2019

    ALGRA SPA DMG MORI PARTNER AWARD 2019

    News
    “Per diventare bravi bisogna lavorare e collaborare con i bravi” Cit. Alberto Pesenti Il giorno 18 Settembre 2019 in occasione della fiera EMO di Hannover, la più grande fiera mondiale di macchine utensili, ALGRA S.p.A. è stata premiata da DMG MORI,  “Top Supplier Partner” nella categoria DMQP. Dr. Ing. Masahiko Mori, Presidente di DMG MORI COMPANY LIMITED, e Christian Thönes, Presidente del consiglio d’amministrazione di DMG MORI AKTIENGESELLSCHAFT hanno assegnato il premio.   Essere Partner DMQP (DMG MORI Qualified Products) è motivo di grande orgoglio in quanto le aziende a cui è stata riconosciuta questa qualifica vengono contraddistinte per gli eccezionali livelli di competenza in termini di innovazione, tecnologia e standard qualitativi. Questo riconoscimento rafforza la preziosa e costruttiva cooperazione tra ALGRA e DMG MORI. “I fornitori e i partner di DMG MORI sono caratterizzati da alta qualità, affidabilità e innovazione.In qualità di partner strategici, sono membri importanti della rete globale DMG MORI. I vincitori della serata hanno nuovamente superato questi elevati standard” Cit. Dr. Ing. Masahiko Mori
    • 09.12.2019
  • CNC Contest Randstad 2019: Riccardo Filippi è il miglior tornitore italiano

