News ed eventi

News ed eventi

  • La nuova sfida 2020 di Top Automazioni: magazzino robotizzato ARM

    La nuova sfida 2020 di Top Automazioni: magazzino robotizzato ARM

    News
        E’ ufficialmente entrato in produzione ARM, la nuova sfida per il 2020 targata Top Automazioni. Le isole robotizzate ARM sono ideate per automatizzare i processi di asservimento alle principali lavorazioni di ripresa abbattendo così i costi di manodopera e aumentando la produttività.   I PUNTI DI FORZA: INSTALLAZIONE SMART ADATTABILE SU QUALSIASI MACCHINA UTENSILE IDEALE PER SPAZI RIDOTTI.     ARM è il magazzino robotizzato “STAND-ALONE” compatto e pronto all’uso, dedicato a tutte le macchine utensili quali: TORNI, RETTIFICHE, CENTRI DI LAVORO, SEGATRICI, ecc ecc… DEFINITO “STAND-ALONE” IN QUANTO FACILE DA POSIZIONARE E AGILMENTE INTERFACCIABILE DA UNA MACCHINA ALL’ALTRA.   ARM è dotato del sistema di manipolazione antropomorfa FANUC, da sempre sinonimo di affidabilità e solidità, che garantisce la ripetibilità nell’approvvigionamento della nostra macchina utensile. Il sistema di immagazzinamento garantisce una portata di 1000KG. La sua capienza standard è di 24 pallet dedicati (600mmx400mm). Lo standard nella manipolazione dei particolari è di 20 KG (modificabile in base alle esigenze). Non necessita di protezioni perimetrali grazie al Dual Safety Check di FANUC e ad un Laser Scanner ad alta sensibilità. Il sistema di magazzini verticali a carrello consente un facile utilizzo per l’operatore. La flessibilità nella configurazione e i numerosi accessori disponibili permettono di gestire un’ampia gamma di prodotti. Il sistema di manipolazione dotato di sgancio rapido assicura velocità e semplicità nell’attrezzaggio. “Il SUO unico limite è la TUA fantasia…“   Per info e download clicca qui   Per il video clicca qui  
    • 21.10.2020
  • Le virus de l’innovation pour SIAMS

    Le virus de l’innovation pour SIAMS

    News
      C’est décidé ! Le prochain SIAMS prendra place du 5 au 8 avril 2022. En parallèle à son organisation, le comité des exposants et les organisateurs travaillent main dans la main pour développer un concept de communication, de relations et de présentation innovant pour les années impaires (non-SIAMS).   À la suite du questionnaire envoyé par les organisateurs, les réponses ont été rapides et unanimes quant au fait de ne pas organiser de SIAMS en 2020. Et si la tendance générale était assez claire avec une préférence pour organiser la prochaine édition en 2022 en faisant l’impasse sur 2021, le Conseil d’Administration de FAJI SA a souhaité prendre le temps d’analyser en détail les possibilités ainsi que les impacts financiers avant de prendre sa décision.   Prochain SIAMS du 5 au 8 avril 2022 Tenant compte des retours des exposants et de l’incertitude sanitaire qui perdurera peut-être encore au début de l’année prochaine, le conseil d’administration a décidé de ne pas reporter le SIAMS une deuxième fois en 2021 mais bien d’annuler une édition et de directement travailler à faire de l’édition 2022 un succès. Pierre-Yves Kohler le directeur précise : « Les exposants nous ont incités à prendre la décision la plus sage, mais ça ne signifie pas que nous n’allons rien faire pour eux en 2021. » Il ajoute : « En ce qui concerne les aspects financiers, l’annulation de SIAMS est un coup dur que nous devrons surmonter. Nous devrons faire très attention, mais la survie de l’entreprise n’est pas mise en péril. »   « Quelque chose » en 2021 Pour répondre à la réflexion d’exposants déçus de ne pas avoir de SIAMS en cette fin d’année, conscients des risques trop importants mais souhaitant tout de même montrer les développements effectués en 2020, les organisateurs ont décidé de travailler en étroite collaboration avec le comité des exposants pour réfléchir à une solution alternative, non seulement pour 2021, mais également pour toutes les années impaires. Le directeur explique : « Le comité des exposants est représentatif des deux régions linguistiques et des différentes catégories de produits exposées au SIAMS, c’est un véritable concentré de SIAMS. Nous nous réjouissons de travailler ensemble à innover pour le futur. » Une fois que le comité aura planché sur quelques idées et alternatives, l’ensemble des exposants sera consulté.   SIAMS Virtuel ?  Lors du premier report, les organisateurs avaient mis en place un SIAMS virtuel dans l’urgence et nombreux étaient les exposants à n’avoir pas pu y participer pour raison de manque de temps de préparation. Cette manifestation a rencontré un bon succès et a permis à une soixantaine d’entreprise de se mettre en valeur, de communiquer de manière ciblé et même dans certains cas d’initier des contacts ayant débouchés sur des commandes. Pierre-Yves Kohler ajoute à ce propose : « Le monde a continué de tourner cette année (même si on a parfois l’impression que ça n’est pas très rond) et quasiment tous les salons de notre domaine y sont allés de leur manifestations virtuelle, à tel point que nous pourrions presque en suivre une en ligne chaque semaine. Nous devons donc faire autre chose de plus innovant qui permettra à nos exposants de toujours avoir une longueur d’avance avec le SIAMS. »   « Quelque chose » de réel ? Combinaison ? Si l’aspect virtuel est intéressant, il ne répond que très peu à la problématique du « contact humain ». L’aspect relationnel est ce qui fait la force d’un salon comme le SIAMS. Les exposants souhaitent rencontrer des clients et des personnes intéressées « pour de vrai mais sans risque ». Une manifestation semble nécessaire pour répondre à cet aspect. Quelle forme prendrait-t-elle ? Laurence Roy, responsable clientèle dévoile de pistes de réflexion : « Avec le Club SIAMS, nous avons vu que si nous organisons des événements fournisseurs de valeur, les participants suivent. Nous devons réfléchir dans le même sens. Si nous permettons aux exposants de montrer leurs innovations et que les participants/visiteurs y trouvent leur compte, nous devrions pouvoir mettre en place un ou plusieurs événements ciblés, de taille raisonnable et avec un concept sanitaire poussé. » Elle ajoute : « Si nous réalisons une manifestation réelle, nous allons très probablement la compléter d’éléments virtuel pour permettre à tous les visiteurs ne pouvant pas faire le déplacement à Moutier d’en profiter également. »   Prochaines étapes ? Le comité des exposants travaillera sur des idées et des concepts, mais également sur les aspects financiers, pour apporter des réponses aux questions concrètes des exposants, notamment en ce qui concerne les avances déjà payées. Le directeur conclut : « Nous allons continuer d’être totalement transparent avec nos exposants et nous allons trouver ensemble les meilleures solutions pour passer cette période compliquée. Nous sommes en général plutôt considérés comme innovatifs dans nos offres de services et dans nos actions et nous allons essayer de continuer. De là à dire que les équipes de SIAMS ont le virus de l’innovation au service de leurs exposants… il y a un qu’un pas que je franchis allègrement. »   Le travail du comité des exposants sera partagé avec les exposants le plus rapidement possible.   Tout sur la microtechnique tout au long de l’année : www.siams.ch  
    • 02.10.2020
  •  “In questo settore la reputazione è tutto. I pezzi che fornisci devono essere perfetti.”

    “In questo settore la reputazione è tutto. I pezzi che fornisci devono essere perfetti.”

    News
      “Il volume di componenti prodotti non era mai stato così alto. Avevamo l’urgente necessità di aumentare il numero di controlli per garantire la qualità del lavoro.” La testimonianza del produttore [VIDEO]                                   Trust Precision Engineering produce componenti per il settore aerospaziale. Negli ultimi anni ha investito notevolmente in qualità e sta raccogliendo i frutti degli investimenti: tra questi, un importante aumento della produzione. “Mi chiamo Nick Street, e sono il proprietario di Trust Precision Engineering. L’azienda è stata fondata nel 2012 con l’obiettivo di produrre componenti di precisione, prevalentemente per il settore aerospaziale. Il volume di componenti prodotti era diventato talmente alto che non riuscivamo ad effettuare il controllo dimensionale che avremmo voluto eseguire su ogni singolo pezzo. Avevamo l’urgente necessità di aumentare il numero di controlli per garantire la qualità del lavoro.” Nell’ affrontare questa sfida, l’azienda si è rivolta a VICIVISION UK, rivenditore ufficiale VICIVISION nel Regno Unito. TRUST Precision Engineering ha acquistato due macchine VICIVISION Techno M304. Le macchine sono progettate per eseguire il controllo dimensionale dei pezzi direttamente in officina, servendo più isole di lavoro. Sono utilizzabili da più di un operatore contemporaneamente. I tempi di misurazione si riducono drasticamente grazie al fatto che non è necessario spostarsi dall’ambiente di produzione.                                            “Per avere un ritorno dell’investimento dell’attrezzatura che si trova in questa stanza ci vorranno almeno due anni. Con una macchina VICIVISION invece, è possibile rientrare nell’investimento in sei mesi/un anno. Quando ho comprato la mia prima macchina, ho risparmiato £ 15.000. Quando ho comprato la seconda macchina, ho risparmiato altri £ 15.000. Quando comprerò la terza, risparmierò altri £ 15.000. La macchina tiene tutto sotto controllo. A volte capita che concentrandosi troppo su una dimensione o su una parte di un componente che si ritiene fondamentale, si rischia di trascurarne un’altra apparentemente meno importante. Invece, le macchine VICIVISION riescono a controllare tutte le dimensioni esterne richieste, davvero tutte, in questo modo nulla sfugge all’operatore. Il nostro slogan è “la reputazione è tutto”, e in questo mercato, la reputazione è davvero tutto. I pezzi che fornisci devono essere perfetti. Dal punto di vista della tracciabilità, è possibile salvare tutte le immagini ogni volta che si carica un componente di cui si effettua il controllo, si può scegliere di salvare quell’immagine in archivio. Così, se entro tre mesi un cliente dovesse contattarci con un problema su un componente, noi saremo in grado di accedere alle immagini di quel pezzo e letteralmente misurare di nuovo l’immagine. Tutto è cominciato con una visita da un rappresentante della Vici. E un anno dopo, ne abbiamo acquistate due per la nostra nuova sala metrologica. Sono veramente delle macchine fantastiche. È una cosa in meno di cui doversi preoccupare, è una cosa in più che mi dà sicurezza.” Per informazioni: VICIVISION Vici & C S.p.A. | Santarcangelo di Romagna Via J. Gutenberg, 5 - 47822 - (RN) Italy Dep. Sales Phone : +39 0541 350411 sales@vici.it - www.vici.it    
    • 02.10.2020
  • Total rinforza la sua presenza nel mercato dei lubrificanti industriali

    Total rinforza la sua presenza nel mercato dei lubrificanti industriali

    News
        Milano, 1 ottobre 2020 –Total Lubrifiants, quarto operatore mondiale nel settore dei lubrificanti, annuncia l´acquisizione di Lubrilog SAS. Azienda francese con sede a Romans-sur-Isère, Lubrilog è specializzata nella formulazione e produzione di lubrificanti sintetici ad altissime prestazioni. Realizza prodotti all´avanguardia, specificatamente progettati per soddisfare le esigenze dei clienti e adatti a un ampio spettro di vincoli tecnici estremi. Questa acquisizione creerà valore sia per Total che per i suoi clienti. La profonda esperienza di Lubrilog in applicazioni critiche in alcuni settori chiave, come l´estrazione mineraria, la produzione di cemento e materiali, rafforzerà la posizione di Total Lubrifiants nel settore dei lubrificanti industriali. Grazie a questa nuova offerta, Total Lubrifiants amplia il proprio portafoglio di prodotti di fascia alta per offrire ai propri clienti una soluzione completamente integrata su scala globale. “Sono sinceramente felice di dare il benvenuto a Lubrilog nel team dei lubrificanti Total. In tutto il mondo, i nostri ingegneri e i nostri team potranno utilizzare il know-how e l´esperienza di Lubrilog a vantaggio dei nostri clienti. Questo passaggio è pienamente in linea con la nostra strategia per sviluppare nuove tecnologie e posizionarci come partner privilegiato dei nostri clienti. Queste gamme di prodotti sono anche in linea con la strategia climatica di Total e con l´ambizione del Gruppo di raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050 e ridurre l´impronta di carbonio dei suoi clienti", ha affermato Pierre Duhot, Direttore Generale Total Lubrifiants. Cerimonia della firma, Nanterre. Da sinistra a destra: Florian Rouby-Giraud, Presidente di Lubrilog, Pierre Duhot, Direttore Generale di Total Lubrifiants e Pascal Clément, Direttore Generale di Lubrilog.   Da molti anni Total fornisce soluzioni di manutenzione e lubrificanti ad alto valore aggiunto per il settore industriale, nel rispetto dei più severi standard ambientali e di sicurezza.     Total Italia Presente in Italia da oltre sessant’anni, il Gruppo oggi presidia, attraverso Total Italia SpA tutte le attività di distribuzione carburanti (avio e per il settore competizione), lubrificanti, GNL, fluidi e solventi speciali, colonnine di ricarica elettrica. AS 24 Italia srl è la filiale Europea dedicata al Veicolo Pesante per la vendita di carburanti e servizi dedicati all’autotrasporto con una rete Europea di oltre 1000 stazioni in 28 Paesi. Total E&P Italia SpA è la filiale della Divisione Upstream del Gruppo Total, che opera il campo petrolifero di Tempa Rossa in Basilicata. Le altre filiali del Gruppo, Hutchinson e Gasket nel settore dei materiali, Saft nel settore delle batterie e Sunpower nel settore dei pannelli solari, sono presenti nel territorio nazionale e rappresentano un elemento importante della offerta portata ai nostri Clienti.   Divisione Marketing & Servizi di Total La divisione Marketing & Servizi di Total sviluppa e distribuisce prodotti provenienti principalmente dal petrolio nonché tutti i servizi che possono esservi associati. I suoi 32.000 collaboratori sono presenti in 107 Paesi e le sue offerte di prodotti e servizi commercializzati in 150 Paesi. Total Marketing & Servizi accoglie ogni giorno 8 milioni di clienti nella sua rete composta da oltre 15.600 stazioni di servizio in 71 Paesi. 4° distributore mondiale di lubrificanti e 1° distributore di prodotti petroliferi in Africa, il settore Marketing & Servizi di Total si avvale di siti di produzione in tutto il mondo dove vengono fabbricati carburanti, lubrificanti, bitumi, additivi, e fluidi speciali che sostengono la sua crescita.   Total Total è un’importante compagnia del settore energetico, che produce e commercializza carburanti, gas naturale ed elettricità a basse emissioni di carbonio. I nostri 100.000 dipendenti si impegnano per un’energia migliore, più sicura, più economica, più pulita e accessibile a quante più persone possibili. Attivi in più di 130 paesi, la nostra ambizione è quella di diventare il maggiore player per un’energia responsabile.   Ufficio Stampa: ms.stampa@total.com Sito web: www.total.it
    • 01.10.2020
  • Fabbrica Connessa, Collaborativa e Intelligente: appuntamento con FANUC a BI-MU 2020

    Fabbrica Connessa, Collaborativa e Intelligente: appuntamento con FANUC a BI-MU 2020