    CNC CONTEST RANDSTAD 2019: RICCARDO FILIPPI è IL MIGLIOR TORNITORE ITALIANO

    News
    Riccardo Filippi, 24 anni, di Castel San Pietro Terme (BO), è l’autore della migliore prova alla finale del CNC Contest Randstad 2019 che si è disputata ieri al Centro Tecnologico Applicativo (TAC) di Siemens a Piacenza Sul podio anche Anthony Renato Rabascall Gomez, 20 anni, di Lecco, in seconda posizione, e Mattia Bernardi, 29 anni, di Ancona, al terzo posto. Un’iniziativa di Randstad Technical e Siemens Italia, partner tecnologico del progetto, con il patrocinio di UCIMU e la partecipazione di CNOS-FAP     Riccardo Filippi, 24 anni, di Castel San Pietro Terme (BO), è il più abile tornitore italiano, autore della miglior prova nella finale nazionale del CNC Contest Randstad 2019. Sul podio sono saliti anche Anthony Renato Rabascall Gomez, 20 anni in seconda posizione, e Mattia Bernardi, 29 anni, di Ancona, in terza posizione.   È l´esito della finale del CNC Contest – Campionato Tornitori Randstad 2019, che ieri presso il Centro Tecnologico Applicativo (TAC) di Siemens a Piacenza, in via Lorenzo Beretti Landi 13, ha visto i migliori giovani tornitori di ogni territorio, selezionati nelle precedenti 12 tappe del campionato, sfidarsi in un esercizio di programmazione ISO utilizzando Sinutrain – il software di programmazione di Siemens in grado di simulare esattamente il controllo numerico Sinumerik – a disposizione nelle aule del TAC. Gli autori dei tre esercizi migliori, selezionati da una giuria tecnica, sono stati poi i protagonisti dell’ultima avvincente prova del campionato. Lasciati da parte i simulatori, i tre programmatori hanno dimostrato la loro abilità cimentandosi nella realizzazione di un autentico pezzo di tornitura, con una vera macchina a controllo numerico.     Il CNC Contest Randstad 2019 è un´iniziativa promossa da Randstad Technical, la specialty dedicata alla ricerca, selezione e gestione delle risorse qualificate in ambito metalmeccanico, metallurgico ed elettrotecnico, di Randstad, primo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane, in collaborazione con Siemens Italia, partner tecnologico dell’iniziativa che, con il suo ruolo di leader nel settore, ha rinnovato ancora una volta la propria attenzione alla formazione di profili professionali più rispondenti alle esigenze del mercato del lavoro. L’iniziativa è inoltre patrocinata da Ucimu, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione, e vede la partecipazione dei Salesiani del Cnos-Fap in qualità di garanti della formazione tecnica e giuria delle prove.   Un tour in 12 tappe con partenza a Treviso e conclusione a Napoli, passando per San Bonifacio (VR), Brescia, Lecco, Bergamo, Cremona, Torino, Casale Monferrato (AL), Reggio Emilia, Bologna e Jesi (AN), che dal 29 agosto al 14 novembre ha girato l´Italia alla ricerca dei migliori talenti di ogni territorio.   Questa sesta edizione della manifestazione, ribattezzata #YoungEdition, è un progetto che mira a formare giovani candidati, anche con un background scolastico differente purché fortemente motivati a voler imparare, e farli diventare i tornitori di domani. Insieme ai partner dell’iniziativa, Randstad vuole dare anche una risposta concreta a tutte le aziende del settore che sentono forte la carenza di questa professionalità, molto richiesta dal mercato ma altrettanto difficile da reperire con adeguate competenze ed esperienza.   “La finale del CNC Contest è stata una sfida avvincente, che ha messo in luce l’impegno, la precisione e la competenza dei migliori giovani aspiranti tornitori italiani – afferma Susanna Scipi, Project Manager della Specialty Technical Randstad. Oltre 150 partecipanti si sono confrontati nelle dodici tappe di questa edizione, incontrando le imprese del comparto metalmeccanico e avvicinandosi a una professione in cui non mancano le opportunità di lavoro. Più di 100 candidati della scorsa edizione, infatti, hanno trovato un impiego e già 40 partecipanti a questo campionato sono già stati inseriti nelle imprese del settore”.   “Con una finale affascinante si è concluso anche quest’anno un Contest altamente competitivo, di cui Siemens è da sempre un forte promotore proprio per l’importanza di sostenere lo sviluppo di figure professionali con competenze specifiche nella meccanica e nel software di programmazione – afferma Nicodemo Megna, Responsabile del TAC di Piacenza di Siemens Italia –. Questa #YoungEdition dimostra l’attenzione che riserviamo alla formazione delle figure del futuro non solo fornendo tecnologia all’avanguardia come i software di programmazione in grado di generare il digital twin del reale CNC ma anche attraverso un centro come il TAC di Piacenza dove poter coniugare didattica e pratica e operare come in una vera smart factory, con macchinari avanzati e gli strumenti necessari per testare soluzioni innovative e competitive nell’era della digitalizzazione”.                                                                                                           Siemens Italia Via Vipiteno 4 20128 Milano Italia   Randstad Italia S.p.A. – Società Unipersonale Agenzia per il lavoro Aut. Min. 1102 - SG del 26/11/2004 Via R. Lepetit 8/10 20124  Milano
    • 09.12.2019
  •   HYPERTURN 65 Powermill – Per una maggiore produttività nelle lavorazioni complete più complesse