    News
      FANUC porta alla 32° edizione di BI-MU le sue soluzioni di automazione innovative che costituiscono le fondamenta della Fabbrica 4.0. Una visione aperta a tutte le imprese del manifatturiero che è già realtà con i nuovi cobot CRX, la piattaforma IIoT FIELD, le funzioni di Intelligenza Artificiale e i sistemi CNC ancora più smart.         FANUC partecipa alla 32° edizione di BI-MU, la fiera dedicata a Macchine utensili a asportazione, deformazione e additive, Robot, Digital Manufacturing e Automazione, Tecnologie abilitanti e Subfornitura, che si terrà a fieramilano Rho dal 14 al 17 ottobre.   A seguito della cancellazione dei più importanti eventi fieristici a livello internazionale, lo svolgimento in presenza di BI-MU si colloca come un’eccezione che assume un valore ancora più rilevante: un’occasione unica di incontro, conoscenza, confronto e ripresa per l’industria manifatturiera italiana.   Il tema di questa BI-MU è “Tecnologie digitali per produzioni sostenibili”. Focus su efficientamento delle macchine, manutenzione predittiva e riduzione degli sprechi, quindi. Con il suo portafoglio di prodotti e soluzioni innovative per l’automazione di fabbrica, FANUC è in prima linea a supportare le imprese del manifatturiero nella transizione verso una produzione più efficiente, intelligente, digitale e sostenibile.   Novità ed anteprime attendono i visitatori di BI-MU allo stand FANUC nel Padiglione 11, Stand D20/E21. Protagoniste degli spazi espositivi le fondamenta della Fabbrica 4.0: Connettività (“The Total Connected Experience”), Robotica Collaborativa (“The New Era Of Collaborative Technology”) e Intelligenza Artificiale (“Artificial Intelligence”).   Robot collaborativi per tutti Debutto in Italia per la nuova gamma di robot collaborativi FANUC CRX. La serie va ad affiancarsi alla già rinomata CR, introducendo alcune importanti innovazioni a livello ergonomico e funzionale.   I cobot CRX sono sicuri, versatili, veloci da installare, facili da usare, si programmano direttamente dal tablet e sono completi di utili funzioni di intelligenza artificiale, caratteristiche queste che sicuramente colpiranno anche i titolari di piccole imprese e laboratori. Due i modelli attualmente disponibili: CRX-10iA e CRX-10iA/L, entrambi con capacità di carico al polso di 10 kg e sbraccio di mm 1.249/1.418 (L).     I robot collaborativi FANUC CRX saranno impegnati in una cella dimostrativa “LEGO®”, che prevede la movimentazione di mattoncini e l’interazione con i visitatori. Inoltre, troveranno impiego nella configurazione di asservimento al centro di lavoro FANUC ROBODRILL e all’elettroerosione FANUC ROBOCUT, entrambe dedicate alla realizzazione di componenti in alluminio con impresso il logo CRX. Questa configurazione dimostra quanto sia facile e immediato integrare un robot in produzione anche per imprese che non hanno esperienza pregressa in robot, grazie alla disponibilità del pacchetto software QSSR – Quick and Simple Startup of Robotization, e realizza compiutamente l´ecosistema ONE FANUC, dove macchina utensile, controllo numerico e robot condividono lo stesso ambiente di programmazione e si integrano perfettamente.   I cobot CRX saranno anche protagonisti della mostra “Robot. The Human Project”, il progetto espositivo che racconta la relazione tra l´essere umano e il robot che si terrà dal 26 novembre 2020 al 28 marzo 2021 al MUDEC di Milano, e di cui FANUC è sponsor.   La Fabbrica Connessa è già realtà FIELD (FANUC Intelligent Edge Link & Drive) è la piattaforma IIoT per l’analisi locale dei dati di produzione. Si tratta di un sistema sicuro (on edge) e aperto (supporta i protocolli OPC-UA e MT-Connect) basato su applicazioni di intelligenza artificiale, che offre un inedito grado di libertà agli utilizzatori: questi potranno decidere se mantenere i dati in locale o se inviarli al cloud, quante e quali applicazioni utilizzare, personalizzare e sviluppare in casa le proprie applicazioni.     FIELD raccoglie dati da tutte le macchine e i dispositivi, anche quelli di produttori diversi e di generazioni precedenti. In questo modo, vengono resi disponibili in tempo reale tutti i dati relativi all’intero processo produttivo, con l’obiettivo di realizzare previsioni accurate per la manutenzione predittiva e incrementare l’indice di efficienza delle fabbriche.   Le macchine nello stand FANUC saranno collegate via FIELD; un monitor visualizzerà i dati generali, e 6 totem mostreranno le applicazioni sviluppate da 6 partner tecnologici: Alascom, Aismart, Igus, Marposs, Mitutoyo e Open Data, ciascuna con una propria specifica funzionalità intelligente finalizzata all’efficientamento del sistema produttivo.   Controlli ancora più flessibili In occasione di BI-MU verranno presentati anche i nuovi sistemi CNC FANUC 30-iB Plus e 0-iTF Plus. La rinomata affidabilità dei controlli FANUC si veste di un’interfaccia ancora più intuitiva, grazie alla disponibilità come standard di iHMI e FANUC Picture per la personalizzazione delle schermate, e di una memoria SRAM potenziata. Numerose le funzioni intelligenti di serie, come l’utile Fast Cycle Time Technology, che consente di impostare più parametri contemporaneamente abbreviando il tempo di esecuzione.   Visione intelligente Velocità, precisione e compattezza: nelle operazioni di assemblaggio, di prelievo e scarico, ispezione e applicazioni di imballaggio, i robot SCARA FANUC SR offrono un incomparabile livello di efficienza. L´applicazione sviluppata da FANUC e ARS Automation mostrerà la presa e la posa di componenti in metallo utilizzando il robot SCARA FANUC SR-6iA, equipaggiato con il sistema di visione iRVision. L´alimentatore FlexiBowl® fornirà i pezzi al robot alla rinfusa, il sistema di visione rileverà la posizione dei pezzi e darà al robot le coordinate per eseguire la presa con precisione assoluta. Il robot rilascerà poi i pezzi su un nastro che li riporterà nel cesto, in ciclo continuo.   Sempre al servizio dei Clienti Spazio anche alla gamma completa di servizi post-vendita FANUC Service First: contratti di manutenzione preventiva e predittiva, calibrazione delle macchine ad opera di personale qualificato, disponibilità immediata dei ricambi, assistenza tempestiva in caso di guasti e formazione mirata per approfondire il funzionamento delle soluzioni adottate.   Assieme al supporto globale 24/7 con tempi di risposta entro poche ore, ad un’assistenza ricambi che garantisce la disponibilità dei pezzi per 25 anni, e al programma di apprendimento e approfondimento delle competenze gestito dalla FANUC Academy, il Service di FANUC è riconosciuto essere tra i migliori al mondo. I visitatori di BI-MU potranno confrontarsi dal vivo con i tecnici qualificati dell’assistenza FANUC, e conoscere i pacchetti di servizi di assistenza altamente personalizzabili e dimensionati alle proprie esigenze.   Per informazioni: https://www.fanuc.eu/it/it 
    • 30.09.2020
  • Première: DMG MORI celebrates the trends and innovations as well as innovative products and solutions with virtual live presentations and a digital showroom a class of its own.

    Première: DMG MORI celebrates the trends and innovations as well as innovative products and solutions with virtual live presentations and a digital showroom a class of its own.

    News
      DMG MORI presenta le tendenze e le innovazioni dell´anno con oltre 20 presentazioni virtuali e un esclusivo showroom digitale. Per consentire ai visitatori di sperimentare dal vivo le moderne tecnologie di produzione, DMG MORI ha creato infatti un mondo virtuale in cui i prodotti e le soluzioni possono essere sperimentati digitalmente.   Sarà possibile esplorare un totale di 17 macchine high-tech e soluzioni di automazione, tra cui la nuova macchina a montante mobileDMF 200 | 8 in anteprima mondiale e la nuovissima automazione Robo2Go Milling. Con un ulteriore click, si potrà anche accedere allo showroom giapponese di Iga. Per prendere parte all’evento è sufficiente registrarsi direttamente su DIGITAL-EVENT.DMGMORI.COM, selezionando la lingua inglese per il mercato europeo.     LIVE, DIGITAL AND INTERACTIVE Four days, around the globe and more than 20 live shows in four languages – from 6th to 9th October 2020, DMG MORI will enter the digital stage. With the premiere of the DMG MORI DIGITAL EVENT, the machine tool manufacturer offers visitors an interactive platform to experience the latest developments live and virtually. DMG MORI is thus emphasizing its digital orientation. The DMG MORI DIGITAL EVENT begins on 6th October with a virtual firework display of trends and innovations, as well as products and solutions in German. Christian Thönes, Chairman of the Executive Board of DMG MORI AKTIEN-GESELLSCHAFT, open the event with his keynote speech. 7th October, is scheduled the live presentations in English, followed by presentations for Japan and the USA in the following days. The focus topics include customized automation solutions, digitization, cutting and additive machining processes – also for medical technology – and groundbreaking product and service solutions with customer-oriented financing options. Visitors can look forward to a virtual showroom in a class of its own: a total of 17 high-tech machines and automation solutions can be examined in detail – most notably the world premiere DMF 200|8 and Robo2Go Milling as an innovation in the automation sector.   DMG MORI DIGITAL EVENT: From 6th to 9th October 2020, DMG MORI will be celebrating its trends and innovations as well as innovative products and solutions digitally – with virtual live speeches and a digital showroom a class of its own.   LIVE, DIGITAL AND INTERACTIVE “Live, digital and interactive – but also typical DMG MORI. We will use our experience and step into the digital world – taking advantage of the benefits this new virtual platform offers to us,” emphasizes Irene Bader, Director DMG MORI Global Marketing. As an integrated 360° solution provider, DMG MORI consistently focuses on the further development of digital trends in machine tool construction. In the future, this will also include the presentation of new products and solutions, as impressively demonstrated by the DMG MORI DIGITAL EVENT and its digital stage. On the innovative virtual platform, the heart of the event, DMG MORI will present its innovations and visions in the most important focus topics. DMG MORI will present its latest developments in over 20 live speeches per day. In the important future field of automation, exciting insights into productive and user-friendly workpiece and pallet handling as well as turnkey solutions from DMG MORI will be demonstrated. Another focus is the area of digitization for the present and the future with the products Digital Manufacturing Package, TULIP and Planning and Control. During the live presentations, participants will have the opportunity to discuss the respective topics live in a chat with the experts. • Kickoff: Keynote Speech by Christian Thönes, Chairman of the Executive Board of DMG MORI AKTIENGESELLSCHAFT • Digitization: Flexible entry into digitization • Automation: The right automation for every machine • ADDITIVE MANUFACTURING: End-to-end competence from the design stage to the finished part • DMG MORI Medical Excellence: Medical technology know-how for customized manufacturing solutions • Service: High availability real and digital • DMG MORI Finance: Strong partner with attractive financing models   A total of 17 high-tech machines and automation solutions can be examined in detail in the virtual showroom – most notably the world premiere DMF 200|8 and Robo2Go Milling as an innovation in the automation sector.   Machine presentation in the virtual world To enable visitors during the DMG MORI DIGITAL EVENT to experience modern manufacturing technologies live, DMG MORI has created a virtual world in which products and solutions can be experienced digitally. During the Digital Event, visitors can also access the Japanese showroom in Iga with an additional click. Customers are invited to make appointments with their personal contact and experts before and during the DMG MORI DIGITAL EVENT to explore the new virtual world together during a ONE-to-ONE session. At the start, the showroom will comprise 17 machine tools including automation solutions, which are shown in detail as true-to-life 3D models. In addition, DMG MORI will display an automation solution in the form of Robo2Go, which is now being used for the first time in the milling sector – on a DMU 50 3rd Generation. The DMF 200|8 travelling column machine will also be presented as a world premiere. In the future, DMG MORI will continuously expand the virtual showroom. • 17 High-tech machines and automation solutions • World premiere: DMF 200|8 – Innovative concept in the travelling column series • Innovation: Robo2Go Milling – Ultimate milling automation for maximum application flexibility with the easiest programming   World premiere 2020: In the 5-axis machining of long workpieces, the DMF 200|8 continues its success story among travelling column machines.   World premiere: DMF 200|8 – Innovative concept in the travelling column series With the DMF 200|8, DMG MORI has succeeded in continuing the success story of travelling column machines in the 5-axis range, which includes over 2,700 installed machines for over 18 years. The innovative and stable machine concept of the DMF 200|8 – DMG MORI presents the world premiere in the virtual showroom – ensures maximum flexibility and productivity in key industries such as die & mold, aerospace or Job Shop sector, right through to medical technology. With a rigid table measuring 2,300 x 850 mm and traverse paths of up to 2,000 x 800 x 850 mm, the DMF 200|8 offers users sufficient scope to economically machine also long structural components or mold inserts. The table load is 2,000 kg. During the development of the new machine concept, the working area of the machine was optimized by the innovative tool change and has increased it by over 50 percent compared to the previous model. A comprehensive modular system allows application-oriented configurations and thus optimal manufacturing solutions for every application. DMG MORI DIGITAL EVENT: Virtual world with real interaction During a time when physical events for personal contact opportunities are hardly possible, DMG MORI demonstrates an impressive alternative with the DMG MORI DIGITAL EVENT. In a virtual world and with live presentations tailored to the markets, the machine tool manufacturer will reach its worldwide customers during the period of the event – digitally and interactively. The DMG MORI DIGITAL EVENT thus proves to be an additional route.    
    • 25.09.2020
  • EMCO MAXXTURN 45: Miglior Performance – Miglior Prezzo