    HYPERTURN 65 POWERMILL – PER UNA MAGGIORE PRODUTTIVITà NELLE LAVORAZIONI COMPLETE PIù COMPLESSE

    News
    Più spazio, più potenza, più possibilità: con una distanza tra i nasi mandrino di 1400 mm, un potente contromandrino che permette lavorazioni su 4 assi, un asse B con presa diretta per operazioni di fresatura a 5 assi simultanei su pezzi complessi, un asse Y addizionale per la torretta inferiore e tutte le caratteristiche provate e testate della serie Hyperturn, il potente Hyperturn 65 Powermill è il complemento ideale per il vostro parco macchine.     HALLEIN - La serie Hyperturn è stata progettata per raggiungere ulteriori incrementi di produttività nella produzione di serie. E’ possibile eseguire operazioni di tornitura, fresatura e taglio ingranaggi complesse e sofisticate in un unico processo di lavorazione; non sono necessarie la ripetizione del bloccaggio o lo stoccaggio temporaneo. La precisione del pezzo è stata enormemente migliorata, ed è altresì possibile ridurre in modo significativo i tempi di produzione complessivi, i requisiti di spazio, le spese di utensileria e i costi del personale. Rispetto ai modelli paragonabili, l’Hyperturn 65 Powermill presenta una distanza tra i nasi mandrino di 1400 mm, che si traduce in uno spazio significativamente maggiore per la lavorazione simultanea sul mandrino principale e il contromandrino. Con 29 kW e 250 Nm sul mandrino principale e sul contromandrino, la macchina ha una potenza sufficiente per lavorare un pezzo simultaneamente con due utensili. Questa cosiddetta “lavorazione a 4 assi” è un altro vantaggio in vista di una maggiore produttività. Un altro “campione di prestazioni” è il mandrino di fresatura. Con 22 kW, 60 Nm e 12000 giri/min, esso si distingue per l’elevata produttività nella lavorazione completa di pezzi complessi. Grazie al suo asse B a presa diretta, l’Hyperturn 65 PM raggiunge un’elevata dinamica e precisione di contornatura nella lavorazione simultanea a 5 assi. Anche i tempi improduttivi relativi ai cambi utensili vengono ridotti. Grazie all’asse Y addizionale sulla torretta inferiore, è possibile eseguire operazioni di fresatura complete in parallelo con le operazioni di lavorazione del mandrino di fresatura       I magazzini utensili da 40-, 80- o 120 stazioni HSK-T63 assicurano ulteriori opzioni per le lavorazioni complesse complete, con bassi requisiti di preparazione nella produzione di singole parti e un’elevata stabilità nelle operazioni di tornitura e fresatura. Non è necessario smontare il magazzino utensili integrato per il trasporto, con il risultato di minori tempi di installazione e minori costi di trasporto. La disposizione frontale semplifica il processo di preparazione e assicura condizioni di lavoro ergonomiche. Una nuova generazione di torrette portautensili con interfaccia BMT e presa diretta offre maggiori stabilità e precisione. I dati delle prestazioni, che sono simili a quelli di un centro di lavoro, permettono la lavorazione completa di pezzi torniti e fresati. Grazie alla lavorazione automatica di barre e/o al carico dei pezzi mediante una soluzione robotizzata o un caricatore a portale EMCO, è possibile sfruttare perfettamente i potenziali di maggiore efficienza nell’automazione. Le prestazioni di una macchina utensile non sono determinate solo dai valori delle sue prestazioni meccaniche ed elettriche. A tal fine, stanno diventando sempre più importanti anche la tecnologia di controllo e il software. Per questo motivo EMCO dota l’Hyperturn con il controllo SINUMERIK 840D sl di Siemens. La nuova interfaccia utente permette la programmazione intuitiva, quindi notevolmente più semplice, della macchina. EMCONNECT, il nuovo assistente per i processi di controllo e produzione, fa parte della dotazione standard della macchina. EMCONNECT è un assistente di processo digitale per la completa integrazione delle applicazioni del cliente e specifiche al sistema per il controllo della macchina e del flusso di produzione. Poiché le sequenze operative sono focalizzate sull’utente e sulle sue esigenze, è possibile creare dei processi