    EMCO MAXXTURN 45: Miglior Performance – Miglior Prezzo

    News
      Garantendo elevate prestazioni, il MAXXTURN 45 è la soluzione perfetta per la lavorazione completa ed economica. Possiede le giuste funzionalità per assicurare un significativo incremento della produttività. I sistemi di azionamento altamente dinamici aiutano a raggiungere questi obiettivi. Il risultato finale: vengono assicurate la precisione e la rigidità necessarie per la produzione di pezzi complessi in tornitura e fresatura.     La famiglia MAXXTURN è composta da sei modelli: MAXXTURN 25, 45, 65, 95, 110 e 200. Mentre i tre più piccoli torni universali ad alte prestazioni grazie al contromandrino rappresentano la soluzione perfetta per la lavorazione completa economica di pezzi da barra e da spezzoni, i MAXXTURN 95, 110 e 200, si concentrano sulla lavorazione di alberi e flange. Equipaggiata con asse Y, utensili motorizzati, un asse C di alta precisione ed elevate velocità di rapido, la serie MAXXTURN offre tutto ciò che il cliente desidera, non solo per la produzione di pezzi complessi con alta qualità, ma anche in maniera economicamente vantaggiosa. Vasta gamma di pezzi A seconda della tipologia di produzione, il MAXXTURN 45 rappresenta la base per una lavorazione efficace e precisa di una vasta tipologia di particolari. La gamma di pezzi che possono essere realizzati va da componenti idraulici/pneumatici, come anche particolari di motori e dell’industria automotive, fino a pezzi nel campo dell’ingegneria biomedica o nel campo della movimentazione dei materiali. Parti di cuscinetti, sono un altro piccolo esempio delle pressoché infinite possibilità.   Automazione su misura Per il carico e lo scarico pezzi automatico, è possibile equipaggiare la macchina di un caricatore orientabile. Questo accessorio estremamente compatto ed integrato, viene gestito direttamente dal controllo della macchina. L’eccellente combinazione dei movimenti, lineare e rotante, azionati da servomotori, garantisce una configurazione semplice e veloce. Risultato: anche i pezzi grezzi preformati possono essere inseriti in posizioni orientate nei dispositivi di carico. Una volta che la lavorazione è completata, i pezzi finiti vengono trasportati all’esterno della macchina tramite un raccoglitore di pezzi. EMCO offre diversi tipi di caricatori per la lavorazione da barra, compreso il caricatore di barre corte SL1200, come soluzione perfetta per l’alimentazione ed il carico automatici di barre tagliate a misura. I punti di forza della serie MAXXTURN Una delle caratteristiche che contraddistingue l’intera gamma MAXXTURN, è l’asse Y integrato nella struttura della macchina. Questa soluzione garantisce massima stabilità, nonché la migliore precisione di lavorazione dei pezzi. Le ampie distanze tra le guide assicurano una tornitura stabile ed offrono all’operatore ulteriori possibilità di lavorazione completa. Il contromandrino compatto è un ulteriore punto di forza, i particolari vengo lavorati in seconda fase controllando l’orientamento angolare con estrema precisione. Questa caratteristica, riduce i tempi di lavorazione incrementando la produttività. La torretta utensili alloggia 12 portautensili VDI25. Ogni stazione può ricevere utensili motorizzati. Un servomotore alimenta sia gli utensili motorizzati che il movimento del disco portautensili. I portautensili, permettono l’inserimento facilitato dell’utensile con precisione ripetibile senza aver bisogno di ulteriori regolazioni. I clienti possono scegliere tra il controllo numerico SIEMENS (compresa interfaccia di dialogo ShopTurn) ed il controllo numerico FANUC (compresa interfaccia di controllo Manual-Guide-i). Dettagli tecnici / Il concetto di macchina MAXXTURN Basamento macchina Il basamento inclinato di 72° è il cuore della macchina. La costruzione in acciaio elettrosaldato estremamente rigida e compatta offre una base solida per la produzione precisa ed economica. I vantaggi dell’acciaio nei confronti della ghisa, si hanno da una parte con l’elevata rigidità, e dall’altra per un migliore controllo delle derive termiche della struttura. Per lo smorzamento ottimale delle vibrazioni e delle risonanze, che si producono naturalmente durante la fase di lavorazione, il basamento del MAXXTURN 45 è riempito con un materiale specifico anti-vibrazione. Il risultato è una migliore finitura in tornitura ed una estrema precisione durante il funzionamento. Il MAXXTURN 45 è dotato di guide a rulli senza usura e senza gioco. Perfette qualità di scorrimento e nessun effetto stick-slip, garantiscono la migliore finitura superficiale nella lavorazione dei particolari. Coperture lungo le guide, come anche le coperture telescopiche aggiuntive in acciaio inossidabile, incrementano la sicurezza e la durata operativa. Mandrino principale L’elevata potenza dell’elettromandrino unita alla curva di coppia ottimale, assicurano efficienza economica nel taglio di tutti i tipi di acciaio, come pure nelle lavorazioni ad alta velocità dell’alluminio. Il mandrino principale garantisce una capacità di barra fino a 45 mm di diametro (51 mm opzionale) ed è supportato da cuscinetti di precisione extra-large. Una fusione simmetrica con alette di raffreddamento assicura un’ottima stabilità termica. Contropunta Sul MAXXTURN 45 MY, la contropunta, scorre su guide a rulli e può essere posizionata automaticamente con una corsa di 510 mm. La punta girevole CM4 viene inserita nel cono della contropunta e può essere rimossa utilizzando un cuneo a pressione. Contromandrino I MAXXTURN 45 S/SM/SMY, sono equipaggiati con controtesta su cui è montato un’elettromandrino con le stesse capacità tecniche del mandrino principale e posizionato su una slitta che scorre su guide a rulli con una corsa di 510 mm. Il lavaggio interno alla linea mandrino assicura una presa sicura e precisa del pezzo, l’espulsore di pezzi finiti con corsa monitorata, assicura la rimozione sicura dei particolari finiti. Portautensili La torretta utensili con ingegneria a motore singolo offre lo spazio per 12 portautensili VDI25. Ogni stazione può ricevere utensili motorizzati. Un servomotore alimenta sia gli utensili motorizzati che il movimento del disco portautensili. L’operatore della macchina può regolare la velocità di rotazione in qualsiasi momento, utilizzando il potenziometro dell’avanzamento. La torretta può essere utilizzata su entrambi i mandrini ed è a logica bidirezionale. Ciò significa che prenderà sempre la via più breve quando ruota verso l’utensile successivo. Il portautensili, dotato di piastra joggling EMCO ed attacco DIN 5480, consente l’inserimento agevole dell’utensile con precisione ripetibile senza lunghe regolazioni. Asse C / mandrino principale (specifico del modello) L’asse C fa parte della dotazione standard della macchina. Il mandrino più essere posizionato con una risoluzione di 0.001°. Un encoder rotante senza contatto installato direttamente sull’asse mandrino, garantisce la precisione dell’asse C ed una fresatura accurata. Inoltre, il mandrino principale può essere bloccato nella posizione corretta usando il freno mandrino, per operazioni di foratura e fresatura. Asse Y (specifico del modello) L’asse Y è integrato nella dotazione standard della macchina ed è posizionato ad un angolo di 90° rispetto all’asse X. Sporgenze estremamente ridotte, sono la base per lavorazioni di tornitura e foratura, come pure di fresatura, molto precise. Azionamenti Azionamenti trifase altamente dinamici, in tutti gli assi lineari, con viti a ricircolo di sfere precaricate, forniscono elevate forze di avanzamento e posizionamenti precisi e di elevata ripetibilità. Sistemi di misura Sistemi di misura incrementale integrati nei motori in tutti gli assi lineari. Unità di bloccaggio L’unità di bloccaggio idraulica con una capacità di barra fino ad un ø di 45 mm, incluso un monitoraggio della posizione di bloccaggio tramite sistema di misurazione diretto. In questo modo, gli adattamenti meccanici che richiedono tempo, vengono sostituiti da una semplice regolazione in modalità Teach-In. Lubrificazione Il MAXXTURN 45 utilizza un sistema di lubrificazione centralizzato automatico, con lubrificazione ad impulsi per il risparmio del lubrificante, grazie al monitoraggio integrato di pressione e quantità. Dispositivo di raffreddamento Un’erogazione centralizzata del refrigerante attraverso l’interfaccia VDI sulla torretta ed attraverso i portautensili, assicura un raffreddamento ed una lubrificazione ottimale durante il processo di lavorazione. Uscite di refrigerante aggiuntive permettono la pulizia dei dispositivi di bloccaggio e dell’area di lavoro. Sistema idraulico Il sistema idraulico è un dispositivo compatto ad alta pressione con pompa e filtro, la pressione di bloccaggio può essere regolata in modo preciso, il che rappresenta un vantaggio per i pezzi sensibili alle forze di bloccaggio nel mandrino principale e nel contromandrino. Grazie alle sue dimensioni compatte, ha un ingombro minimo. Carenatura La carenatura della macchina è completamente chiusa. La porta è monitorata da interruttori di sicurezza per prevenire eventuali lesioni all’operatore e presenta un’ampia finestra di visualizzazione in vetro stratificato di sicurezza. Unità di raccolta pezzi finiti (opzionale) L’unità di raccolta pezzi finiti con azionamento pneumatico, rimuove i particolari finiti dal mandrino principale o dal contromandrino. I pezzi vengono trasportati delicatamente all’esterno dell’area di lavoro in un cestello. Pezzi finiti con dimensioni max.: lunghezza 120 mm; ø 45 mm; peso 2 kg. EMCONNECT Un assistente di processo digitale per l’integrazione completa delle applicazioni specifiche del cliente e del sistema per il controllo della macchina e del flusso di produzione, EMCONNECT interconnette e collega l’ambiente di produzione. Le sequenze operative si concentrano sull’utente e sulle sue esigenze, in modo da creare processi di lavoro più efficienti senza perdere di vista l’eccellente affidabilità della macchina. Con EMCONNECT, gli utenti possono accedere direttamente ad importanti funzionalità aggiuntive direttamente dal pannello di controllo, il che significa che è possibile accedere a tutti i dettagli, dati e sistemi importanti direttamente e centralmente sulla macchina. Il sistema modulare EMCO rende possibile implementare anche applicazioni specifiche di progetti del cliente in un modo straordinariamente flessibile. Perciò, EMCONNECT è la chiave per il processo di produzione ideale e per l’incremento della produttività. La gamma di app disponibili è continuamente incrementata. Ad esempio, è possibile scaricare l’opzione Shopfloor Data per la raccolta dei dati macchina ed operativi. Assicura il completo monitoraggio di tutte le macchine come anche l’organizzazione delle lavorazioni dell’intera produzione. Questo prodotto è caratterizzato in particolar modo dall’indipendenza macchina e manifattura e per l’accesso allo stato della macchina tramite smartphone o tablet PC. Per minimizzare al massimo i tempi morti della macchina, stiamo attualmente sviluppando l’EMCONNECT Data Service per la manutenzione preventiva. Dati tecnici MAXXTURN 45 Capacità barra max. [mm]                                                                             Ø45 (opzione: Ø 51) Velocità max. [giri/min] Mandrino principale                                                                                          0 - 7000 Contromandrino                                                                                                0 - 7000 Utensili motorizzati                                                                                           0 - 8000 Potenza max. [kW] Mandrino principale / contromandrino (Contromandrino o Fanuc)                  15 / 15 Corse max. [mm] X                                                                                                                      160  Y                                                                                                                      +40 / -30  Z                                                                                                                      510 Rapidi X/Y/Z [m/min]                                                                                     24 / 10 / 30 Numero di posizioni utensili                                                                        12 x VDI 25 Numero di utensili motorizzati                                                                    12 Modelli: • Scelta fra CNC Fanuc o Siemens • MT 45 MY: Contropunta, utensili motorizzati e asse Y • MT 45 S: Contromandrino, senza utensili motorizzati • MT 45 SM: Contromandrino con utensili motorizzati • MT 45 SMY: Contromandrino con utensili motorizzati ed asse Y   INFO: https://www.emco-world.com/it/contatti/emco-filiali.html   A proposito di EMCO EMCO, società di ingegneria meccanica con sede a Salisburgo, si colloca tra i principali produttori di macchine utensili in Europa. EMCO impiega attualmente circa 810 persone in un totale di 6 siti di produzione in Austria, Germania, Italia e Russia. L´azienda internazionale a conduzione familiare deve il suo successo a più di 70 anni di esperienza e competenza nel settore della costruzione di macchine utensili. Oggi, EMCO è sinonimo di soluzioni complete, personalizzate e automatizzate per la tornitura e la fresatura. Ulteriori informazioni sono disponibili online all´indirizzo www.emco-world.com  
    • 22.09.2020
  • Inaugurato un nuovo sito produttivo LEMO!

    Inaugurato un nuovo sito produttivo LEMO!

    News
    Il nuovo stabilimento di produzione REDEL 2, situato a 400 metri dalla sede principale dell’azienda (St-Croix, Svizzera), è stato inaugurato ufficialmente il 3 settembre 2020. +34% di superficie produttiva per REDEL, 7038m2 +16% di personale REDEL, 157 addetti, di cui 44 nel sito REDEL 2. La capacità produttiva aggiuntiva ora disponibile contribuirà a servire meglio i nostri clienti in tutto il mondo e a soddisfare le loro richieste con tempi di consegna migliori, rafforzando ancor di più la posizione competitiva di LEMO.     LEMO Italia srl Viale Lunigiana 25 20125 Milano ITALY ROMEO Diego Phone : (+39 02) 66 71 10 46 Fax : (+39 02) 66 71 10 66 sales.it@lemo.com LEMO SA Ch. des Champs-Courbes 28 Case Postale 194 1024 Ecublens SWITZERLAND BUECHLI Serge Phone : +41 216951600 info@lemo.com
    • 22.09.2020
  • Comunicato Stampa Fastener Fair Italy: la 3ª edizione della Fiera Internazionale della Viteria, Bulloneria e Sistemi di Fissaggio si svolgerà dal 10 - 11 novembre 2021 a Fiera Milano City.

    Comunicato Stampa Fastener Fair Italy: la 3ª edizione della Fiera Internazionale della Viteria, Bulloneria e Sistemi di Fissaggio si svolgerà dal 10 - 11 novembre 2021 a Fiera Milano City.

    News
    Nicola Hamann, Managing Director di Mack Brooks Exhibitions   Mack Brooks Exhibitions ha annunciato oggi il rinvio di Fastener Fair Italy, in programma a Fiera Milano City dall´11 - 12 novembre 2020. Le nuove date dell’evento sono 10 - 11 novembre 2021. Questa decisione è stata presa dopo numerose conversazioni con espositori e partner in questo ultimo periodo, i quali hanno espresso la loro preferenza a non tenere l’evento nel novembre di quest´anno, alla luce della crisi Covid-19 in corso.   Riguardo all´annuncio, Nicola Hamann, Managing Director di Mack Brooks Exhibitions, ha dichiarato: "Siamo tutti consapevoli che quest´anno è stato un anno impegnativo sia per le fiere che per l’industria di viteria, bulloneria e sistemi di fissaggio. Molti eventi hanno dovuto essere rinviati al prossimo anno a causa delle ripercussioni del Covid-19 e le restrizioni di viaggio in corso, e anche molti dei nostri partecipanti hanno espresso preoccupazioni sulla loro capacità di presenziare all´evento di quest´anno. Pertanto, in stretto coordinamento con tutti i partner coinvolti, abbiamo deciso di riprogrammare Fastener Fair Italy a novembre 2021 e siamo lieti di poter mantenere le date consuete di novembre."   Il team di Fastener Fair Italy sarà in contatto con clienti e partners nelle prossime settimane e nei prossimi mesi e ulteriormente ringrazia i propri espositori, partner, fornitori e visitatori per il loro supporto durante questo periodo difficile. Fastener Fair Italy fa parte di una serie di eventi commerciali mirati per l´industria del fissaggio, che include Fastener Fair Turkey, Fastener Fair India, Fastener Fair France, Fastener Fair Mexico and Fastener Fair USA. Fastener Fair Stuttgart, in Germania, è il principale evento mondiale del marchio Fastener Fair.   Per aggiornamenti e ulteriori informazioni, vi invitiamo a visitare il sito dell´evento: https://www.fastenerfairitaly.com
    • 21.09.2020
  •       BIEMH TO HOLD ITS NEXT EDITION IN MAY 2022

    BIEMH TO HOLD ITS NEXT EDITION IN MAY 2022

    News
     BIEMH, International Machine-Tool Exhibition, will celebrate its next edition in May 2022. The event’s organising team has decided to postpone the event which was to be held next November due to the uncertainties caused by the current context and after collecting the views of exhibiting companies, once the preferential reservation period ended. The doubts generated by the pandemic make it difficult to guarantee the quality of BIEMH as an important meeting point of the sector, with an appropriate offer adapted to its relevance and the participation of its main stakeholders. At this stage, the managers of Bilbao Exhibition Centre, AFM-Advanced Manufacturing Technologies and AIMHE-Machine Tool Importers Association of Spain consider that it is more reasonable to delay its celebration and thank companies for their unconditional support during this period.  Intensive work, analysis and constant monitoring havebeen carried from early March, when the BIEMH organising team was forced to postpone the event to be held last May, after the WHO declared the state of Public Health Emergency due to the COVID-19 pandemic. It was a difficult decision and efforts were doubled to continue at the front line as a strategic business tool, working closely alongside companies. In this scenario, it was decided to offer exhibitors and visitors a fully tailored format in the month of November. “We make it yours” was the motto chosen to express BIEMH’s will to help the recovery of the sector, in this time of great complexity. From this moment onwards, the BIEMH team will work with this same level of commitment, which has characterised its 60-year journey, towards the ultimate goal of offering a large-scale international meeting point for leading companies and the most comprehensive vision of 4.0 innovation. The event will be held from 30 May to 3 June 2022.   Communications Department, 16 September 2020
    • 16.09.2020
  • Si en mars il semblait judicieux à tous les participants au SIAMS de reporter l’édition en novembre, la situation sanitaire globale ne s’est malheureusement pas améliorée. De manière à organ

    Si en mars il semblait judicieux à tous les participants au SIAMS de reporter l’édition en novembre, la situation sanitaire globale ne s’est malheureusement pas améliorée. De manière à organ

    News
    Si en mars il semblait judicieux à tous les participants au SIAMS de reporter l’édition en novembre, la situation sanitaire globale ne s’est malheureusement pas améliorée. De manière à organiser le meilleur SIAMS possible pour les exposants et les visiteurs, les organisateurs ont à nouveau sollicité tous les exposants. Verdict : 85% de ces derniers souhaitent que le salon ne prenne pas place cette année.   En à peine deux jours et demi, plus de 300 réponses au questionnaire sont venues alimenter les réflexions des organisateurs. Et malheureusement, il n’y a pas eu tant de réflexion à avoir, tous les indicateurs étaient au rouge ! Dès lors, il ne restait plus qu’à décider du nouveau report/annulation.   Des exposants solidaires Les organisateurs tiennent à relever le support exceptionnel des exposants dans cette période difficile. Laurence Roy, responsable clientèle explique : « Nous avons reçu de très nombreux messages d’encouragements et de soutien et nous tenons à remercier toutes ces entreprises extraordinaires ». Les entreprises relèvent que le très haut niveau d’incertitude, non seulement quant à la réelle possibilité de tenir le SIAMS mais également quant à la venue des visiteurs en nombre suffisant, ne permet pas de décider de l’investissement d’une participation à un salon.   Le dernier moment pour décider Pour un exposant, la participation à un salon implique non seulement un stand, mais également la préparation des équipements à présenter (y compris la réservation des transporteurs pour les machines), le personnel disponible présent sur le stand (réservation d’hôtels), la création de documents ou encore la communication avec les clients. Tous ces éléments impliquent des coûts et des délais. Pierre-Yves Kohler, le directeur précise : « C’était le dernier moment pour décider de stopper le SIAMS afin que nos exposants ne dépensent pas inutilement du temps et des ressources, ils n’ont pas besoin de ça en plus de tous les impacts de la Covid-19. C’était également le dernier moment pour nous avant que nous bloquions des investissements importants, notamment ceux liés à l’infrastructure ».   Et c’est reporté à quand ? Le questionnaire envoyé aux exposants comportait plusieurs alternatives en 2021 et 2022. FAJI SA veut prendre le temps d’analyser les différentes possibilités en tenant compte des réponses des exposants et également des conséquences financières potentielles et de l’incertitude sanitaire. Le conseil d’administration se réunira en séance de travail avec la direction au début de la semaine prochaine et les nouvelles dates seront communiquées dès qu’elles seront connues.   Tout sur la microtechnique tout au long de l’année : www.siams.ch
    • 10.09.2020
  • VICIVISION X-360, dall’automotive al medicale.

    VICIVISION X-360, dall’automotive al medicale.

    News
      VICIVISION progetta e produce macchine di misura ottica per pezzi torniti nel settore automotive.     L’utilizzo di questa tecnologia abbatte i tempi di misura e aiuta la produzione a ridurre gli scarti aumentandone l’efficienza. Con una macchina di misura ottica VICIVISION è possibile misurare in pochi secondi il profilo esterno di componenti cilindrici: dai diametri, alle lunghezze, alle filettature fino agli errori di forma mettendo in rotazione il pezzo. Queste caratteristiche hanno permesso all’azienda di trovare un forte riscontro internazionale nel settore dell’implantologia dentale tanto da dedicarvi una linea di prodotto specifica. Immagini dalla risoluzione massima, unite all’ergonomia per operare con piccoli componenti hanno incontrato le preferenze dei produttori di impianti dentali e micro-meccanica. In questo momento tuttavia, con la forte trasformazione del mercato, rimane difficile per le officine meccaniche conoscere quale macchina li potrà accompagnare nei prossimi anni. Limitarsi ai piccoli componenti potrebbe essere una scelta a corto respiro. Una macchina con campo di misura più ampio è preferibile a patto che non ci siano compromessi di risoluzione, accuratezza, e capacità di rilevare i dettagli più piccoli. In questo scenario in cui si cerca di avere “tutto in uno”, VICIVISION esordisce con una novità unica. Si chiama X-360. Un crossover che unisce la capacità di acquisire i dettagli più piccoli ad un ampio campo di lavoro.  La risoluzione è quella utilizzata dalle macchine progettate per misurare gli impianti dentali. Le dimensioni del campo di misura sono 300 x 60 mm, tipiche di chi fa minuteria di precisione con torni a fantina mobile o pluri-mandrino. Ne deriva una soluzione unica sul mercato, che permette ai costruttori di impianti dentali di avere un unico strumento capace di misurare anche elementi più grandi come viti e protesi ortopediche.  I costruttori di micro-meccanica allo stesso modo potranno contare su una risoluzione capace di misurare raggi, smussi, gole e filetti molto piccoli disponendo comunque di un diametro massimo misurabile di 60 mm ed una lunghezza di 300 mm La risoluzione, unica sul mercato, unita ad un ampio campo di lavoro si completano poi con l’esclusiva funzione “full image” di VICIVISION. La funzione “full image” cattura con la massima risoluzione tutto il profilo del pezzo caricato in macchina, visualizzando ed archiviando tutti i punti acquisiti. Non solo i punti definiti nel programma di misura vengono visualizzati ed archiviati ma tutto il profilo del pezzo. Questa funzione permette di archiviare l’immagine e conservarla in caso di contestazioni, consentendo persino di misurare successivamente dettagli precedentemente non richiesti. Chi produce pezzi prototipo nel medicale potrà spedire i manufatti ed archiviare tutto il profilo del pezzo, nel caso fossero necessarie ulteriori analisi. Le novità non finiscono qui, ma si snodano attraverso la cura dei dettagli e l’ergonomia del prodotto. La macchina, costruita con sistema di punta e contropunta offre un pratico accesso frontale opportunamente illuminato, per agevolare le operazioni di carico e scarico anche dei pezzi più piccoli.   Particolare attenzione su questo modello è stata posta all’aspetto di pulizia dell’area di lavoro. I carter di protezione delle ottiche sono in Acciaio Inox piuttosto che in fusioni di alluminio per non trattenere polvere e agevolare la pulizia periodica. La contropunta superiore è del tipo a basso attrito di scorrimento. Questo evita l’effetto di scivolamento fra contropunta e pezzo in condizioni di basso precarico. Nel settore dentale, medicale, e farmaceutico capita spesso di caricare elementi in plastica dove il serraggio deve essere sia preciso che delicato per non deformare l’oggetto da misurare. In alternativa alle contropunte, la macchina può essere equipaggiata con soluzioni di serraggio per i pezzi che non presentano fori di centraggio. Per chi volesse automatizzare il controllo sono disponibili opportuni sistemi di fissaggio pneumatici (sia mandrino che contropunta). VICIVISION, in qualità di fornitore di automazione, è in grado assistere al pieno le esigenze di asservimento robotizzato oltra al collegamento con MES di produzione e software statistici.   Per le aziende più all’avanguardia è disponibile il software di comunicazione VVLinx con moduli di retrazione per i torni. I dati rilevati dallo strumento di misura vengono elaborati e inviati sotto forma di correttore utensili al tornio che ha prodotto il pezzo per mantenere la produzione sempre in tolleranza o agevolare gli attrezzaggi. In un periodo privo di fiere ed eventi internazionali il lancio del prodotto avverrà con webinar e live demo. Le dimostrazioni verranno eseguite a distanza direttamente sui manufatti inviati alla sede VICIVISION o qualsiasi punto vendita.   “Dall’esperienza dell’automotive verso un settore a forte specializzazione. Dai componenti più piccoli dell’implantologia dentale fino ad elementi con diametro di 60 mm con la stessa macchina e con una risoluzione unica nel suo genere.”   Per approfondimenti: https://www.vicivision.com/it/macchine-di-misura-ottica-aumento-produttivita-riduzione-scarti/   VICIVISION Vici & C S.p.A. | Santarcangelo di Romagna Via J. Gutenberg, 5 - 47822 - (RN) Italy Dep. Sales Phone : +39 0541 350411 sales@vici.it
    • 09.09.2020
  • Iemca presenta: Centratore BDC, La Soluzione Decisiva

    Iemca presenta: Centratore BDC, La Soluzione Decisiva

    News
      Giampaolo Morandi, Direttore Generale Iemca   In questo periodo post-lockdown abbiamo avuto modo di scambiare alcune impressioni sul momento contingente e sull’andamento del mercato nell’ultimo biennio con Giampaolo Morandi, Direttore Generale Iemca, azienda che, essendo il leader mondiale nella produzione di caricatori di barre, gode di una visuale privilegiata sul mondo della tornitura. Questa conversazione ha mostrato un’azienda che non dorme sugli allori e che, qualora ce ne fosse stato veramente bisogno dimostrare, ha sempre avuto una grande attenzione per la clientela attiva e potenziale nella maniera più capillare possibile.   D: Ingegnere, potrebbe farci una panoramica sull’andamento del mercato nazionale ed internazionale in questi due anni e sulle azioni che avete intrapreso in questo periodo? GM: Il 2018 è stato l’anno dei record per IEMCA, con oltre 6,000 caricatori venduti in 12 mesi. Il trend positivo è continuato fino a tutto il primo trimestre del 2019 ma, già da allora, si coglievano i primi segnali di difficoltà nel settore automobilistico, in particolare in Germania. Se guardiamo con attenzione il mese di Settembre 2019, possiamo vedere che il mercato era già fortemente contratto, ma noi siamo riusciti ad affrontare quel periodo con una certa disinvoltura, grazie anche alla nostra forte presenza internazionale e grazie alla commercializzazione di una nuova linea di prodotto, il Maestro 80, che ha avuto un enorme successo di vendita.  Il 2019 è, comunque, stato un anno molto attivo per noi anche sul versante dello sviluppo della nostra presenza commerciale: abbiamo acquisito due aziende nostre partner storiche in Germania e Scandinavia per permetterci di rafforzare i nostri contatti con i clienti di quei mercati.     D: Come ha reagito Iemca alla situazione che si è venuta a creare con il Covid e con il conseguente Lockdown? GM: Il Covid-19 ha rallentato drasticamente il mercato automobilistico e ciò non ha potuto che peggiorare la situazione, già complessa, per l’industria delle macchine utensili. Noi avevamo già avviato da molti anni un programma di diversificazione dei mercati di sbocco, concentrandoci sulla micromeccanica che ci ha permesso di essere attivi nei settori dell’orologeria, dell’implantologia medica e, non ultima, nel settore della connettoristica. Questo ci ha permesso di essere molto reattivi una volta terminato il lockdown.   D: Facciamo un breve focus sul momento del settore automotive? GM: Il settore automobilistico è andato in stallo circa 18 mesi fa, grazie all’incertezza generata dal fatto che siamo di fronte ad un salto tecnologico senza eguali, nella storia dell’auto, circa la scelta delle motorizzazioni per i modelli futuri. Questo trend che, al momento, è un vero e proprio salto nel buio verso l’elettrificazione dei veicoli e contrasta con la consapevolezza che tutti gli operatori hanno di non essere collettivamente ancora pronti, come società, né in termini tecnologici, né infrastrutturali. Questa indecisione che si è venuta a creare, ha bloccato gli investimenti nello sviluppo di tecnologie innovative quali il diesel di ultima generazione. Siamo convinti che presto si tornerà a ragionare con serietà attorno a queste decisioni e gli investimenti in tecnologie pulite e realizzabili, come il diesel di nuova concezione, riprenderanno.   D: Dopo il successo ottenuto dai vostri ultimi modelli di caricatore, il Maestro 80 ed il Next 42, avete lanciato altre soluzioni per i clienti?   Il centratore rotante BDC     GM: Nonostante le difficoltà del mercato di cui parlavamo prima a cui si è aggiunta la situazione di crisi portata dal Covid-19, Iemca non ha mai smesso di credere nello sviluppo tecnologico che l’ha sempre contraddistinta.   In particolare proprio in questo periodo abbiamo sviluppato per il mercato delle fantine mobili una nostra soluzione che originariamente era stata creata per il mercato dei torni plurimandrino 15 anni fa: il centratore rotante da noi ribattezzato BDC (boccola a diametro controllato).   D: Qual è il bisogno del mercato che andate a risolvere in questo caso?   GM: Le lavorazioni su torni a fantina mobile sono diventate, negli anni, sempre più esigenti dal punto di vista lato caricamento delle barre. Ormai, infatti, la maggioranza di queste macchine ha una struttura che noi chiamiamo Combo e che permette di lavorare con o senza la presenza della bussola. Questo si traduce in  grande flessibilità per i clienti ma anche in una grande sfida per chi produce caricatori di barre.   D: Quali sono i problemi che creano queste macchine ai caricatori?    GM: il problema principale è che venendo a mancare un supporto di guida alla barra, in alcune situazioni, si possono innescare vibrazioni importanti.     D: Quali sono queste situazioni, in particolare?   GM: ad esempio quando si lavorano barre sottili, o barre esagonali o quadrate. Non sono gli unici casi, ma si tratta di esempi significativi. Noi abbiamo risolto il problema in maniera esemplare installando una boccola in poliuretano che ruotasolidalmente alla barra guidandola e non permettendo alle vibrazioni d’innescarsi. La boccola si apre al passaggio dello spingibarra del caricatore con un elegantissimo movimento meccanico. L’esperienza ci dice che questo sistema oltre ad essere efficacissimo è anche estremamente durevole ed affidabile. Il Centratore BDC viene installato tra il tornio ed il caricatore proprio per sostenere e guidare la barra nell’area di lavoro che non viene gestita né dal tornio, né dal caricatore. In questa maniera non si lascia spazio a possibili vibrazioni, si ottengono pezzi in tolleranza, si protegge il mandrino e si può produrre ad elevato numero di giri.   D: I risultati sul campo sono confortanti dunque?   GM:  Assolutamente sì. Come accaduto già nel mondo dei torni plurimandrino, nel quale abbiamo ormai un’esperienza quindicennale, l’utilizzo della BDC esteso anche alle fantine mobili ci ha permesso di risolvere tutte le sfide e tutte le problematiche lavorative che ci sono state presentate dai clienti   D: In questo momento su cosa state lavorando?    GM:  Come sempre abbiamo diversi progetti importanti in cantiere, tutti pensati per risolvere problemi concreti ai nostri clienti e permettere loro di ottenere sempre il meglio dai propri torni. Molto presto presenteremo nuovi progetti al mercato. Crediamo fortemente, infatti, che il mondo non si arresterà e che valga la pena continuare ad innovare pensando a come lavoreranno i nostri clienti tra 10 anni. A presto.                                 Per informazioni e contatti: www.iemca.com  
    • 07.09.2020
  • SIFER 2021 postponed: 12th International Exhibition of Railway Technology will take place from 26 – 28 October 2021 in Lille, France

    SIFER 2021 postponed: 12th International Exhibition of Railway Technology will take place from 26 – 28 October 2021 in Lille, France