di lavoro più efficienti senza perdere di vista l’eccezionale affidabilità delle macchine in tutti i modi operativi. Quando si tratta di ottenere una maggiore produttività, è cruciale utilizzare la macchina al massimo possibile. Con il CPS Pilot di EMCO, i clienti risparmiano tempo e denaro nei loro progetti di lavorazione perché possono utilizzare questo software per pianificare, programmare, simulare e ottimizzare il processo di produzione visualizzando sul loro PC un’immagine 3-D della macchina. Combinando l’HYPERTURN con il nuovo CPS Pilot EMCO, è possibile creare degli effetti moltiplicatori estremamente positivi: il perfetto gioco di squadra fra il CPS Pilot e l’HYPERTURN si traduce in una significativa riduzione di costi e sforzi. L’HYPERTURN 65 Powermill è particolarmente interessante per la produzione di pezzi in serie, per es. nelle industrie automobilistica, aeronautica e ingegneristica o nell’area della tecnologia di fissaggio. Un nuovo design della macchina consolida il marchio EMCO: il riposizionamento del marchio - che si riflette anche nello slogan e nell’impegno "beyond standard - oltre lo standard" - viene ora implementato anche nel design della macchina. Come ambasciatrici del marchio centrale, le macchine hanno ora un nuovo look, un look che rappresenta un miglioramento funzionale e visivo. Tale miglioramento si riflette in una varietà di cambiamenti del design: al fine di assicurare dei processi efficienti, la semplicità d’uso e una chiara disposizione, le principali aree di interazione delle macchine (come l’area di lavoro) sono state evidenziate nel colore e nella forma. Il quadro operativo presenta superfici di alluminio omogenee, controlli regolabili ergonomicamente e un’interfaccia utente intuitiva. L’alloggiamento è caratterizzato da un design ridotto e preciso. Chiari contorni e giunti precisi trasmettono una qualità superiore del prodotto. Il valore riconosciuto delle macchine tecnicamente sofisticate ed ergonomiche è pienamente garantito dal nuovo design della famiglia di prodotti EMCO.   Caratteristiche tecniche / Il concetto della macchina HYPERTURN  Costruzione Il bancale della macchina costituisce la parte centrale dell’HYPERTURN. La costruzione in acciaio saldato estremamente rigida e compatta è riempita con uno speciale cemento che assorbe le vibrazioni (HYDROPOL®). Dei rinforzi addizionali migliorano la rigidità nelle aree più stressate. E’ quindi possibile usare l’elevata potenza di azionamento del mandrino principale, del contromandrino e del mandrino di fresatura senza alcun limite. Il risultato: migliori qualità superficiali, tolleranze di produzione più strette e maggiore durata degli utensili.  Mandrino principale e tecnologia di azionamento Il mandrino principale è disponibile in due taglie. La capacità standard per le barre è di 65 mm. Esso eroga una potenza massima di 29 kW con una coppia fino a 290 Nm. In opzione è disponibile un mandrino SuperBigBore (102 mm). Appoggiandosi su grandi cuscinetti di precisione, i motori mandrino integrati a elevata dinamica (ISM) pernettono una gamma di velocità molto ampia, che si associa ad eccellenti caratteristiche di regolarità di funzionamento. La stabilità termica è ottenuta tramite una testa a design simmetrico, sensori di temperatura sui punti di appoggio e raffreddamento a liquido. Tutti i movimenti lineari avvengono su guide a rulli pretensionate ad alta precisione. Ne risultano dei vantaggi cruciali in termini di velocità di attraversamento, gioco nullo, vita di servizio, quantità di lubrificante e precisione di posizionamento. Grazie al sistema di tenuta unico sul pattino della guida, non c’è nulla di contrario a utilizzare la macchina in ambienti molto sporchi. Al fine di ottenere una superficie sigillata chiusa, i binari della guida hanno una protezione addizionale tramite piastre di chiusura in acciaio armonico. Asse C Da un punto di vista tecnologico, ogni mandrino è anche un asse, che può essere mosso in qualsiasi posizione con una velocità di avanzamento definita. Sono quindi facilmente ottenibili anche contorni complessi sulla