    News
      Mack Brooks Exhibitions has today announced the postponement of SIFER, which was scheduled to take place at the Lille Grand Palais Exhibition Centre, Lille, France from 30 March to 1 April 2021. The new dates for the next SIFER, 12th International Exhibition of Railway Technology, are 26 - 28 October 2021. This decision was taken following a series of exhibition postponements and a knock-on effect on the 2021 rail exhibition calendar, in light of the ongoing Covid-19 crisis globally. Subsequently, extensive conversations with exhibitors and partners over recent weeks and months have shown that there is a clear preference of participants to postpone the show from March to October next year. SIFER will continue to occupy the three halls of the Lille Grand Palais exhibition centre. Speaking about the announcement, Nicola Hamann, Managing Director of Mack Brooks Exhibitions, said: “We are all aware that this year has been a challenging year so far for the exhibition and rail industries. Many events had to be postponed to later in the year or next year due to the repercussions of Covid-19. Consequently, this also affects the rail exhibition calendar for 2021. We therefore, in close coordination with all partners involved, have decided to reschedule SIFER to October 2021 to accommodate these changes”. As part of a recent series of industry surveys conducted by Mack Brooks Exhibitions, the participants of SIFER indicated their requirement to network and conduct business in order to pave the way for the recovery of the rail industry following the Covid-19 pandemic. SIFER will therefore secure the usual marketplace in France in 2021 by moving to the second half of next year while obtaining a more suitable place in the overall exhibition calendar. The SIFER Team will communicate closely with customers and partners over the coming weeks and months and thank their exhibitors, partners, suppliers and visitors for their support during this challenging time. SIFER is the meeting place for key organisations in the rail industry, as well as a venue for exchanging knowledge and views on the latest developments. The previous edition of SIFER in 2019 celebrated its 20th anniversary by showcasing a wealth of innovations and reaching the milestone of 5,000 visitors and 440 exhibitors. The 11th edition has once again confirmed its role as the leading event for rail industry professionals to meet, discover innovations and develop business opportunities. The railway sector has demonstrated its ability to reinvent and transform itself – a fact borne out by the 443 participating exhibitors, 26% of which were international. 5,400 visitors attended the exhibition, a historical figure which symbolises the importance that SIFER has taken over time. For updates and further information, please visit the event website: www.sifer2021.com
    • 01.09.2020
  • Fiere: da Regione Lombardia contributi anche a espositori abituali

    Fiere: da Regione Lombardia contributi anche a espositori abituali

    News
      La Giunta regionale amplia la platea dei beneficiari - Mattinzoli: rilanciamo il sistema fieristico   Dopo l’emergenza Covid  Regione Lombardia in tema di fiere non solo amplia la platea dei beneficiari ma prevede contributi anche per gli espositori abituali. Lo prevede una delibera approvata dall’esecutivo lombardo, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli. Il documento, tra l’altro, amplia la platea delle piccole e medie imprese che possono beneficiare dei contributi a fondo perduto per la partecipazione a fiere internazionale in Lombardia. L’impegno economico della Regione si quantifica in 4.200.000 già stanziati, al netto degli importi assegnati per le domande già presentate e da presentare fino all’apertura del nuovo sportello. Mattinzoli: aiuto anche per export “Il cambiamento dei criteri del bando – ha commentato l’assessore Alessandro Mattinzoli  – ha lo scopo di contribuire al rilancio del sistema fieristico, vetrina internazionale dei nostri settori produttivi e principale volano per l’export delle nostre piccole e medie imprese”. Ammesse spese per comunicazione e pubblicità Con questo provvedimento sono ammessi, oltre ai ‘nuovi espositori’ (ovvero coloro che non hanno partecipato alle fiere nelle ultime 2-3 edizioni) anche gli ‘espositori abituali’, ovvero quelle imprese che hanno già partecipato alle fiere, ma con contributo ridotto rispetto ai ‘nuovi’. Un massimo cioè di 10.000 euro, pari al 40% delle spese per una fiera e al 50% per due o più. Sono mantenute le stesse premialità. Viene abbassato l’investimento minimo che passa da 8.000 a 6.000 euro ed esteso il periodo di svolgimento delle fiere ammissibili fino al 31/12/2022. Tra le spese di consulenza vengono aggiunte anche quelle di comunicazione legate alla partecipazione alla manifestazione fieristica: materiali cartacei, pubblicità nel polo espositivo e online.  
    • 29.07.2020
  • EMCO Hyperturn 45 G3: Dinamico. Intelligente. Completamente automatizzato.

    EMCO Hyperturn 45 G3: Dinamico. Intelligente. Completamente automatizzato.

    News
        Il basamento macchina e la geometria della slitta dell’HYPERTURN 45 G3 sono stati ridisegnati per allargare il campo di lavoro ed ottenere un più ampio spazio per la torretta e consentire l’integrazione di una torretta a 16 stazioni ed una più ampia corsa in Y di +/- 40mm. La macchina resta compatta, ed il basamento inclinato di 72° supporta perfettamente le richieste di ergonomia con caduta trucioli ottimale. In più, EMCO offre soluzioni olistiche per l’automazione delle macchine utensili, come ad esempio “Turn/Mill Assist”, una soluzione di automazione standardizzata presentata alla EMO di Hannover. Attualmente, si tratta della soluzione più compatta per il carico e lo scarico delle macchine di tornitura e fresatura EMCO.        EMCONNECT, il nuovo assistente digitale per il controllo dei processi di produzione, è compreso nella dotazione standard della macchina. EMCONNECT è un assistente di processo digitale per l’integrazione completa delle applicazioni specifiche del sistema e di quelle del cliente per il controllo del flusso produttivo. Dato che le sequenze operative si concentrano sull’utilizzatore e le sue richieste, è possibile creare processi operativi più efficienti senza perdere il filo di tutte le eccezionali operatività della macchina nelle diverse modalità operative. Hyperturn 45 G3 con automazione Quando sceglie una soluzione di automazione completa di EMCO, l’operatore beneficia, su tutto, di tecnologia sofisticata e qualità, e della filosofia dell’automazione “tutto da una singola fonte” e relativa implementazione tecnica. Perciò si tratta della soluzione ideale per la propria azienda.   Grazie al controllo intuitivo per principianti, l’operatore può passare facilmente nella fase di implementazione, incrementando l’efficienza di processo, il rendimento e la flessibilità in modo significativo.     Turn/Mill-Assist Con Turn/Mill-Assist di EMCO, incrementerai il tuo profitto e ridurrai le ore di lavoro    Turn/Mill-Assist di EMCO è la soluzione completa più compatta quando si parla di carico e scarico di macchine di tornitura e fresatura EMCO. Turn/Mill-Assist si distingue soprattutto per la facilità di utilizzo. Grazie al controllo intuitivo per principianti, l’utilizzatore riesce a mettersi subito al lavoro, ottimizzando l’efficienza, la redditività e la flessibilità. Lavorare diventa effettivamente più semplice; i clienti potranno beneficiare di una maggiore durata della macchina ed avranno una soluzione estremamente flessibile grazie ad un’ampia gamma di applicazioni relative al peso e al tipo di pezzo. Con la serie Turn/Mill-Assist, EMCO offre tre diversi standard di soluzioni di automazione, ognuna delle quali ha delle caratteristiche peculiari. Ogni modello – Turn/Mill-Assist Essential e Turn/Mill-Assist 200/270 – offre un’ampia gamma di robot payload, di opzioni e di espansioni di moduli. Tutti i vantaggi a colpo d’occhio Quando opta per Turn/Mill-Assist, il cliente acquista uno dei sistemi più semplici ed affidabili attualmente sul mercato.   Questo modello è caratterizzato da due tavole di impilamento servo-controllate capaci di impilare grandi quantità sia di grezzi che di pezzi lavorati   Punti di forza: Flessibile • Design unico della pinza • Diversi tipi di pinze • Ugello dell’aria incorporato • Riconoscimento pezzo Facile ed intelligente • Interfaccia grafica utente intuitiva • Tempi brevi di installazione e conversione • Touch screen Capacità • Massima capacità con minimo spazio richiesto • Nessuna griglia richiesta • Impilamento del pezzo Straordinariamente compatto • La soluzione di automazione più compatta disponibile sul mercato • Installazione visibile e aperta Opzioni ed espansioni modulari La serie Turn/Mill di EMCO include un’ampia gamma di prodotti standard, opzioni standard ed espansioni modulari. Con questi componenti, ogni operatore può configurare la propria soluzione di automazione su misura: sono disponibili funzionalità aggiuntive, come unità di tornitura, dispositivi per posizionare i pezzi finiti sui pallet o un’estensione dell’asse per la movimentazione di componenti come parti di albero. È possibile anche far funzionare la soluzione con un caricatore di barre.   Un nuovo design delle macchine rafforza il marchio EMCO Il riposizionamento del marchio – che si riflette anche nell’impegno e nello slogan “beyond standard” – viene ora implementato anche nel design delle macchine. Come ambasciatrici centrali del marchio, le macchine ora mostrano un nuovo look, un look che costituisce un miglioramento funzionale e d’immagine. Questo miglioramento si nota in diversi cambiamenti di stile: al fine di assicurare efficacia di processo, facilità d’uso e una disposizione semplice, le aree di maggiore interazione della macchina (come l’area di lavoro) sono state evidenziate sia nel colore che nella forma. Il pannello operatore ha un’omogenea superficie in alluminio, un controllo regolabile ergonomicamente ed un’interfaccia utente intuitiva. L’alloggiamento presenta un design essenziale e preciso. Contorni semplici ed elementi di congiunzione precisi, danno al prodotto un aspetto di qualità superiore. Per tener traccia delle diverse classi di prodotto, i livelli di prezzo e le opzioni sono anch’essi differenziati dal design. Il valore di riconoscimento di macchine tecnologicamente avanzate ed ergonomiche è ampiamente garantito dal design della nuova famiglia di prodotti EMCO. Anche il design delle macchine è pensato per trasmettere la decisione consapevole dell’azienda di andare oltre ciò che è standard e perciò rispettare il proprio impegno di qualità, massima precisione ed efficienza nelle lavorazioni di tornitura e fresatura. Facendo questo, EMCO inizia ad implementare il suo obiettivo dove gli altri si fermano: beyond standard.   A proposito di EMCO EMCO, società di ingegneria meccanica con sede a Salisburgo, si colloca tra i principali produttori di macchine utensili in Europa. EMCO impiega attualmente circa 810 persone in un totale di 6 siti di produzione in Austria, Germania, Italia e Russia. L´azienda internazionale a conduzione familiare deve il suo successo a più di 70 anni di esperienza e competenza nel settore della costruzione di macchine utensili. Oggi, EMCO è sinonimo di soluzioni complete, personalizzate e automatizzate per la tornitura e la fresatura. Ulteriori informazioni sono disponibili online all´indirizzo www.emco-world.com    
    • 21.07.2020
  • Assistenza DMG MORI Italia: Notizie in merito al nuovo servizio DMG MORI Intervento notturno

    Assistenza DMG MORI Italia: Notizie in merito al nuovo servizio DMG MORI Intervento notturno

    News
        DMG MORI Italia arricchisce ulteriormente la propria disponibilità al servizio dei propri clienti. Da subito proponiamo DMG MORI Intervento Notturno, direttamente presso la sede del cliente. Questa opportunità permetterà di ridurre i tempi di fermo macchina, aumentandone quindi la disponibilità e la produttività in officina!   Un intervento notturno tutela inoltre il personale dell’officina, garantendo il distanziamento sociale, in ottemperanza alle normative Ministeriali per l’emergenza Covid19.   Invitiamo sin d’ora i nostri clienti a valutare l’opportunità di pianificare un intervento notturno, da fissare secondo le singole esigenze tra le ore 18:00 e le 6:00 del mattino seguente. Siamo a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione e per poter formulare proposte personalizzate per la manutenzione delle macchine.    Per migliorare ancora di più il servizio di assistenza clienti, vogliamo ricordare il nostro nuovo portale clienti gratuito my DMG MORI.   L´uso del portale di assistenza online my DMG MORI consente un aiuto più rapido e un´assoluta trasparenza in caso di una chiamata d’assistenza. La registrazione è gratuita e si completa in brevissimi passi. Le richieste di assistenza possono essere caricate direttamente sul portale, utilizzando un modulo di richiesta interattivo. Richieste di assistenza tecnica specifiche, con foto o video che possono essere allegati, vengono inviate direttamente al Service Expert DMG MORI di competenza.   La digitalizzazione e la connettività sono ora più che mai importanti, come hanno dimostrato i recenti sviluppi. La digitalizzazione è il campo del futuro e una grande opportunità per DMG MORI, per tutti noi!   Per maggiori informazioni: https://it.dmgmori.com/assistenza-e-formazione/servizio-clienti/dmg-mori-intervento-notturno     DMG MORI Italia S.r.l. Via Riccardo Lombardi 10 IT-20153 Milano (MI), Italy Tel.: +39 02 48 94 921 E-mail: service.italia@dmgmori.com
    • 15.07.2020
  • Fastener Fair Stuttgart 2021 Press Release

    Fastener Fair Stuttgart 2021 Press Release

    News
      80% of stand space already sold – Fastener and Fixings Industry sets the scene for a strong return in 2021 The ink on the new exhibitor brochure for Fastener Fair Stuttgart 2021 has hardly dried and yet 80% of the available exhibition space is already booked by companies keen to launch and present their latest fastener and fixing technology at the industry’s leading international trade event. Taking place 18 – 20 May at Messe Stuttgart in Germany, Fastener Fair Stuttgart 2021 will occupy an additional fourth exhibition hall to meet the growing demand for space, and also see the return of the Bonding & Adhesives Technology Area in Hall 7. Solid metal screws, bolts and pins, lightweight fasteners made of plastic and hybrid material, ultra-small mini and micro fasteners or powerful bonding solutions and adhesives: Fasteners and fixings come in all shapes and materials, and they play a big role in providing support and mobility to equipment, machines and structures in a wide range of industries. Key application areas include construction, automotive and aerospace, industrial machinery, electronic goods and household appliances, medical devices, sanitary and installation, furniture making, and many more. Positive long-term outlook for a confident industry Over the past 10 years, Fastener Fair Stuttgart has seen a doubling of both visitor numbers and net exhibition space, and the positive trend seems to carry over into the next year. Less than one year ahead of the 2021 event, 623 exhibitors have already booked 80% of the available stand space. “We are very pleased to see so many companies booking with confidence as the industry moves forward to meet the growing demand of a post-pandemic economy”, says Liljana Goszdziewski, Exhibition Director of Fastener Fair Stuttgart. “Many companies prepare for new growth in sectors like medical, e-mobility, construction and building materials as society moves further towards sustainability and a healthier lifestyle. Fastener Fair Stuttgart is the leading event of the international fastener and fixing industry, and we are fully committed to offer our industry the marketplace it needs to respond to the rising demand for industrial fasteners over the coming years.” Strong exhibition profile, international audience and good business contacts Fastener Fair Stuttgart has established itself as the leading international market place for manufacturers, wholesalers, distributors and suppliers to present the full spectrum of fastener and fixing solutions, including industrial fasteners and fixings, construction fixings, assembly and installation systems, distribution and storage solutions, and fastener manufacturing technology. The previous show in 2019 saw a record attendance of more than 12,000 trade visitors from 88 countries, seeking to make business with 987 exhibiting companies on a total net exhibition space of 22,200 square metres. Exhibitor surveys recorded top scores for the high quality and internationality of visitors and the number of positive business enquiries received. The majority of visitors were fastener and fixing wholesalers, manufacturers, distributors, suppliers, and engineers looking to trade and source fasteners and fixings for a wide range of industries. Bonding & Adhesives Technology Area back in Hall 7 Bonding and adhesive technologies have become a vital choice in lightweight construction, particularly in the automotive and electronics industry. After the successful launch in 2019, the Bonding and Adhesive Technology Area at Fastener Fair Stuttgart will make its return for next year. Located in Hall 7, it offers companies a dedicated area to present their latest bonding and adhesive solutions for industrial applications in manufacturing. New for 2021: Additional fourth Hall Fastener Fair Stuttgart 2021 will see the addition of a fourth hall to meet the demand for more space. The exhibition now occupies halls 1, 3, 5 and 7 at Messe Stuttgart. Visitors can enter the exhibition grounds via the east and west entrances. The venue is easily accessible by plane, car and public transport. Exhibitor Information and Stand Bookings Companies who wish to exhibit at Fastener Fair Stuttgart 2021 can now request the new exhibitor brochure online. The show website also offers further information including a detailed exhibition profile, event facts and figures, videos and photos, stand options and prices, as well as an online reservation form to secure a stand space for 2021. www.fastenerfairstuttgart.com
    • 09.07.2020
  • La robotica collaborativa secondo FANUC: ripartenza e innovazione nei webinar dedicati alle PMI

    La robotica collaborativa secondo FANUC: ripartenza e innovazione nei webinar dedicati alle PMI

    News
                 29 giugno 2020 -  Il ciclo di webinar e formazione digitale promossa da FANUC Italiaprosegue con due appuntamenti dedicati alla robotica collaborativa e alla presentazione dei nuovi modelli CRX. I seminari online “La robotica collaborativa secondo FANUC” hanno come obiettivo quello di illustrare alle PMI i fondamenti dell’automazione collaborativa (che cos’è un cobot, caratteristiche distintive rispetto ai robot industriali tradizionali, specifiche tecniche e di sicurezza, applicazioni appropriate ed arricchite) e di fornire spunti di riflessione e casi pratici di utilizzo per aiutare le imprese a comprendere il valore aggiunto dei robot collaborativi. Gli interventi degli Application Engineer integreranno la presentazione della gamma di robot collaborativi FANUC CR, che comprende modelli con capacità di carico da 4 a 35 kg e diverse opzioni di sbraccio per soddisfare le più svariate richieste, e introdurranno in anteprima la nuova linea di cobot FANUC CRX.   CRX è la nuova serie di robot collaborativi sviluppata da FANUC proprio per venire incontro alle esigenze di automazione delle imprese che per la prima volta si approcciano all’automazione delle linee o che non hanno particolare esperienza pregressa con i robot, ma intendono approfittare dei vantaggi della produzione collaborativa in sinergia con il know-how degli operatori impegnati in produzione. I robot CRX sono caratterizzati da un design ergonomico, leggero e da un’inedita facilità di programmazione (con funzioni drag & drop da tablet), che consente di riconfigurare i layout delle linee e di riconvertire la produzione tempestivamente ed agevolmente. I 2 webinar del ciclo “La robotica collaborativa secondo FANUC” sono previsti lunedì 6 e 13 luglio alle ore 14:00. La partecipazione è libera previa iscrizione a questo link.   www.fanuc.eu
    • 29.06.2020
  • COMEV specialisti in tornitura dal 1958

    COMEV specialisti in tornitura dal 1958

    News
            COMEV, fondata nel 1958, vanta la più vasta gamma di torni paralleli tradizionali e cnc presente sul mercato. L’azienda ha oltre 40 dipendenti e uno stabilimento di 7000 metri quadri di cui 5000 coperti con un’area produttiva di 3500 metri quadri e un’area magazzino di 1500. La Comev ha prodotto più di 10.000 torni paralleli. Passione, serietà, competenza, qualità, continuità e servizio alla clientela caratterizzano la Comev spa. Un’azienda dove si progettano, si sviluppano e si costruiscono torni da oltre 60 anni, ponendo la massima attenzione alle richieste dei clienti. La lunga tradizione ed esperienza dei nostri dipendenti sono il vero valore aggiunto del prodotto e questo viene messo al sevizio dei nostri clienti.   Comev spa ha il proprio stabilimento in Toscana fra le province di Arezzo, Firenze e Siena. Fondata da 13 soci nel 1958 ha fatto della tradizione meccanica un bagaglio fondante della società per poter competere in un mercato dominato dalle aziende del Nord. Oggi, che nel settore del tornio parallelo purtroppo molti costruttori sono scomparsi dalla scena produttiva, Comev si propone come unico costruttore Italiano di torni paralleli con un’ampia e completa gamma di modelli. Progettazione, sviluppo, costruzione delle componenti, montaggio e assistenza diretta delle macchine sono le parti costituenti l’azienda, che oltre a costruire le macchine, le assiste direttamente in Italia e all’estero, in ogni sua componente: meccanica, elettrica, elettronica e software.   Parliamo adesso del modello Titano evo: Prodotto da Comev, Titano evo è un tornio parallelo a CNC conversazionale evoluto con ampio range di fori mandrino e lunghezze fino a 10 metri. Dotato di notevole potenza e velocità, caratteristiche non usuali in macchine di tali dimensioni, si utilizza nelle lavorazioni pesanti di precisione. Questo tornio si distingue altresì per l’estrema semplicità di programmazione, grazie al controllo esclusivo sviluppato da Comev e D.Electron da oltre 25 anni.   Maneggevole e affidabile, il tornio Titano evo è perfetto nella produzione che va dal pezzo singolo alla prototipazione e nella piccola media serie. Costruito con cura e componenti di prima scelta e già ricco di accessori di serie e opzionali, si presta per personalizzazioni anche evolute, per risolvere le particolari problematiche dove le macchine di serie non possono essere utilizzate.   Analizziamolo punto per punto: Testa La fusione monoblocco estremamente rigida, alloggia il mandrino montato su cuscinetti di altissima precisione per ottenere una precisione di marcia ed una rugosità di alto livello. Albero mandrino cementato e temprato, finemente rettificato, lubrificato ad olio con apposita pompa e sensore di flusso, alloggiato in una fusione termicamente stabile, dotato di cambio 3 marce automatico a comando idraulico.   Assi X e Z Dotati di viti a ricircolo di sfere rettificate ISO 5 precaricate a gioco 0 e montate su cuscinetti di precisione, hanno i relativi motori in asse alle viti stesse per garantire alta dinamica e rigidità. La serie Titano si fa notare per le prestazioni in accelerazione e velocità e potenza grazie alla speciale configurazione dei motori ad alta coppia. La lubrificazione delle viti e delle guide è garantita da una pompa ad alta pressione con distribuzione multipunto e valvole dosatrici che garantiscono una distribuzione uniforme dell’olio ed una bassa contaminazione del refrigerante. Tutti i cavi di alimentazione dei vari motori e dispositivi sono completamente protetti da guaine con grado di protezione IP 67.   Carro e carrelli Il gruppo carri ben dimensionato risulta rigido e stabile nelle varie lavorazioni. L’asse X opportunamente dimensionato consente la lavorazione del diametro ammesso sul banco anche con torrette a disco ad asse orizzontale. Le guide di scorrimento che agiscono sul banco sono dotate di materiale antifrizione incollato ed avvitato, rettificato e raschiettato. Tutti i carri e carrelli hanno lardoni conici di registrazione. I volantini di comando, continui ed ad alta risoluzione, all’interno della macchina consentono l’agevole manovra, mantenendo un approccio da tornio convenzionale.   Banco Subisce un trattamento di stagionatura naturale prima di essere avviato alla lavorazione. Temprato sulle guide superiori ed inferiori per una lunga durata e rettificato in un unico posizionamento su una moderna rettifica cnc. Fusione monolitica con appoggio totale a terra risulta essere estremamente rigido garantendo lavorazioni pesanti in assenza di vibrazioni. La particolare configurazione della 3 guida di appoggio consente di poter avere un vasto campo di lavoro del’asse X mantendolo rigido e stabile anche alla massima corsa, senza subire deformazioni.   Carenatura Completamente chiusa per garantire il contenimento di sfridi e refrigerante, è stata progettata per consentire il facile scarico e carico dei pezzi e l’attrezzamento oltre a garantire la sicurezza dell’operatore. Vetri di sicurezza con interno temprato, certificati, assicurano una perfetta visibilità della zona di lavoro.   Sicurezza Comev garantisce, da sempre, i più elevati standard di sicurezza delle proprie macchine con Dual Channel Safety System e Speed Manager integrati con PLC di sicurezza.   Controtesta Robusta fusione monoblocco con base registrabile, finemente raschiettata a mano per un perfetto accoppiamento con il banco, dotata di canotto cementato temprato e rettificato con sede cono Morse ed asola di estrazione, può essere comandata in modo convenzionale o idraulica. Dotata di spostamento motorizzato per un agevole posizionamento lungo il banco.   Controllo numerico CNC esclusivo Comev, sviluppato mettendo a frutto la nostra esperienza, ma soprattutto quella dei nostri clienti partner, che hanno contribuito in oltre 25 anni a realizzare un software unico a misura di operatore, che rende la programmazione e l’uso della macchina estremamente semplice, veloce e sicuro. Consente di lavorare a porte aperte nella modalità manuale e a porte chiuse in quella automatica. Dotato di programmi di diagnosi e teleassistenza per ridurre al minimo gli interventi e fermi macchina e per essere di supporto ai nostri clienti anche in fase di programmazione, scheda di rete connessioni USB. Aggiornabile nel tempo con le nuove prestazioni che vengono sviluppate e customizzabile per esigenze specifiche del cliente.   La fusione monoblocco estremamente rigida della testa alloggia il mandrino montato su cuscinetti di altissima precisione; l’albero mandrino, cementato, temprato e finemente rettificato, è lubrificato a olio con apposita pompa e sensore di flusso. Gli assi X e Z, dotati di viti a ricircolo di sfere rettificate ISO 5, precaricate a gioco 0 e montate su cuscinetti di precisione, garantiscono alta dinamica e rigidità. La serie Titano si fa inoltre notare per le prestazioni in accelerazione, velocità e potenza grazie alla speciale configurazione dei motori ad alta coppia. Il gruppo carri ben dimensionato risulta rigido e stabile nelle varie lavorazioni; l’asse X opportunamente dimensionato consente la lavorazione del diametro ammesso sul banco anche con torrette a disco ad asse orizzontale. Le guide di scorrimento che agiscono sul banco sono dotate di materiale antifrizione incollato ed avvitato, rettificato e raschiettato. Il banco, che subisce un trattamento di stagionatura naturale prima di essere avviato alla lavorazione, è temprato sulle guide superiori e inferiori per una lunga durata e rettificato in un unico posizionamento su una moderna rettifica CNC. La carenatura, completamente chiusa per garantire il contenimento di sfridi e refrigerante, è stata progettata per consentire facilità di scarico e carico pezzi e attrezzamento, oltre a garantire la protezione dell’operatore; vetri di sicurezza con interno temprato, certificati, assicurano una perfetta visibilità della zona di lavoro. I più elevati standard di sicurezza sono garantiti da Dual Channel Safety System e Speed Manager integrati con PLC di sicurezza. La controtesta è costituita da una robusta fusione monoblocco con base registrabile, finemente raschiettata a mano per un perfetto accoppiamento con il banco, dotata di canotto cementato temprato e rettificato con sede cono Morse e asola di estrazione; può essere comandata in modo convenzionale o idraulicamente   Gli altri modelli della serie Evo    Tornio Speed Evo Tornio Urano Evo         Tornio Serie Picodue Evo     Tornio Serie Picotre Evo       Tornio Urano Evo     Per informazioni e approfondimenti: vwww.comev.eu  
    • 27.06.2020
  • Informazione agli utenti da CMZ: lunette a seguire per la serie TD

    Informazione agli utenti da CMZ: lunette a seguire per la serie TD

    News
      Video   I torni delle nostra serie TD sono le macchine ideali per la lavorazione meccanica di questo tipo di pezzi. Questa gamma di macchine può integrare la funzionalità della lunetta a seguire ottenendo risultati eccezionali su alberi lunghi e sottili e consentendo di lavorare meccanicamente pezzi che non sarebbe possibile lavorare senza di essa. CMZ offre una grande flessibilità per personalizzare la macchina in base alle proprie esigenze. Ad esempio, è possibile configurare il numero e l’azionamento delle basi delle lunette. Nelle macchine con banco più lungo, si possono configurare fino a due basi con la possibilità di montare una o due lunette su ciascuna. Qualora si montasse un’unica lunetta, è possibile collocarla a destra o a sinistra della base. Per l’applicazione della lunetta a seguire, è necessario disporre di una macchina con una o due basi a lunette azionate tramite servomotore. Solitamente si configura insieme a una contropunta azionata idraulicamente e in alcuni casi “spostata” al fine di consentire alla lunetta di muoversi fino a posizioni molto vicine alla contropunta stessa. Alcune immagini esemplificative:     Mettiti in contatto con noi e ti aiuteremo a scegliere la macchina più adatta ai componenti che desideri produrre.  
    • 18.06.2020
  • Utensili innovativi e meeting ad alto valore tecnologico nel nuovo Tech Center di BIG KAISER in Svizzera

    Utensili innovativi e meeting ad alto valore tecnologico nel nuovo Tech Center di BIG KAISER in Svizzera