periferia o anche sulla superficie frontale. Il software per la programmazione di questi movimenti (interpolazione cilindrica e/o TRANSMIT) è incluso nella fornitura. Nell’equipaggiamento standard sono compresi il taglio di filetti sincronizzato e la tornitura poligonale. Mandrino di tornitura/fresatura “Powermill” Il potente mandrino di fresatura con interfaccia utensile HSK-T63 può essere utilizzato per operazioni di tornitura, foratura e fresatura. Il mandrino di fresatura è ruotabile infinitamente di ± 120° e può essere bloccato in qualsiasi posizione. Con una corsa Y utile di +120/-120 mm, è possibile eseguire anche i processi di lavorazione più complessi, come operazioni di taglio ingranaggi, tornitura/fresatura di bottoni di manovelle, lavorazioni a 5 assi e molto altro. In base ai desideri del cliente, gli utensili vengono gestiti da un magazzino di prelievo a 40 stazioni o un magazzino a catena a 80 e/o 120 stazioni. Spazio di lavoro Lo spazio di lavoro garantisce un’ergonomia superiore, offrendo un accesso eccellente a tutti i singoli componenti. Ampie aperture assicurano un flusso ideale dei trucioli, anche durante la lavorazione di materiali critici. Per evitare danni, tutte le guide sono coperte con acciaio inossidabile. Carenatura della macchina - Nuovo design La carenatura dell’Hyperturn 65 PM offre una protezione completa contro i trucioli volanti. E’ al 100% a tenuta di refrigerante. Una grossa porta in vetro di sicurezza offre una vista senza ostacoli sullo spazio di lavoro. Il pannello operativo, a disposizione ergonomica, può essere spostato orizzontalmente verso il centro della porta della macchina. Il pannello di controllo, completamente nuovo, può essere regolato verticalmente di 90° ed entro 200 mm. Controllo Equipaggiato con un Sinumerik 840D sl, l’Hyperturn è dotato di una delle unità di contropllo più avanzate disponibili sul mercato. Il pacchetto di azionamento e controllo totalmente digitale può gestire fino a 10 canali e fino a 31 assi. Cicli tecnologici ShopTurn/Mill semplificano le operazioni di tornitura e fresatura. Le trasformazioni di coordinate (TRANS, ROT, SCALE, MIRROR) permettono di realizzare qualsiasi processo di lavorazione. E’ possibile implementare rapidamente esigenze di lavorazione complesse. Il Sinumerik 840D sl si riflette nell’elevata precisione di ogni pezzo. La tastiera alfanumerica semplifica la programmazione. Principali dati tecnici: HYPERTURN 65 Powermill Capacità max. barra [mm] Æ 65 (102) Velocità max. [giri/min] Mandrino principale Contromandrino Mandrino di fresatura Utensili motorizzati 0 - 5000 0 - 5000 0 - 12000 0 - 12000 Potenza di azionamento max. [kW] Potenza mandrino principale Potenza contromandrino Mandrino di fresatura Sistema utensili   21 / 29 21 / 29 16.5 / 22 10 Corsa max. [mm] Corsa lungo X1/X2 Corsa lungo Z1/Z2 Corsa lungo Y1   530 / 210 1170 / 1135 +/- 120 Velocità di avanzamento rapido lungo X/Y/Z [m/min] 30 / 12 / 30 Numero di utensili nel magazzino 40 (80 / 120) Numero di stazioni motorizzate 12   Versioni della macchina: - HYPERTURN 65 PM - SYB: con mandrino principale e contromandrino, mandrino di fresatura, assi B e Y e magazzino da 40 stazioni utensili - HYPERTURN 65 PM - SMYB: con mandrino principale e contromandrino, sistema utensili ridotto comprendente la presa diretta per fresatura, mandrino di fresatura, assi B e Y e magazzino da 40 stazioni utensili   A proposito di EMCO EMCO, società di ingegneria meccanica con sede a Salisburgo, si colloca tra i principali produttori di macchine utensili in Europa. EMCO impiega attualmente circa 810 persone in un totale di 6 siti di produzione in Austria, Germania, Italia e Russia. L´azienda internazionale a conduzione familiare deve il suo successo a più di 70 anni di esperienza e competenza nel settore della costruzione di macchine utensili. Oggi, EMCO è sinonimo di soluzioni complete, personalizzate e automatizzate per la tornitura e la fresatura. Ulteriori informazioni sono disponibili online all´indirizzo www.emco-world.com
    • 08.12.2019
  • Open House VIMACCHINE dal 24 al 26 ottobre Vicenza