    News
        Ad accogliere i visitatori del nuovo Tech Center BIG KAISER a Ruemlang una parete con la storia dell´azienda svizzera.   Ruemlang, Svizzera – 5 giugno 2020 – BIG KAISER, leader mondiale nella realizzazione di utensili e soluzioni per lavorazioni meccaniche di altissima qualità e precisione, ha aperto il suo nuovo Tech Center nella sede centrale di Ruemlang, in Svizzera.   Non solo vetrina espositiva per i prodotti di BIG KAISER: il polo tecnologico ospiterà sessioni di formazione e aggiornamento, oltre a incontri e riunioni, nel pieno rispetto dei più attuali requisiti di sicurezza, favorendo ad esempio la visita individuale e la partecipazione in piccoli gruppi.   “La sede centrale di BIG KAISER è aperta e operativa, siamo lieti di accogliere i visitatori su appuntamento”, afferma Reto Adam, CEO di BIG KAISER. “A seguito dell’emergenza COVID-19, tutto il mondo dell’industria sta entrando in una fase che potremmo definire di ‘nuova normalità’. I nostri Clienti vogliono vedere i nostri utensili dal vivo, e nel nostro nuovo Tech Center potranno soddisfare ogni loro quesito in tutta sicurezza”.     In mostra le teste di alesatura che hanno fatto la storia di BIG KAISER, riferimento globale per le lavorazioni di alta qualità.   Ad accogliere i visitatori del Tech Center una intera parete illustra la storia di BIG KAISER, completa di informazioni sugli utensili da taglio e per alesare fin dalla AW 41 del 1954, la prima testa di alesatura con regolazione tramite due ghiere. La presentazione approfondisce poi le fasi di sviluppo che hanno portato alla più recente EWA 68 del 2019, la prima testa di alesatura che può essere regolata automaticamente tramite dispositivo esterno. Il Tech Center dimostra ampiamente le capacità dell´azienda che è oggi un riferimento nello sviluppo di sistemi di utensili digitali.   Nel corso degli anni, BIG KAISER si è infatti aggiudicata diversi riconoscimenti per i suoi innovativi sistemi di utensili, compreso l’ultimo Global industrie Award 2020 nella categoria “Production performance” proprio con EWA. Anche la testina EWE downsize, la più piccola al mondo, è stata nominata lo scorso anno per il Prodex Award, già vinto nell’edizione 2016 dalla testa di alesatura digitale EWE.     Esposti oltre 100 tra utensili e combinazioni di utensili, rappresentativi dei 20.000 prodotti disponibili a catalogo.     Tra le macchine installate nel centro tecnologico è presente il centro di lavoro CNC 5 assi DMU 50 di DMG Mori, equipaggiato con telecamera per la visualizzazione dettagliata su schermo esterno di tutti i particolari di lavorazione. La testa di alesatura EWA è attualmente in fase di test su questa fresatrice con l´obiettivo di sviluppare una piattaforma di controllo automatizzata da far girare su PC industriali standard, e di ottenere un sistema "plug and play" funzionante con le macchine utensili più recenti così come con quelle di generazioni precedenti. BIG KAISER sta lavorando a stretto contatto con i principali costruttori di macchine utensili per integrare il software di controllo di EWA direttamente sulla macchina utensile stessa.     Nel Tech Center è presente anche un centro di lavoro CNC 5 assi DMU 50 di DMG Mori, equipaggiato con EWA.     Nove isole espositive mostrano al pubblico più di 100 utensili e combinazioni di utensili, suddivisi in sette macrocategorie: alesatura di precisione, foratura, portautensili, utensili da taglio, teste angolari / mandrini ad alta velocità, utensili di tornitura e strumenti di misura, compresi i sistemi di presetting Speroni Essentia e Futura Tool.     Nove isole espositive suddivise in sette macrocategorie mostrano la leadership di BIG KAISER nelle lavorazioni di precisione.     La testina micrometrica digitale EWE Downsize è la più piccola testa di barenatura al mondo.   BIG KAISER Precision Tooling AG Fondata nel 1948, BIG KAISER progetta, produce e commercializza utensili sofisticati e soluzioni per lavorazioni meccaniche di alta precisione. Con 170 dipendenti a livello globale, le filiali BIG KAISER si trovano in Svizzera, in Germania e negli Stati Uniti. La gamma di prodotti, realizzata al 100% in Svizzera e in Giappone, comprende più di 20.000 utensili di precisione conformi ai più severi standard di qualità; tra questi: porta pinze, mandrini idraulici, teste di alesatura, taglienti e strumenti di misura. Azienda che da sempre anticipa le tendenze di mercato ponendo una particolare attenzione all’adesione ai principi di Industry 4.0 con un focus su innovazione, precisione e sicurezza, BIG KAISER sviluppa e produce autonomamente i componenti elettrici ed elettronici delle sue soluzioni, quali display digitali, sistemi di misura, e sistemi per il controllo e il monitoraggio via wireless degli utensili di barenatura e alesatura. BIG KAISER è parte del gruppo BIG Daishowa, che impiega 900 dipendenti nel mondo. www.bigkaiser.com/it    Visita virtuale Tech Center:    
    • 05.06.2020
  • Survey of AMB exhibitors produces an unequivocal result

    Survey of AMB exhibitors produces an unequivocal result

    News
          Next regular AMB to be held from 13 to 17 September 2022 / AMB Forum planned for September 2020 and 2021 / Exhibitors back the decision Although the exhibitor survey conducted by Messe Stuttgart clearly showed that there is no adequate basis for an AMB exhibition this year, there is definitely interest in a format in Stuttgart this autumn. Messe Stuttgart is therefore planning an AMB Forum for the first time in the present AMB week (14 to 18 September 2020). Featuring specialist industry-specific talks in the ICS International Congress Center Stuttgart, an accompanying table top exhibition and different matchmaking services, the Forum will bring together players in the industry who are interested in and need a platform in autumn. The next regular AMB will then be held in its regular cycle in Stuttgart from 13 to 17 September 2022. The new exhibition date creates planning security for every participant during the difficult economic situation at present. Messe Stuttgart actively included the exhibitors and the promotional supporters, i.e. the VDMA Precision Tools Association, the VDMA Software and Digitalisation Association, and the German Machine Tool Builders´ Association (VDW), in this important decision (see attached graph relating to the result). Roland Bleinroth, President and CEO of Messe Stuttgart emphasised: "The vote by the exhibitors gave us a clear mandate, thus enabling us to end the speculations surrounding the feasibility of AMB 2020. At the present moment in time with all the regulations relating to hygiene, social distancing or restricted travel possibilities and the current general economic conditions, an AMB such as we know it cannot be staged this year." According to Bleinroth, the current objective is to develop the new format of an innovative AMB Forum with all participants for September 2020 and 2021, and then plan and implement a successful AMB, International Exhibition for Metal Working, again in 2022. In the interest of the exhibitors, in the interest of the visitors and in a spirit of responsibility for the exhibition location and the economic region of Stuttgart. "The AMB Project Team is now closely involved in designing and planning the first AMB Forum, and is starting the preparations for AMB 2022," added Gunnar Mey, Department Director Industry at Messe Stuttgart. Mey emphasised: "Our objective is to produce a successful format together with the interested exhibitors. We are looking forward to the exchange of ideas and information with the industry in this respect and to the personal meetings in September." Comments by the industry on the next regular AMB in 2022 Markus Heseding, Managing Director of the VDMA Precision Tools & Measuring and Testing Technology Association: "The survey results show a clear opinion among all the exhibitors. In our discussions with the members we also received different replies which paint a similar picture. We are already looking forward to a successful AMB 2022 and will fully support the new AMB Innovation Forum." Prof. Claus Oetter, Managing Director of the VDMA Software and Digitalisation Association: "Since there is still no blueprint for decisions during the corona crisis, Messe Stuttgart once again followed the path of maximum customer orientation by conducting an exhibitor survey. The alternative format of an AMB Forum this autumn represents an opportunity to fly the flag as AMB in spite of the crisis." Dr. Wilfried Schäfer, Managing Director of the German Machine Tool Builders´ Association (VDW): "We very much appreciate the fact that Messe Stuttgart actively included our exhibiting members in the decision regarding AMB 2020. The exhibitors formulated their ideas with a majority of just under two thirds for the next AMB in 2022. We are very pleased that Messe Stuttgart is following this recommendation." Michael Blank, Director Marketing & Communication at the Ceratizit Group: "In my opinion, it is unfortunately still impossible at the moment to stage AMB 2020. However, the need for personal contact will come return. Postponing the exhibition to 2022 is therefore the right decision." Irene Bader, Director Global Marketing at DMG MORI: "Here at DMG MORI, we attach utmost priority to the health and safety of our employees, customers, suppliers and partners. For us as an international company, it is therefore not an option to stage AMB 2020 due to the numerous restrictions. Since AMB is a very well positioned exhibition, I welcome its postponement to 2022 so that it can be staged again in its regular cycle. This is the best solution in order to protect all participants in the current situation." Oliver Gühring, Gühring KG: "It is unfeasible to stage AMB this year. We are now hoping to be able to implement a fairly normal exhibition year in 2021 with a large number of existing events and then organise a successful AMB in 2022 with renewed strength." Steffen Nagel, NAGEL Werkzeugmaschinen GmbH: "An AMB 2020 in rubber gloves and masks, on half the amount of exhibition space with only a few exhibitors and visitors, is not in the interest of our customers and the success story that is AMB. We are therefore definitely in favour of holding the next AMB in 2022."   https://www.messe-stuttgart.de/amb/en/
    • 29.05.2020
  • German machine tool industry under great pressure

    German machine tool industry under great pressure

    News
        Frankfurt am Main, 29 May 2020. – Orders received by the German machine tool industry in the first quarter of 2020 were 25 per cent down on the same period last year. Orders from within Germany fell by 22 per cent. 27 per cent fewer orders were received from abroad.  "Global demand for machine tools fell sharply last year due to various challenging factors, but it fell still further at the beginning of the current year," said Dr. Wilfried Schäfer, Executive Director of the VDW (German Machine Tool Builders´ Association), Frankfurt am Main, commenting on the results. Only a proportion of the corona effect is currently visible in the books, he pointed out. It will take a few months before the full effect becomes apparent, explained Schäfer.          In the metal cutting sector, which serves a broad customer base, the decline in orders is more than double that of the more project-driven metal forming sector. Domestic business here in Germany is currently offering a small ray of hope. It rose by a surprising 4 per cent in March. This was mainly due to project business in the press-making segment. The only region in which orders were up in the first quarter was America, especially Mexico. This was due to automotive projects. Six of the top 15 markets posted increased order levels. These were the USA, Mexico, Russia, Japan, Canada and the Netherlands. "Russia was once the third largest market for our industry. Economic sanctions, however, have resulted in a sharp decline in business. It is all the more gratifying to see a revival from Russia in the current crisis," reported Schäfer. Sales revenue also fell – by 18 per cent – in the first quarter. "This is exactly in line with the 2020 forecast we issued in February of this year," Schäfer continued. "However, it is already apparent that the order figures do not reflect the full extent of the decline, which will eventually be even more severe. Capacity utilisation in the industry also fell significantly by 18 points to 64 per cent between January and April. We currently expect the situation to improve in the second half of the year, provided there is further scaling back of the lock-down arrangements and that production returns to normal. This will determine where the industry will be at the end of the year," he concluded.   VDW - German Machine Tool Builders´ Association Lyoner Straße 14 60528 Frankfurt am Main Germany www.vdw.de
    • 29.05.2020
  • BIG KAISER vince il Global Industrie Award 2020 con EWA, l’utensile completamente automatico per l’alesatura di precisione

    BIG KAISER vince il Global Industrie Award 2020 con EWA, l’utensile completamente automatico per l’alesatura di precisione

    News
      Ruemlang, Svizzera – 19 maggio 2020 – BIG KAISER, leader mondiale nella realizzazione di utensili e soluzioni per lavorazioni meccaniche di altissima qualità e precisione, si è aggiudicato il Global Industrie Award 2020 “Productive Performance” con EWA, il suo innovativo sistema automatizzato per l’alesatura di precisione.   La categoria “Productive Performance” riconosce le innovazioni che si concentrano principalmente sul miglioramento significativo e quantificabile delle metriche e delle prestazioni attraverso l´aumento della produttività. La candidatura di EWA ha avuto il supporto di Boulland-DPM, storico partner in Francia dell’azienda svizzera.     Giampaolo Roccatello, Head of Sales and Marketing di BIG KAISER, commenta: “Da oltre 30 anni Boulland-DPM rappresenta BIG KAISER in Francia, dove distribuisce i nostri sistemi di utensili. Siamo orgogliosi per questo riconoscimento prestigioso che attribuisce ad EWA un ruolo di pioniere nella trasformazione 4.0 delle fabbriche, e ringraziamo Boulland-DPM per la nostra proficua collaborazione continuativa”.   EWA è un prodotto intelligente completamente automatico per l’alesatura che non richiede l´intervento di un operatore. Consente di alesare in modo rapido e preciso, dal momento che non è più necessario fermare ripetutamente il processo per effettuare le misurazioni e regolare manualmente l´utensile. Questo non solo permette di risparmiare tempo, ma riduce anche al minimo gli scarti di materiale dovuti ad errori derivati dalla regolazione manuale.   Istituiti nel 2018, i Global Industrie Awards (GIA) sono solitamente annunciati in occasione della fiera Global Industrie, che attira 2.500 espositori e 45.000 visitatori da tutto il mondo. I premi riconoscono lo sviluppo di un prodotto, di un servizio o di un´innovazione finalizzata al miglioramento delle prestazioni industriali, all´ottimizzazione degli strumenti di produzione o allo sviluppo della responsabilità sociale d´impresa.   A causa dell´emergenza sanitaria da Covid-19, l´edizione 2020 della manifestazione è stata annullata. Gli organizzatori della fiera hanno comunque annunciato i vincitori selezionati dalla giuria. Una cerimonia di premiazione si terrà a Parigi nell´autunno 2020.         Boulland-DPM Specializzata in accessori per macchine utensili, utensili da taglio e utensili manuali, Boulland-DPM distribuisce prodotti in tutti i settori dell´industria francese: automobilistico, aeronautico, medicale e micromeccanico. Boulland-DPM vanta una solida esperienza nella fornitura di soluzioni efficienti a stabilimenti di produzione e di assemblaggio, e assicura la migliot assistenza per tutti i tipi di progetti. Boulland-DPM distribuisce solo marchi di alta qualità di produttori che sono soprattutto partner su cui poter contare per soddisfare tutte le esigenze in fatto di prodotti, servizi e soluzioni per lavorazioni altamente specializzate. www.boulland-dpm.com   BIG KAISER Precision Tooling AG Fondata nel 1948, BIG KAISER progetta, produce e commercializza utensili sofisticati e soluzioni per lavorazioni meccaniche di alta precisione. Con 170 dipendenti a livello globale, le filiali BIG KAISER si trovano in Svizzera, in Germania e negli Stati Uniti. La gamma di prodotti, realizzata al 100% in Svizzera e in Giappone, comprende più di 20.000 utensili di precisione conformi ai più severi standard di qualità; tra questi: porta pinze, mandrini idraulici, teste di alesatura, taglienti e strumenti di misura. Azienda che da sempre anticipa le tendenze di mercato ponendo una particolare attenzione all’adesione ai principi di Industry 4.0 con un focus su innovazione, precisione e sicurezza, BIG KAISER sviluppa e produce autonomamente i componenti elettrici ed elettronici delle sue soluzioni, quali display digitali, sistemi di misura, e sistemi per il controllo e il monitoraggio via wireless degli utensili di barenatura e alesatura. BIG KAISER è parte del gruppo BIG Daishowa, che impiega 900 dipendenti nel mondo. www.bigkaiser.com/it 
    • 19.05.2020
  • Design compatto, portata elevata e sbraccio esteso: il nuovo robot SCARA di FANUC offre la miglior robustezza e agilità della sua categoria

    Design compatto, portata elevata e sbraccio esteso: il nuovo robot SCARA di FANUC offre la miglior robustezza e agilità della sua categoria

    News
        Il carico utile elevato, la lunghezza del braccio e l´inerzia del polso fanno del robot SR-12iA una scelta efficace adatta a diverse industrie e applicazioni.     FANUC estende la sua gamma di robot SCARA introducendo un nuovo, potente modello con payload da 12 kg e lunghezza del braccio di 900 mm. SR-12iA va ad aggiungersi alla famiglia SR che già comprende i robot SR-3iA e SR-6iA, rispettivamente caratterizzati da un carico utile di 3 e 6 kg. In combinazione con un´inerzia del polso di 0,30 kgm2 e un ingombro ridotto, SR-12iA apre nuove possibilità nei settori dell´assemblaggio e dell´imballaggio.   Il nuovo robot FANUC SR-12iA unisce prestazioni eccellenti ad una compattezza totalmente inedita. Gli SCARA, infatti, solitamente non possono vantare payload tanto elevati a fronte di un ingombro contenuto. Piccolo e leggero, il nuovo robot SCARA di FANUC soddisfa entrambi questi requisiti e si dimostra semplice da integrare in qualunque linea di assemblaggio.   Le sue dimensioni compatte di 280x364 mm e peso di 53 kg, e l’esclusivo sbraccio potenziato che riesce a raggiungere 900 mm assicurano la massima efficienza in termini di spazio e raggio d’azione, senza per questo imporre alcun compromesso alle prestazioni: il carico utile particolarmente elevato e l´inerzia del polso supportano pinze più grandi, e quindi l´assemblaggio di parti di dimensioni maggiori.   Il più robusto robot SCARA di FANUC ad oggi offre una forza di spinta massima di 250N, caratteristica questa che lo rende ideale per aree di business in crescita come quelle dei pannelli solari e delle batterie. SR-12iA conferma di poter soddisfare tutti i requisiti di assemblaggio ad alta velocità, garantendo un´elevata produttività totale dei pezzi a fronte di un design compatto.   SR-12iA si dimostra essere anche molto versatile, diventando protagonista di applicazioni diverse da quelle tipiche dei robot SCARA. Il carico utile elevato, l’estensione del braccio e l´inerzia del polso rendono questo modello una valida alternativa per le applicazioni di imballaggio. Se da un lato alcune applicazioni esigono l’impiego di un robot a sei assi, le semplici operazioni di prelievo e confezionamento non richiedono un riorientamento, quindi non c’è ragione di utilizzare i robot tradizionali per eseguire tali task. In questi scenari, un robot SCARA come SR-12iA, che offre un carico utile di 12 kg e copre un raggio d’azione di 900 mm, si dimostra essere del tutto sufficiente. Rispetto alle tradizionali unità di trasferimento in linea, il robot SCARA non solo è significativamente più piccolo, ma anche più efficiente in termini di costi. Ciò offre alle aziende l´opportunità di scalare adeguatamente le risorse secondo le proprie esigenze e casi d’uso.     Così come tutti gli altri modelli della serie SR, anche il robot SCARA SR-12iA è dotato del software e di tutte le funzionalità all´avanguardia di FANUC. Il movimento è gestito dal potente controllore R-30iB Compact Plus; integra inoltre lo strumento di elaborazione delle immagini iRVison, il software per la logistica iRPickTool, il tracking dei trasportatori, la connettività fieldbus, la sicurezza integrata e la maggior parte delle altre opzioni software.   Per consentire una facile configurazione e programmazione del robot, il modello offre iRProgrammer, l’interfaccia software di FANUC che funziona su tablet o PC e che è facilmente accessibile attraverso un browser web. Grazie a questo approccio assai intuitivo per gli operatori, il robot SR-12iA dimostra ancora una volta che la comprovata qualità ed il servizio FANUC nel mondo sono davvero alla portata di tutti.   Informazioni su FANUC FANUC Corporation è un produttore leader mondiale di automazione di fabbrica con sistemi CNC, robot, macchine utensili e presse (ROBODRILL, ROBOCUT e ROBOSHOT).  Fin dalla sua fondazione nel 1956, FANUC è all’avanguardia nello sviluppo di unità di controllo numerico per l’automazione delle macchine. Presente a livello globale con oltre 264 filiali e 7.000 dipendenti, FANUC offre ai propri Clienti un sistema efficiente e diffuso di vendite, supporto tecnico, Ricerca e Sviluppo, logistica e customer service.     https://www.fanuc.eu/it
    • 16.05.2020
  • I prodotti migliori, un artigianato d’eccellenza: Taiwan Excellence presenta la Conferenza Stampa e il Padiglione Virtuale dedicato all’industria della ferramenta e dell’utensileria.

    I prodotti migliori, un artigianato d’eccellenza: Taiwan Excellence presenta la Conferenza Stampa e il Padiglione Virtuale dedicato all’industria della ferramenta e dell’utensileria.

    News
        La conferenza stampa online del 12 maggio accende i riflettori sulle innovazioni dei vincitori del premio Taiwan Excellence mentre il padiglione dal design contemporaneo sfrutta la realtà aumentata per mostrare prodotti innovativi.    Taipei, 30 aprile 2020   Superando le sfide imposte dalla pandemia di COVID-19, Taiwan Excellence offrirà al pubblico internazionale un primo scorcio su alcuni dei prodotti di Taiwan più innovativi nel comparto hardware e fastener, durante la prossima Conferenza Stampa dedicata all’industria della ferramenta e dell’utensileria di Taiwan in programma in data 12 maggio alle ore 10.00 (fuso italiano). Subito dopo la conferenza stampa del 12 maggio, è previsto il lancio della piattaforma espositiva disponibile 24 ore al giorno e 7 giorni su 7: caratterizzato da un design in stile contemporaneo e da presentazioni-prodotto in realtà aumentata di 28 aziende taiwanesi d’eccellenza, il padiglione aprirà le proprie porte virtuali ai compratori internazionali e al pubblico in qualsiasi luogo e in ogni momento.   Nonostante la forte concorrenza internazionale – e in parte grazie al pensiero innovativo di Taiwan, alla precisione del metodo di lavoro e ad una filiera di approvvigionamento completa – il settore dell’hardware del paese sta guadagnando un forte slancio. Nel 2019, il valore dell’industria degli utensili ha superato quota 3,79 miliardi di dollari americani, portando Taiwan in una delle prime tre posizioni al mondo. La trasformazione del settore è evidente non solo per la sua transizione dalla tradizionale produzione OEM ad una più smart e attenta all’ambiente, ma anche per le sue applicazioni nel marketing digitale e nelle strategie di condivisione online, per ampliare le opportunità di business e realizzare l’immagine dell’eccellenza produttiva di Taiwan e della leadership globale della sua industria fastener e hardware.        I prodotti migliori, un artigianato d’eccellenza: Conferenza Stampa Virtuale Taiwan Excellence, 12 maggio   Ospitata da Simon Wang, Vicepresidente di TAITRA – Taiwan External Trade Development Council, la principale organizzazione per la promozione del commercio di Taiwan, la conferenza stampa virtuale di Taiwan Excellence dedicata all’industria della ferramenta e dell’utensileria accenderà i riflettori su questo settore in rapida crescita e su quattro vincitori del prestigioso premio Taiwan Excellence: Jing Fong industry Co., Ltd., Medical Intubation Technology Corporation (Mitcorp), Sheng Tai Brassware Co., Ltd. (Justime), and Air Tools Co., Ltd (Airboss).   Le migliori innovazioni di Taiwan nel comparto viti – bulloni – sistemi di fissaggio, esemplificate da queste aziende, saranno svelate in occasione della conferenza stampa online del 12 maggio prossimo.   1.     Jing Fong industry Co., Ltd.  – Dadi esagonali a coppia prevalente con flangia La nuova interpretazione di Jing Fong sul design di dadi e filetti standard migliora la tenuta senza lacerare i filetti, consentendo straordinarie prestazioni anti-allentamento e anti-vibrazione. Questo balzo in avanti nella sicurezza del guidatore ha spinto il produttore automobilistico tedesco Daimler a utilizzare la tecnologia del dado Jing Fong nelle proprie lussuose auto della gamma Mercedes Benz.   2.     Medical Intubation Technology Corporation – Videoscopio X2000 HD Questa serie di videoscopi è già stata esportata negli Stati Uniti e in più di 20 paesi in Europa. La tecnologia, originariamente utilizzata nell’endoscopia medica, consente ai tecnici delle riparazioni di auto e aerei di vedere all’interno del motore e diagnosticare i problemi, risparmiando i tempi di smontaggio ed evitando i rischi riguardanti la manutenzione. Ad esempio, il personale addetto alla manutenzione presso lo stabilimento di manutenzione della Ferrari in Italia, ha utilizzato un endoscopio industriale e ha esteso il tubo sottile nella parte anteriore del motore per indagare sul guasto attraverso lo schermo. Questi videoscopi generano un fatturato dai 4 ai 7 milioni di dollari per Medical Intubation Technology.   3.     Sheng Tai Brassware Co., Ltd. –Miscelatore monocomando per lavabo a parete JUSTIME YES 2 Vincitore del premio Taiwan Excellence 2020 e del Red Dot Award 2019, il rubinetto modernizzato di Sheng Tai è progettato come una colonna geometrica a forma di Y con linee agili e cerchi, risultando in una combinazione perfetta. Privo di ridondanze passate, presenta un aspetto accattivante con la composizione più pura e un nuovo design dell’impugnatura che utilizza tecniche del taglio dei metalli per aumentare la tenuta di coppia, presentando così una trama delicata.   4.     Airboss Air Tools Co., Ltd. – Chiave pneumatica per la regolazione dello scarico d’aria Eliminando la necessità di installare interruttori di controllo aggiuntivi, questa chiave pneumatica di alta qualità e di nuova concezione supera efficacemente le carenze e le limitazioni degli strumenti pneumatici esistenti, che non hanno la capacità di cambiare velocità e coppia una volta alimentati. Lo pneumatico ha molte applicazioni, come ad esempio la fabbricazione e l’assemblaggio di veicoli, locomotive e biciclette così da aumentare la capacità produttiva.   Registrazioni alla Conferenza Stampa Online e all’Esposizione Virtuale Per avere un “posto in prima fila” alla conferenza stampa online, Taiwan Excellence invita gli operatori e la stampa internazionali a registrarsi per tempo all’evento in programma martedì 12 maggio alle ore 10.00 (fuso italiano). Le adesioni sono disponibili al seguente link:   https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScpslEuszfyNH899xpRwtlMy0woCDZLYCNumaHsGNZ4MWllNQ/viewform   La conferenza stampa verrà successivamente resa disponibile sulla pagina Facebook ufficiale di Taiwan Excellence (https://www.facebook.com/TaiwanExcellence.en), permettendo a tutti gli interessati di seguirla nel momento più conveniente.   Per maggiori informazioni sull’iniziativa, consultare il sito web dedicato: https://sites.google.com/taitra.org.tw/te-press-conference-05122020/%E9%A6%96%E9%A0%81?authuser=1         台北市110-12基隆路一段333號國貿大樓6樓Tel: (886-2)2725-5200, Fax: (886-2)2757-6291       6F,333 Keelung Rd, Sec. 1, Taipei 110-12    http: www.taiwantrade.com.tw                 Taiwan, Republic of China.                 E-mail: pr@taitra.org.tw  
    • 07.05.2020
  • COMUNICATO STAMPA P.E.I.: MOBILE ROLL-UP  Barriera di protezione avvolgibile

    COMUNICATO STAMPA P.E.I.: MOBILE ROLL-UP Barriera di protezione avvolgibile

    News
        Il Gruppo PEI è una delle più importanti aziende europee nel settore delle protezioni per macchine industriali. Durante questo periodo, gli uffici tecnici hanno continuato a lavorare e con l’esperienza nel campo delle protezioni hanno aggiunto al proprio catalogo MOBILE ROLL-UP SCREEN.                                Si tratta di un divisorio portatile che viene appoggiato a terra, si avvolge e si svolge con un meccanismo a molla, brevettato PEI. Ha una altezza di 2 metri e una larghezza 190 centimetri. E’ di facile montaggio e il suo posizionamento risulta immediato e sicuro. La barriera è un telo in PVC trasparente flessibile irrobustito da una rete di tessuto interno. A fronte dei circa 4 m2 di protezione estesa, quando la protezione è retratta diventa un tubo quado di circa 10 centimetri lungo 2 metri dal peso di appena 9 kg che può essere spostato facilmente da una postazione all’altra.     Video: https://www.youtube.com/watch?v=Qo1uz545g9A P.E.I. Protezioni Elaborazioni industriali S.r.l.: www.pei.it  - Tel. +39 051 6464811
    • 29.04.2020
  • Seco Tools amplia la gamma di portautensili Jetstream Tooling® tornitura ISO generica

    Seco Tools amplia la gamma di portautensili Jetstream Tooling® tornitura ISO generica

    News
      Seco Tools ha annunciato l’ampliamento della sua tecnologia Jetstream Tooling® Integrated (JETI) con una gamma completa di portautensili per tornitura ISO generica. Questa tecnologia caratterizzata da facilità d’uso e canali di adduzione del refrigerante integrati è in grado di aumentare drasticamente la vita utensile e allo stesso tempo diminuire i tempi di attrezzaggio e montaggio degli inserti, grazie a una nuova staffa a vite singola e all’assenza di tubi esterni.     Dirigendo il getto di lubrorefrigerante ad alta pressione direttamente sulla zona di taglio, la tecnologia JETI assicura un controllo superiore sia del truciolo sia della temperatura. Per un’ulteriore ottimizzazione del processo, i portautensili dotati di Jetstream Tooling® Duo presentano una seconda uscita del refrigerante inferiore che può essere attivata o disattivata a seconda dei requisiti di processo del pezzo. Di conseguenza, i produttori possono utilizzare parametri di taglio notevolmente più elevati senza alcun impatto sulla sicurezza di qualsiasi applicazione di tornitura ISO-S, ISO-M o ISO-P. La gamma estesa JETI per portautensili generici ISO, introdotta per la prima volta per i supporti MDT, X4, 150.10 e Snap-Tap®, comprende 182 nuovi prodotti per tutti i portautensili con misure in pollici, metriche e Seco-Capto™. Per maggiori informazioni sulla gamma completa di portautensili JETI ISO, puoi contattare il tuo rappresentante Seco Tools, oppure visitare la pagina dei portautensili JETI.   Con sede a Fagersta, in Svezia, e presente in oltre 75 Paesi, Seco Tools è un fornitore globale di soluzioni per lavorazioni ad asportazione di truciolo di fresatura, tornitura e filettatura, lavorazione fori e sistemi di utensili. Da più di 80 anni l´azienda offre ai propri clienti le tecnologie, i processi e l´assistenza necessari per massimizzare produttività e redditività. Per ulteriori informazioni sul contributo dei prodotti innovativi e dei servizi Seco per il successo dei produttori di tutti i segmenti industriali, visitate il nostro sito web www.secotools.it
    • 29.04.2020
  • Hwacheon Première: presentato il centro di tornitura Hi-TECH 750

    Hwacheon Première: presentato il centro di tornitura Hi-TECH 750

    News
        Con il nuovo Hi-TECH 750, HWACHEON espande la serie di centri di tornitura Hi-TECH con un altro peso massimo per la lavorazione di pezzi di grandi dimensioni. Il pesante basamento in ghisa di Mehanite (20-28 t), la torretta BMT 85 a doppia colonna e le guide larghe e lavorate con precisione sono gli elementi chiave per fornire una macchina per lavorazioni pesanti precisa e potente. La selezione di componenti di alta qualità da noti produttori combinata con un´alta percentuale di produzione interna degli assemblaggi meccanici - Made in Korea - sono le basi della nostra alta qualità e precisione. Configurazioni • Disponibili bancali con lunghezze di 2, 3 e 4 metri • Mandrino da 15-21 pollici (versione A) o 24 pollici (versione B) • Opzione con asse Y (corsa 200 mm) • Torretta BMT 85 estremamente ampia, perfetta per utensili molto lunghi. • Disponibile con FANUC 0i-TF incl. guida manuale o Siemens 828D incl. ShopTurn La torretta del centro di tornitura Hi-TECH 750 è larga 280 mm e ha 12 stazioni con supporti BMT85 per utensili motorizzati con una coppia fino a 210 Nm. La struttura a doppia colonna consente l´uso di doppi portautensili, per utensili molto lunghi, ed è quindi più stabile riducendo significativamente le vibrazioni. Ciò significa che possono essere utilizzati utensili con una lunghezza fino a 800 mm, che durante le lavorazioni vicino al mandrino non ostacolano il processo.   La nostra serie dei centri di tornitura Hi-TECH è caratterizzata da guide piane, prodotte manualmente con grande cura. Ecco come le nostre macchine raggiungono la loro alta precisione, scorrevolezza e durata. Questo, unito a componenti di alta qualità di noti produttori e una solida struttura, sono convincenti in tutte le aree di applicazione dove sono richieste elevata precisione, qualità superficiali e materiali impegnativi. Per informazioni Manival srl: info@manival.it  
    • 28.04.2020