    OPEN HOUSE VIMACCHINE DAL 24 AL 26 OTTOBRE VICENZA

    News
    VIMACCHINE ha il piacere di invitarVi all'OPEN HOUSE che si terrà nei giorni 24-25-26 Ottobre 2019 presso la sede di Vicenza.Per la prima volta è stata organizzata una serata di puro divertimento e adrenalina con una gara di Kart che si terrà il venerdì sera presso VKI - Vicenza Kart Indoor ad Altavilla Vicentina con prove, qualifiche , gara finale e premiazione !!!.La partecipazione è completamente gratuita e ai primi 3 classificati verranno assegnati dei simpatici premi legati al nostro territorio.VI ASPETTIAMO NUMEROSI !!!
    • 25.09.2019
  • OPEN HOUSE OVERMACH 15/19 OTTOBRE PARMA

    OPEN HOUSE OVERMACH 15/19 OTTOBRE PARMA

    News
    Il Gruppo OVERMACH vi invita alla XXI Open Housedal 15 al 19 ottobre 2019orario continuato dalle 9 alle 21 Presso la nostra sede di Parma potrete visionare oltre 150 macchine utensili funzionanti delle migliori marche mondiali. Presenteremo i prodotti hardware e software dedicati al mondo della meccanica di OSL Srl, azienda recentemente entrata a far parte del Gruppo Overmach.
    • 25.09.2019
  • RANDSTAD ORGANIZZA IL CNC CONTEST YOUNG EDITION 2019

    RANDSTAD ORGANIZZA IL CNC CONTEST YOUNG EDITION 2019

    News
    CNC contest young edition: Ricominciano le selezioni per la 6°edizione del Cnc contest#young edition2019, un progetto di Randstad Technical in collaborazione con Siemens volto alla formazione dei giovani futuri tornitori cnc. Quest'anno il contest toccherà 12 tappe italiane:- Brescia 29 agosto- Treviso 04 settembre- San Bonifacio 05 settembre- Lecco 05 settembre- Bergamo 12 settembre- Cremona 11 settembre- Torino 18 settembre- Casale Monferrato 19 settembre- Reggio Emilia 25 settembre- Bologna 26 settembre- Jesi 3 ottobre- Napoli 3 ottobreEcco le indicazioni per partecipare al Recruiting Day di Bergamo che si terrà il 12/09 presso la filiale! Tutte le info e iscrizioni al link https://www.randstad.it/cnc-contest/
    • 09.08.2019
  • Tornitura Show apre la sezione economia de

    TORNITURA SHOW APRE LA SEZIONE ECONOMIA DE "LA PROVINCIA".

    News
    Anche  i giornali delle altre provincie parlano di Tornitura Show! Nella Sezione Economia de La Provincia, la testata di Lecco, c'è un articolo molto interessante sulla capacità di visione di un evento dedicato al settore della tornitura. 
    • 27.06.2019
  • Tornitura Show ringrazia Giacomo Barca e Daniela Franzosi.

    TORNITURA SHOW RINGRAZIA GIACOMO BARCA E DANIELA FRANZOSI.

    News
    Dietro una grande coppia, c'è la capacità di trovare sempre soluzioni a quello che la vita ti porta a vivere! Un grazie di cuore, da parte dell'area comunicazione di Tornitura Show a Daniela Franzosi che ha saputo valorizzare, con dolcezza, i punti di forza di Giacomo Barca. Un grande team, che, insieme alle associazioni, agli espositori, ai visitatori, ha contributo al successo di Tornitura Show!
    • 18.06.2019
  • Tornitura Show e' stata piu' di una fiera: una grande strategia.

    TORNITURA SHOW E' STATA PIU' DI UNA FIERA: UNA GRANDE STRATEGIA.

    News
    Strategia e scelte difficili, ma sempre con il cuore: ecco una sintesi delle idee alla base di organizzare una filiera verticale sul settore della tornitura! Una sintesi che, ad evento concluso, da ancor di più ragione alle idee che ci avevano guidato!
    • 17.06.2019
  • Tornitura Show chiude la prima edizione: numeri da record. Grazie!

    TORNITURA SHOW CHIUDE LA PRIMA EDIZIONE: NUMERI DA RECORD. GRAZIE!

    News
    Chiusi i tornelli della prima edizione di Tornitura Show! Grande successo! Abbiamo superato le 9.000 presenze. La previsione era di 5.000 per questa prima edizione. Grazie a tutti! Agli espositori, ai visitatori e all'organizzazione! Insieme per la crescita del Paese!
    • 16.06.2019
  • Tornitura Show e', ancora, nella sezione economia dell'Eco di Bergamo.

    TORNITURA SHOW E', ANCORA, NELLA SEZIONE ECONOMIA DELL'ECO DI BERGAMO.

    News
    Cari amici di Tornitura Show! Ieri ci siamo riposati (meritatamente pensiamo)! Ma è rimasta alta l'attenzione della stampa sulla fiera della tornitura. Anche se la prima edizione si è chiusa, superando le 9.000 presenze, continuiamo ad essere considerati un grande successo del territorio. Grazie a tutti per aver contribuito alla crescita del Paese!
    • 16.06.2019